Differenza tra indicizzazione e posizionamento (e come aver successo in entrambi i casi)

Indicizzazione e posizionamento: quali sono le differenze tra queste due parole e concetti fondamentali nel mondo della SEO e della scrittura online?

 Indicizzazione e posizionamento sono due termini che ricorrono spesso nei discorsi SEO, sicuramente nei miei, quelli che faccio quotidianamente su Instagram, settimanalmente nel mio podcast e un po’ più di rado, su TikTok. 

In questo articolo ti spiego la differenza tra l’indicizzazione di un sito web o di un blog e il posizionamento; dunque ti darò delle indicazioni per 

– indicizzare il tuo sito web

– controllare se il tuo sito è indicizzato

– migliorare il tuo posizionamento 

MANUALE SEO

Indicizzazione: che vuol dire?

L’indicizzazione è il processo attraverso il quale un sito web entra nell’elenco (anche detto indice) dei siti web riconosciuti dai motori di ricerca. 

Avere un sito indicizzato vuol dire che il motore di ricerca, che si tratti di Google o dei suoi competitor minori, ha “visto” che il tuo sito web esiste e lo ha, dunque, inserito nell’elenco dei siti web da tenere sotto controllo per seguirne evoluzioni e aggiornamenti. 

Una volta entrato in questo indice dei siti di cui un motore di ricerca accredita l’esistenza, i crawler (o bot, o spider) del motore di ricerca vanno periodicamente a scansionare il sito web entrato nell’indice per vedere se ci sono nuovi contenuti da proporre ai propri lettori. 

Detto facile facile, come piace a noi su questo spazio di pop-blogging, è come se il Motore di Ricerca si accorge che il tuo sito web esiste e dunque, regolarmente, manda un suo “funzionario” a vedere cosa hai scritto di nuovo e se è il caso o meno di posizionare i tuoi contenuti in SERP per determinate ricerche e parole chiave, affinché ti possano leggere i lettori che hanno bisogno o interesse nei tuoi contenuti. 

L’indicizzazione è il primo obiettivo SEO di un sito web, il primo step per aumentare proprio pubblico proveniente dai motori di ricerca.

 

Cosa è il posizionamento?

Update Google

Se l’indicizzazione è il primo obiettivo SEO del nostro blog o sito web, il posizionamento è il successivo nonché il più importante. 

Il posizionamento è la posizione che i nostri contenuti (articoli, pagine, prodotti, categorie, intero sito) raggiungo nella SERP con determinate parole chiave. 

Ad esempio, una volta che Google ha realizzato che www.sabrinabarbante.com esiste, è importante che io faccia entrare in SERP, cioè posizionare, possibilmente nelle prime pagine, i miei contenuti legati a delle chiavi di ricerca specifiche, per me utili e strategiche. 

Ad esempio, per me che insegno la scrittura sul web e scrivo di viaggi, sarà importante posizionare nelle prime pagine e nelle prime posizioni dei motori di ricerca, i miei articoli, per le ricerche “viaggio in [nome di una destinazione]”, oppure “corsi per diventare blogger”, oppure “come scrivere SEO” ecc. 

Più articoli riusciamo a posizionare in SERP per parole chiave con buoni volumi di traffico, maggiore sarà il nostro pubblico e, dunque, il possibile successo del nostro blog. 

 

Come indicizzare un sito o blog

Quando lanciamo un nuovo progetto web, entrare nell’elenco dei siti che periodicamente verranno ri-analizzati dai crawler dei motori di ricerca è importantissimo, anzi fondamentale. 

Per farlo è necessario fare alcune azioni pratiche sul sito stesso, che si fanno in pochi click, ma anche attuare alcune buone pratiche che richiedono più pazienza. 

Azioni immediate 

  • deselezionare l’opzione “scoraggia i motori di ricerca” nelle impostazioni generali del sito,
  • forzare il certificato SSL, cioè un protocollo di navigazione sicura che rassicura i motori di ricerca che il sito è, appunto, sicuro. 
  • Inviare la sitemap a Google tramite Google Search Console (cosa utile ma non indispensabile) 

Azioni a breve-medio termine

  • Scrivere con costanza (il MdR deve capire che siamo fornitori affidabili),
  • Avere un sito facile da navigare
  • Essere verticali nei contenuti, con un buon Piano Editoriale Strategico 

Come sapere se il mio sito web è indicizzato

temi wordpress per blog

Per sapere se il tuo sito o blog, magari lanciato da pochi giorni o poche settimane, è entrato a far parte degli indici dei siti che i motori di ricerca vanno a controllare e scansionare periodicamente, basta fare una ricerca di tipo “navigazionale”, cioè cercare su Google il tuo nome o il nome del tuo progetto online. 

Se il primo risultato che appare è il tuo blog, vuol dire che sei negli indici del motore di ricerca e che almeno il nome del tuo brand è posizionato ai primi posti.  

Come migliorare il posizionamento del tuo sito o blog

Ovviamente per migliorare il tuo posizionamento, la scrittura SEO, fatta con costanza e verticalità, è un fattore determinante. 

Maggiore è il numero delle tue parole chiave in SERP, migliore è il tuo posizionamento. 
Il posizionamento di un blog o sito web riguarda le parole chiave e le aree tematiche per le quali i tuoi contenuti sono più utili ai lettori. 

Ad oggi, un blogger che lavora grazie al suo blog non usa come “portfolio” e elemento di trattativa con brand e aziende il volume di traffico (almeno, non solo e sempre meno) bensì soprattutto il posizionamento per un certo numero di parole chiave e di seed keyword.

posizionamento e indicizzazione - sabrina barbante

In uno dei miei percorsi individuali per blogger possiamo lavorare al posizionamento ottimale del tuo  progetto online, per le parole chiave più utili a te, e raggiungere i reali obiettivi del tuo blog. 

Come sapere per quali parole chiave sono posizionato?

Come avrai capito, il posizionamento ha a che fare con le parole chiave che le persone cercano sul motore di ricerca quando hanno bisogno di un’informazione, un prodotto, un approfondimento. 

Più il tuo blog è anziano, più diventi brava con la SEO, più scrivi con costanza, maggiore è il numero di parole chiave che entreranno in SERP, non necessariamente in prima pagina ma anche in seconda, terza e così via. 

Sapere ad esempio quali parole chiave hanno portato i tuoi contenuti in terza o quarta pagina è molto utile perché, con degli aggiornamenti agli articoli, potresti portare i tuoi contenuti in prima e aumentare ancora e sempre di più il tuo traffico. 

Un tool molto completo, che io utilizzo e che consiglio a tutti, è SeoZoom, strumento che ti consente anche di calcolare in modo preciso la tua Zoom Authority, molto presa in considerazione sul mercato Italiano da brand e web agency che lavorano con blogger. 
Si tratta di un servizio a pagamento, che puoi rinnovare mensilmente o solo nei mesi in cui ne hai bisogno per controllare l’andamento delle tue parole chiave. 
Iscrivendoti al servizio da questo link e con il coupon ziasabri15 avrai 15 giorni gratuiti. 

Questo articolo contiene link affiliati. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *