Che cosa sono DA e ZA, come funzionano, come gestirle

Cosa sono la DA e ZA, cioè Domain Authority e Zoom Authority? Quali sono le differenze, come reagire quando calano (e perché calano)?

Ogni blogger che cerca di varcare quelle soglie (ben più di una) che da hobby portano alla gestione più professionale del progetto online, si imbatte in queste due sigle misteriose: DA e ZA.

Dai gruppi facebook in cui si vendono post sponsorizzati alle prime e-mail da agenzie di web marketing fino ai gruppi di nerd blogger (dei quali è sempre bene far parte perché si può imparare molto), i valori di ZA e DA vengono sempre nominati.

tablet su un paio di jeans e maglione rosa e scarpe da tennis

Ma vediamo in modo chiaro, in questo post,

  • che cosa sono DA e ZA;
  • perché sono così importanti… ma fino a che punto dobbiamo dar loro importanza;
  • come reagire di fronte ad un calo o una crescita lenta.

Che cosa sono DA e ZA

DA e ZA stanno, rispettivamente, per Domain Authority e Zoom Authority.

Si tratta di due parametri ideati da due società, una italiana e una americana, per stabilire l’autorevolezza online dei siti web su determinati argomenti e parole chiave.

Entrambe queste metriche, che vanno da una scala da 0 a 100 in cui 0 è il minimo e 100 è il massimo, si rifanno ad alcuni parametri dell’algoritmo di Google, il quale, come sappiamo, è in realtà sconosciuto nella sua interezza e varia spesso.

Domain Authority: la DA è un parametro ideato da MOZ, una società con sede negli USA, a Seattle, ed è molto importante sul piano internazionale.
Infatti se in Italia è la ZA ad essere più usata e tenuta in considerazione, dal confine italiano in poi non serve a niente, nessuno sa che cosa sia e tutti fanno riferimento alla DA.

Questa tiene molto in considerazione, nell’affidare un valore numerico al tuo blog, l’anagrafica e i link provenienti da siti altrettanto autorevoli, compresi gli aggregatori.
Ovviamente, seguendo a ruota i crawler di Google, la DA prende in considerazione anche la frequenza di pubblicazione.

Sabrina al computer_DA e ZA che cosa sono

Zoom Authority: la ZA è un parametro ideato da SeoZoom, un’azienda italiana. Lo strumento di SeoZoom, che ha diversi pacchetti a pagamento e una versione free (che serve solo a misurare la propria ZA), serve soprattutto alle web agency per monitorare più blog e siti e il loro posizionamento su parole chiave di interesse per i loro clienti. Un blogger può acquistare i pacchetti base per monitorare e migliorare l’andamento delle proprie parole chiave e devo dire che può essere un acquisto utile.
La ZA prende molto in considerazione il link building di qualità e il posizionamento delle parole chiave.

Molto comune tra i blogger è avere una DA e una ZA molto diverse tra loro; come detto, infatti, le due metriche prendono in considerazione dei parametri differenti. Per quanto entrambe si rifacciano agli algoritmi di Google, ne valutano diversamente i risultati e già questo serve a capire quanto si tratti di parametri cui ogni blogger deve dare importanza… ma fino ad un certo punto.

Molti blogger hanno notato anche che la ZA varia molto più velocemente rispetto alla DA e il motivo, alla luce di quanto sopra, è semplice da intuire: il posizionamento delle tue parole chiave oscilla giornalmente anche per via di nuovi articoli che si posizionano sui tuoi stessi contenuti, mentre i tuoi backlink, l’anagrafica del tuo blog e la frequenza con cui pubblichi sono più o meno sempre le stesse e hanno variazioni più lente, a meno che tu non faccia un rebranding e non cambi del tutto le tue ritmiche di pubblicazione.

Altra differenza enorme tra le due metriche, è che la DA prende molto in considerazione anche le fonti alternative di traffico, mentre la ZA valuta soprattutto il tuo traffico proveniente da Google.

Scopri quali social portano più traffico al tuo blog.

Perché DA e ZA sono importanti?

blog digital audit_domenico-loia

Come abbiamo detto, il web è complesso e gli algoritmi di Google sono segreti e cambiano spesso.
Questi parametri, cui se ne affiancano altri per lo più sconosciuti in Italia, servono per dare delle piccole certezze al mondo del web e al marketing digitale. In pratica, è molto probabile che le web agency che ti contattano per proporti link a pagamento o un post sponsorizzato lo facciano dopo essere passate dall’analisi del tuo posizionamento e del tuo traffico su SeoZoom.

Se vuoi delle dritte su quali tariffe dare ai tuoi guest post, post sponsorizzati e backlink, qui ti do delle utili indicazioni.

Perché DA e ZA non sono… così importanti

Catalogo smartbox online

Molti blogger pensano che la qualità del proprio blog o la percezione della qualità del proprio lavoro di blogger dipenda solo dall’oscillazione di questi parametri, ma sbagliano.

Molti fanno l’errore di monitorare quotidianamente la propria ZA o DA senza mai passare da un’analisi approfondita dei dati di Google Analytics.

Come detto, i parametri di DA e ZA servono per rendere più meccanica e uniforme la ricerca di blog autorevoli in un determinato settore, ma sappiamo bene che stabilire la tua influenza come blogger passa da tanti altri fattori.

Se hai subìto un calo o un rallentamento nella crescita ma stai comunque aggiungendo costantemente contenuti di qualità, prima di disperare o demotivarti, controlla il tuo traffico.
Se il traffico è bene o male costante, continua a fare bene il tuo lavoro e non ti preoccupare. I parametri derivanti da Google si adegueranno con il tempo.

Se anche il traffico ha subito un forte calo, cerca di capire il motivo aiutandoti con le Google Analytics (in questo articolo ti dico come leggere le Google Analytics per far aumentare il traffico ma può essere utile anche per capire come mai è diminuito).

Se hai paura di non essere considerato un bravo blogger per via di queste metriche non troppo alte, partecipa a questo freebie e ti invierò una dispensa in cui ti indico come fare un media kit super invidiabile a prescindere da queste metriche.

Spero di averti dato un po’ di risposte utili. Se vuoi una mano per migliorare il tuo blog, scoprirne i punti di forza e debolezza, capire come posizionarti meglio per le tue parole chiave più importanti, contattami per una consulenza ( sabrina.barbante[at]virgilio.it ) o leggi tuuuuuuuutti gli articoli di questo blog 😉

22 pensieri riguardo “Che cosa sono DA e ZA, come funzionano, come gestirle

  • 18 Maggio, 2020 in 3:28 pm
    Permalink

    Non ho ancora fatto il passo di acquistare un pacchetto SeoZoom perchè di fatto trovo ancora difficolta nello sfruttare le sue potenzialità. Grazie ad articoli come il tuo cerco di colmare queste lacune.

    Rispondi
  • 17 Maggio, 2020 in 12:01 pm
    Permalink

    Ciao nonostante sapessi della loro esistenza e confrontando con Moz, ma ogni tanto, mi sono scoraggiata ultimamente, nonostante scrivo in modo costante il mio sito non aumenta con questi valori..Uso pinterest, instagram ecc mah

    Rispondi
  • 16 Maggio, 2020 in 10:41 pm
    Permalink

    Hai fatto bene a chiarire la cosa, è importante sapere di cosa si aprla per poter fare meglio

    Rispondi
  • 16 Maggio, 2020 in 8:35 pm
    Permalink

    Molto utile questo articolo, soprattutto per chi come me da poco ha aperto il suo blog e ancora non sa bene barcamenarsi nei tecnicismi. Grazie!

    Rispondi
  • 16 Maggio, 2020 in 2:04 pm
    Permalink

    Finalmente un articolo che spiega bene la differenza anche per chi è testona come me…

    Rispondi
  • 15 Maggio, 2020 in 11:46 am
    Permalink

    Grazie per questo utile post, ho ho ben compreso la loro differenza.

    Rispondi
  • 15 Maggio, 2020 in 8:05 am
    Permalink

    Finalmente un post con una spiegazione a prova di principiante come me… Corro subito ad approfondire anche gli altri temi: ho proprio bisogno di dare una rispolverata un po’ a tutto per capire meglio come gestire il blog.

    Rispondi
  • 14 Maggio, 2020 in 7:22 pm
    Permalink

    Preziosi i tuoi consigli, sempre. Il mio blog ha poco più di un anno e sinceramente sono piuttosto ignorante riguardo le tematiche. Grazie infinite!

    Rispondi
  • 14 Maggio, 2020 in 1:38 pm
    Permalink

    Grazie per l’articolo. Mi sto avvicinando da poco al mondo del blogging dal punto di vista tecnico e queste risorse sono davvero utili.

    Rispondi
  • 11 Maggio, 2020 in 5:09 pm
    Permalink

    Grazie a questo articolo ho le idee molto più chiare. Ho ancora tante cose da imparare sul mondo del blogging. I tuoi articoli sono davvero utili. Grazie ❣️

    Rispondi
  • 11 Maggio, 2020 in 4:44 pm
    Permalink

    Sempre utilissimi i tuoi articoli, ho molto più chiaro il significato di DA e ZA, avevo già provato a dare un’occhiata al sito di SeoZoom, adesso ci ritorno e vediamo…..
    L’andamento del mio blog è al momento abbastanza costante, intanto continuo a fare bene il mio lavoro, anzi, a farlo meglio grazie alle dritte avute dalla tua consulenza preziosissima che mi ha aiutata a capire molte cose della SEO e non solo. Grazie Sabrina!

    Rispondi
  • 11 Maggio, 2020 in 3:57 pm
    Permalink

    Su molte Agenzie dove “procaccio” lavoro il DA è fondamentale per capire a quali ci si può proporre. Ma come aumentarlo? Come far sì che sia alto? Non è facile anche lavorando costantemente ai contenuti, alla qualità ed al SEO!

    Rispondi
    • 11 Maggio, 2020 in 4:31 pm
      Permalink

      La DA aumenta prettamente con il link building. Piccolo segreto: utilizza gli aggregatori come Pinterest, StumbleUpon, Bloglovin e Medium perchè per i parametri di MOZ contano.

      Rispondi
  • 11 Maggio, 2020 in 3:57 pm
    Permalink

    Grazie mille, io questi due parametri non li conoscevo proprio. Ci sono tantissime cose che ancora non so sul funzionamento del blog.

    Rispondi
    • 11 Maggio, 2020 in 5:28 pm
      Permalink

      Devo dire che ogni volta leggendo i tuoi articoli imparo sempre qualcosa di nuovo e devo riconoscere onestamente che non ho mai sentito parlare di questi due parametri che mi sembra di capire siano davvero molto importanti

      Rispondi
  • 11 Maggio, 2020 in 3:05 pm
    Permalink

    Credo che a parte questo indici i lettori vengono attratti più dall’immagine che dal contenuto. Si Google utilizza questi indici ma dietro a dei numeri c’è un mondo

    Rispondi
  • 11 Maggio, 2020 in 8:15 am
    Permalink

    In base alla mia esperienza la DA tiene anche molto conto dell’anzianità del blog, parametro che invece non ha così importanza nel calcolo della ZA. Ovviamente in entrambi i casi sono scelte strategiche aziendali, ma per me è stata una scoperta interessante!

    Rispondi
    • 11 Maggio, 2020 in 1:07 pm
      Permalink

      Sì, è proprio quello che intendo quando parlo di “anagrafica”. La DA tiene molto presente da quanto esisti, quanto spesso posti in base alla tua anzianità.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *