I dolci bulgari più buoni e dove mangiarli a Sofia

Ecco un altro post adatto a chi, per godersi un posto nuovo al 100%, deve passare necessariamente attraverso i suoi dolci.

Ultimamente sono tantissime le persone che hanno commentato i post “Cose da sapere prima di andare a Sofia” e “Mercatini e shopping a Sofia” per chiedermi dritte su cose da mangiare, itinerari da seguire… persino se ci sono milonghe in zona!

Ne desumo che finalmente un buon numero di italiane e italiani si accinge a visitare questa meritevole e perticolarissima capitale europea.

Prima che qualcuno me lo chieda, preparo quindi un post che parli dei dolci tipici bulgari più buoni e dove mangiarli in quel di Sofia.

Vi avviso, pericolo salivazione alta e cali glicemici!




 

Pecheni yabalki – mele al forno farcite

dove mangiare a sofia la mela al forno dolce bulgaro

Qui in Bulgaria (e poi anche nei Balcani) la mela è una cosa seria! La si trova come farcitura di tantissimi dolci, più o meno di tutte le stagioni e di tutti i periodi.
E se poi la mela, invece che farcitura, divenisse corpo e base stesso della pietanza?
Questo avviene con la Pecheni yabalki, dolce semplice e gustoso che si ottiene infornando per un’ora una mela intera ricoperta da una glassa di burro, zucchero grezzo e cannella. Prima di infornare viene tolto il piolo e fatto un buco al centro riempito con la glassa preparata e le noci.
Odore fortissimo di zucchero e cannella e burro, sapore semplice. Il mio preferito!

Leggi anche “Cose da sapere prima di andare da sole a Sofia” 

Pechena tikva – zucca arrostita con le mandorle

pechena-tikva

Anche questo dessert è chiaramente una dimostrazione di quanto la cucina povera sia ancora radicata nell’immaginario gastronomico bulgaro. Se la prima delizia citata è sostanzialmente una mela ben condita, questa seconda indicazione di dolci da assaggiare in Bulgaria è a base di zucca: si tratta di fette spesse di zucca ricoperte di glassa e noci.
Sì, molto simile alle mele ripiene. Leggermente meno buona a mio avviso (ma perché io sono una fan delle mele) ma per chi ama i dolci poco dolci sarà graditissimo.

Dove mangiare un ottimo Pecheni yabalki a Sofia? 

Entrambi vanno bene accompagnati da un tè o infuso alla cannella. Entrambi si possono trovare nel periodo di Natale in qualche casetta di legno nel mercatino dei giardini Borisova.
Il resto dell’anno si possono trovare entrambi al Mercato delle Donne, uno dei luoghi più interessanti e colorati della città: il nome di henski Pazar Women’s Market viene proprio dal fatto che è frequentato da donne (principalmente casalinghe e anziane) per fare la spesa quotidiana di prodotti freschi.

Banitza ripiena di mele o zucca 

Bulgaria, Baniza puff pastry pockets

Riecco le mele e la zucca in una nuova veste, usate stavolta come ripieno e non come base da riempire o farcire.
La banitza è la pasta phyllo usatissima per molte ricette dolci e salate di Sofia e Bulgare (e che si ritrova anche nel Balcani): la ricetta della banitza alle mele/zucca e noci, si presenta come un rotolo/caramella lunga di pasta sottile ripiena di frutta e messa in forno.
Può essere mangiata sia come dolce che come aperitivo vegan, dal momento che la pasta è salata e di fatto questo dolce non dolce è una variazione della versione classica con formaggio locale.

I locali la preferiscono accompagnata da caffè turco forte.

Dove mangiare una Banitza dolce? 

Io l’ho provata  al Villa Rosiche, caffetteria accogliente in ul.Neofit Rilski 26, una parallela di Vitosha (la via dei locali).
Interni classici, giardino “n’graziatu” ma da non prediligere se fa molto freddo.
Camminando su Vitosha Blv., se giri a destra all’altezza di ul. Solunska, si troverà quasi subito Marquissa Patisserie che ha un’ottima reputazione tra i locali ed è amato da chi è di passaggio.
Si trovano Banitza e Baklava (in versione locale, leggermente differente dalla versione serba) che hanno la caratteristica di non essere eccessivamente dolci.

Biscottini “lokumki”

 

where to eat sweets - lokumki in sofia
I lokoumi sono ottimi da accompagnare con un tè o un caffè. Io faccio fatica a mangiarne più di uno perché si sente molto il burro. Se hai la fortuna di trovarli ancora caldi, magari fatti dai gestori di una trattoria, ne potresti mangiare mille, anche accompagnandoli con un bicchiere di rakija, un super alcolico simile alla grappa (almeno, per me che i superalcolici incolore sono tutti simili alla grappa).

Biscotti allo zenzero (Джинджифилк)
biscottini allo zenzero bulgaria
Lascio il nome in caratteri cirillici perché in caratteri latini è una cosa tipo Dzhindzhifilki e so che non è di aiuto.
Si tratta di biscottini di zenzero con un pizzico di spezie che danno uno strano sapore frizzante e rinfrescante.

Biscotti salati con formaggio e burro

biscotti salati con burro e formaggio bulgari  

Sono dolci non dolci, biscotti non biscotti. Deliziosi, ottimo snack! La cosa bella è che si possono serenamente accompagnare con birra fredda, vino bulgaro (sul quale aprirò presto una parentesi a parte), caffè o te… si abbina con tutto, bisogna solo capire che cosa ti piace bere di più.
Questi biscotti non biscotti dolci non dolci sono quanto consiglierei alle persone (e ne conosco diverse) che hanno un rapporto a corrente alternata con i dolci. Tra queste ci sono anche io. Diciamo che nomino dolce dell’anno (insieme alla Palla finlandese).

Dove mangiare i biscotti allo zenzero e i biscotti salati con formaggio e burro?

Per questi biscotti ti consiglio di passare da Sunmoon in ul. “September 6” 39 (rettilineo che porta dal quadrilatero delle 4 chiese – cristiana, moschea, ortodossa, sinagoga – verso la statua di Santa Sofia.
 Il posto merita una o più visite veloci perché produce una serie notevole di prodotti da forno freschi (si tratta di un forno infatti) e potrai assaggiare molti tipi di pane (io ho provato bocconcini di pane con la soda, buoni per un piccolo sneak salato in the road) e di dolci. I biscottino possono essere acquistati anche singolarmente.

(ti è tornato utile questo post e questo blog? Se sì, ti andrebbe di votare per me a questo contest? Mi servono solo pochi click e il tuo in bocca al lupo morale ;-)) 

 

12 pensieri riguardo “I dolci bulgari più buoni e dove mangiarli a Sofia

  • Agosto 20, 2017 in 3:56 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina! Che bella sorpresa il tuo blog e tutta questa serie di articoli su Sofia proprio un paio di settimane prima della mia partenza! Stavo proprio cercando dei suggerimenti su cosa e dove mangiare, per cui i nomi dei locali mi saranno utilissimi. Mamma mia sembra tutto buonissimo ma quei biscotti salati al formaggio devono essere qualcosa di spettacolare…
    Buona domenica 🙂

    Risposta
    • Agosto 20, 2017 in 6:48 pm
      Permalink

      I biscotti al formaggio sono in assoluto il mio dolce-non dolce preferito! Comunque nei prossimi giorni arriverà anche un post sui migliori locali in cui mangiare a Sofia 😉

      Risposta
  • Luglio 6, 2017 in 5:53 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina. A fine luglio sarò a Sofia, e cercando ho trovato questo blog molto carino e interessante. Da golosona allergica alla cannella (quindi purtroppo niente Pecheni yabalki sigh), ti chiedo un aiuto: puoi dirmi come posso dire “no cannella, allergia” in bulgaro, in modo da essere certa che qualcuno non me la rifili comunque? Grazie Ros

    Risposta
    • Luglio 6, 2017 in 6:42 pm
      Permalink

      Ciao Rosalba. A Sofia puoi provare a parlare inglese, prima di tutto. Ma è il caso che tu impari la frase “nishto kanela, te sa alergichni”, che vuol dire “niente cannella, sono allergica” :-).
      Magari scrivitelo su un’agendina e mostra la frase all’oste, per non rischiare :-). Divertiti!!!

      Risposta
      • Luglio 10, 2017 in 2:05 pm
        Permalink

        Ottimo: proprio quello che mi serviva!
        In genere con le persone che hanno a che fare con i turisti ci si capisce bene, ma per situazioni particolari è meglio essere precisi.
        Grazie mille!

        Risposta
  • Dicembre 26, 2016 in 9:38 am
    Permalink

    Io sono una gran golosona e con questi dolci mi prendi proprio per la gola! Vorrei assolutamente assaggiare dei biscotti allo zenzero- Джинджифилк ( Grazie che hai scritto il nome in cirillico) perché noi abbiamo una ricetta simile solo che aggiungiamo le mandorle invece di zenzero!

    Risposta
  • Dicembre 21, 2016 in 8:12 pm
    Permalink

    Ma che meravigliaaaaa voglio visitare Sofia e sono golosissima di dolci… questa guida fa al caso mio!

    Risposta
  • Dicembre 20, 2016 in 9:48 am
    Permalink

    MMMMM che fame che mi è venuta! In questo momento vorrei i biscotti salati con formaggio e burro.. per colazione e pranzo 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *