5 cose da sapere prima di andare a Sofia, Bulgaria

La capitale Bulgara non  è una delle prime e principali destinazioni turistiche scelte dal viaggiatore e dalla viaggiatrice media del week end dell’ovest europeo, figuriamoci del pubblico errante intercontinentale.

Ci si va un po’ perché in alcuni periodi i voli costano poco, un po’ perché ad un certo punto inizi ad aver visto tutte le altre mete europee e sei attratta dall’est (just like me, da due anni a questa parte).

(se hai già pianificato il tuo viaggio a Sofia,
scopri 6 posti particolarissimi per dormire




Ma c’è da sapere prima di tutto una cosa: quando vai a Sofia, capisci alcune cose su come hai imparato a vedere e guardare alle città nei tuoi precedenti anni di viaggio. Quando vai a Sofia capisci quanto sei in grado di lasciarti i tuoi paradigmi estetici, storici e culturali alle spalle e quando sei in grado di apprezzare un luogo, sulla base di che cosa quel luogo è ed è stato.

Ecco perché la prima cosa che devi sapere e saper fare prima di partire per Sofia è

#1 – lasciarti alle spalle l’Ovest e le città che hai già visto. 

 

#fall in #travel. #sofia, #bulgaria, #october

Una foto pubblicata da sabrina (@in_my_suitcase) in data:

Non c’è nulla di più deludente e (a mio avviso) più errato, di andare in un posto che ha cambiato nome 8 volte nella storia, che è stata sotto due dittature e svariati imperi… aspettandosi di trovare le stesse cose che potremmo vedere e ammirare a Parigi/Praga/Roma.
Anche solo la rustica statua della città (La statua di Sofia) è un interessante groviglio di incomprensioni storiche venute a seguito di cambiamenti troppo repentini. Eppure c’è chi vede solo che ‘è brutta’. Se si paragona questa statua ad una fontana del Bernini, certo, bella non è, come non è bella neanche la Gioconda se paragonata ad un qualsiasi quadro di Caravaggio.
Per la cronaca: la statua è del periodo successivo alla caduta del Partito Comunista Bulgaro e rappresenta Santa Sofia. PERO’ è importante sottolineare che non si tratta della Santa Sofia martire cristiana, ma della Sofia divina, nel senso greco del termine, ovvero saggezza. Gli amministratori post sovietici, presi dalla smania di cristianizzazione compulsiva, non fecero caso a questa faccenda e vollero rappresentare la santa cristiana e martire. Peccato che la riempirono di simboli pagani (civetta e corona di alloro), per rinnegare i quali la storia cristiana vuole che la donna fu uccisa.
Per non parlare della prorompente sensualità che la distacca dalla nostra iconografia del martirio, rendendola più simile ad una Minerva (e guarda caso, ha anche la civetta).
Ora, non so voi, ma io trovo tutta questa faccenda esaltante!

la-statua-di-santa-sofia

Oggi anche: “Dove mangiare e che cosa mangiare a Sofia”

#2 – Diffida quando ti dicono che è brutta o insignificante

Questo lo consiglio non solo alla luce di quanto detto al punto #1, ma anche del fatto che… non è affatto brutta.
Sofia è una città pulita (un servizio efficientissimi di netturbini e netturbine lavora tutto il giorno e a terra non si vede neanche una cicca di sigaretta).
Sofia è una città verde (diversi parchi, tutti raggiungibili a piedi dal centro, tutti attrezzati e belli).

#sofia, #alexander #church,

Una foto pubblicata da sabrina (@in_my_suitcase) in data:


Sofia è una città che accoglie nella stessa piazza edifici del rito ebraico, ortodosso e islamico e si tratta di tre edifici bellissimi.
In questo video di 30 secondi riassumo la bellezza della città.

Leggi anche “Vita notturna a Sofia: dove andare per musica, live, drink” 

#3 – Quando dicono di sì, vogliono dire no

La Bulgaria è uno di quei paesi in cui alcuni gesti sono diversi dagli altri paesi. Tra questi, il movimento della testa che noi usiamo per annuire (dal basso verso l’alto), per loro vuol dire NO. Al contrario, scuotere la testa vuol dire sì.
Per cui, se entri in un pub e chiedi se c’è un tavolo libero e loro scuotono la testa con il locale semi vuoto, non è perché ti vogliono cacciare a causa dei tuoi capelli crespi e aspetto da narcotrafficante. Ti stanno dicendo che sì, il posto c’è e ti puoi accomodare.

Leggi anche: “Che cosa vedere nei dintorni di Sofia” 



Booking.com

#4 – Il vino è davvero buono 

Se ami il vino, ordina quello locale. Davvero buono. Le botti in cui vengono fatti invecchiare hanno una tostatura specifica e particolare (questa chicca da esperta l’ho imparata da poco e mi ha aperto un mondo. Forse non amo il vino bulgaro ma le loro botti, non so, ma non perdetevi questa specialità!)

#scarlet, #brunette And Bulgarian #wine. #sofia, #fall, #sun, #life, #travel, #fallintravel

Una foto pubblicata da sabrina (@in_my_suitcase) in data:

#5 – Porta scarpe comode

Se vuoi vedere le cose più belle, il verde, i locali più tipici e anche quelli più moderni e giovani, e anche se vuoi vedere le dicotomie che differenziano le arterie centrali di recente restauro dai marciapiedi eradicati delle vie laterali, percorrila a piedi.

Leggi anche…

 

#6 – Occhi ai suoi mercatini

mercatino dell pulci a sofia

Quando viaggio, cerco mercatini all’aperto. Quelli di Sofia sono ricchi di colori e tipicità. Non è un modo di dire da “Blogger-rivista-di-viaggio-guida-turisctica”, dico sul serio: ho visto i mercatini più marcatamente territoriali d’Europa.

Leggi anche “I dolci bulgari più buoni e dove mangiarli a Sofia” 

Il mercato quotidiano dei vialetti circostanti la Cattedrale Alexander Nevsky c’è, ogni giorno, un mercatino delle pulci in cui è possibile trovare vecchi cimeli di guerra, oggetti con simboli socialisti, icone sacre e antiche macchina fotografiche, insieme ad oggetti di artigianato moderno.
Un’area specifica del mercatini è poi dedicata alle icone sacre ortodosse.

Trova qui gli altri mercatini e gli shopping mall di Sofia

Sei stata (o sei stato) a Sofia e hai altre raccomandazioni per i posteri? Vai, scrivi tutto nei commenti!

(ti è tornato utile questo post e questo blog? Se sì, ti andrebbe di votare per me a questo contest? Mi servono solo pochi click e il tuo in bocca al lupo morale ;-)) 

 




 

 

127 pensieri riguardo “

5 cose da sapere prima di andare a Sofia, Bulgaria

  • Ottobre 26, 2018 in 9:55 am
    Permalink

    Ciao. Io vorrei andare a fare uno stage di qualche settimana (o mese) a Sofia nella Sutherland Global Services come travel consultant . Secondo te è collegabile bene con i mezzi di trasporto? Sono un po scettica sul andarci ma allo stesso tempo mi sembra una buona opportunità.

    Risposta
    • Ottobre 26, 2018 in 1:45 pm
      Permalink

      Ciao Su, temo di non aver capito la domanda: che cosa non sai se è ben collegata, Sofia e la Bulgaria con l’Italia (in tal caso, ci sono voli tutti i giorni dai principali aeroporti italiani, per altro a costi relativamente bassi) o la sede dell’azienda in cui andrai a lavorare? In tal caso, non lo so perché non so dove sia la sede ma presumo che la cosa migliore sia scegliere una casa/accommodation non troppo distante dal luogo di lavoro, come faresti se avessi andare a Londra, Parigi o Roma.
      NB… lo sappiamo tutte e due che ciò che ti rende scettica non sono i mezzi di trasporto ma qualcos’altro da cercare dentro di te, vero?

      Risposta
  • Ottobre 26, 2018 in 8:08 am
    Permalink

    Io invece sono stata a Sofia nel 1995 in un periodo bellissimo della mia vita e di mio marito: eravamo andati per vedere un angelo di bimbo di un anno che poi è diventato nostro figlio. Si mio figlio Emil (gli abbiamo lasciato il nome originale, in italiano Emilio) quello che ci sorprese fu la data di nascita, 28/01/95 la stessa di mia madre solo che mamma mia era del 1931, per cui negli anni a venire nonna e nipote festeggiavano insieme i compleanni. Vi dico che Sofia è una bella città, forse molto grigia non è solare come Parigi o Londra però ne vale la pena visitarla. La gente non è cordiale come noi, hanno il viso scuro (noi a Napoli così diciamo e non ridono). Forse perchè avevano molto poco da ridere diceva mio marito, visto com’era la politica 24 anni fa. Sia a me che mio marito è piaciuta.

    Risposta
    • Ottobre 26, 2018 in 8:13 am
      Permalink

      Cara Susy, una bellissima storia la vostra! Siete mai tornati a Sofia con Emil? Spero di sì, perché è bello rivedere se e come cambia il posto delle proprie origini. Io ho trovato Sofia una città pulita e con quel pragmatico ottimismo di chi sa che si è in ripresa, ma bisogna lavorare sodo. A mio avviso, il miglior mood possibile.

      Risposta
  • Maggio 24, 2018 in 11:34 am
    Permalink

    Ho in programma un toccata e fuga a Sofia prenotato proprio per i prezzi bassi di Ryanair 🙂 non mi aspetto di certo Praga o Roma, in realtà parto abbastanza scettica perché sono stata a Varsavia – quella sì che pensavo somigliasse, in piccolo, a Praga! – e il suo passato socialista, che nella città spicca molto più di quanto credessi, mi ha dato un bel pugno nello stomaco. Dunque Sofia me la aspetto un po’ così. Vedremo comunque, sarà interessante perché sono nel periodo “Paesi ex comunisti” e parto sapendo più o meno cosa troverò. Se non mi piace sarà stata un’esperienza, se mi piace magari ci tornerò per approfondire. Grazie comunque per le dritte, specialmente sul mercatino delle pulci!

    Risposta
  • Maggio 17, 2018 in 3:50 pm
    Permalink

    A Sofia c’è il ristorante “Felicità”, ristorante dei 2 grandissimi ideatori della compagnia di viaggi Birraioli.it, i signori Pagliaroni 😀 facci un salto la prossima volta!

    Risposta
  • Maggio 11, 2018 in 12:56 pm
    Permalink

    ciao, premesso bellissimo e soprattutto utilissimo blog scoperto così x caso sul web, ho già programmato per il prossimo luglio venti gg. tra Sofia, Plovdiv e località balneari sul mar nero. Ti chiedo: c’è così poco da fidarsi del prossimo come letto su un post? Sono (con tutto il rispetto che ho per i napoletani) così un pò diciamo da diffidare? Ad esempio cercano di fregarti sul mangiare o con la scusa della lingua anche sul prezzo? In auto si può viaggiare serenamente senza rischi di furti o bazzecole varie? Interessato soprattutto alla città e zero ai musei credi che una giornata sana a Sofia sia sufficiente? Secondo te meglio una giornata a Rila o in tour a Nis in Serbia? Premetto che di monasteri ne ho visti diversi e anche in Romania. Grazie mille!!

    Risposta
    • Maggio 11, 2018 in 1:09 pm
      Permalink

      Ciao Enzo, Sofia è simile a molte altre capitali; città con traffico umano maggiore e maggiore probabilità di incontrare tipologie diverse di persone. Io non ho avuto mai nessun problema di sicurezza (perchè nonostante abbia spesso viaggiato da sola sono comunque prudente e con gli occhi aperti), altri possono aver incontrato malafede. Il che non consente a me di dire che non è possibile trovare malintenzionati o ad altri di dire che a Sofia (o a Napoli) si è a rischio fregature. Ho avuto esempi di massima civiltà, cortesia. Di certo, i bulgari non fanno le cerimonie tipicamente italiane, sono forse un po’ più burberi e di quanto è pieno il portafogli del turista importa poco. Se fai qualcosa che merita un rimprovero, te lo fanno.
      A Sofia, tra centro storico e parchi, mercatini e zona commerciale, dedicherei almeno un paio di giorni.

      Risposta
      • Maggio 14, 2018 in 9:11 am
        Permalink

        Grazie per i consigli…..gentilissima

        Risposta
  • Marzo 20, 2018 in 2:11 pm
    Permalink

    sono un paese cordiale ed a mio avviso hanno ** molto da insegnare a noi italiani su come si vive!

    Risposta
    • Marzo 21, 2018 in 7:23 am
      Permalink

      Ciao Jessica, vorrei che leggesse il tuo commento Doris Zaccone di Radio Capital, che ha tenuto un intera puntata di capital in the world teorizzando il loro essere molto burberi e maleducati (tutto perchè quando lei ha voluto pagare una colazione – quindi probabilmente il corrispettivo di non più di 3 euro – con la carta, le hanno detto in modo assertivo che non si poteva). Io ero ospite in trasmissione e ho difeso, invece, il loro essere diretti, senza fronzoli, ma assolutamente non scortesi. Grazie mille!

      Risposta
  • Marzo 20, 2018 in 2:09 pm
    Permalink

    In ritardo …. di mooolto! ma intervengo anche io, che tra un mese sarò a sofia per la seconda volta in due anni.

    La prima cosa da dire è che senza dubbio, non è londra, non è barcellona come non è ciò che è visto e piaciuto a tutti coloro che hanno intrapreso viaggi di questa tipologia..
    Ma sotto un altro punto di vista è di più.
    è quello che un italiano desidererebbe vedere nel suo paese.
    Vita tranquilla, prezzi accessibili, lavoro quotidiano, pulizia e educazione.
    Sofia ci ha lasciato davvero a bocca aperta sotto svariati ed innumerevoli punti di vista,
    Il primo, la possibilità di permettersi di fare qualunque cosa.
    ma la cosa davvero stupenda è stata la cucina, l’atmosfera, ed il modo in cui tengono alla loro cultura anche se per noi può sembrare OBSOLETA.
    è una città mista.
    Forse è il miglior modo per poterla definire.
    Poichè è globalizzata al massimo dell’utilizzo, la tecnologia è sfruttata per utilità e non per sostituzione.
    Lì fanno buon uso di tutto ciò che hanno, sono un paese cordiale ed a mio avviso molto da insegnare a noi italiani su come si vive!
    Il posto non è, come già detto, il più bello del mondo… ma ha di bello, e te lo lascia nel cuore, tanto da volerci tornare.

    Buon viaggio a chiunque voglia provare questa esperienza!!

    Risposta
    • Marzo 21, 2018 in 7:25 am
      Permalink

      Grazie per il tuo commento Jessica, sei preziosa! è vero, non è Londra né Barcellona, ma se uno va a Sofia e cerca Londra, il problema non è di Sofia, vero? 😀

      Risposta
    • Settembre 30, 2018 in 8:10 pm
      Permalink

      Hai da darmi indirizzi per dormire in centro? In novembre sarà molto freddo o come qui in italia ?
      Grazie

      Risposta
  • Febbraio 9, 2018 in 6:19 pm
    Permalink

    Grazie per i consigli ,vedremo il da farsi e poi ti scriverò le mie impressioni dopo che sarò andato lì

    Risposta
  • Febbraio 2, 2018 in 6:39 pm
    Permalink

    ciao ,sto pianificando un viaggio in Bulgaria di circa 7-8 giorni ma per il mese di agosto ,probabilmente tra il 15 e il 25 di agosto ,vorrei sapere se Sofia in quel periodo è consigliabile ed anche Plovdiv oppure la città è semivuota visto zone balneari sul mar nero? che poi forse vorrei fare una capatina a Burgas ma penso che Sofia almeno 3-4 giorni li merita o no?

    Risposta
  • Dicembre 14, 2017 in 5:57 pm
    Permalink

    Buonasera Sabrina,
    non vorrei passare il natale in Italia … Torno a viaggiare da sola dopo tanto tempo e anche se non sono in salute, stavo scegliendo Sofia perchè ha i prezzi più abbordabili per me in questo momento…Anche nei giorni di natale (24-25-26) ci sono i mercatini e locali aperti??? Una domanda: ho trovato un biglietto molto economico, ma con un volo di rientro per Roma più che all’aba ;-)…Trovo dei collegamenti dal centro per raggiungere l’aeroporto anche verso le 5 del mattino?? Un caro saluto.Francesca

    Risposta
    • Dicembre 14, 2017 in 6:18 pm
      Permalink

      Ciao Francesca, prima di tutto ti rispondo con la forse sensazione e voglia di abbracciarti forte. Non so perchè, non ti conosco ma sento di volerlo fare perché sento che possa servire uno scambio di energie. Spero che la mia ti arrivi.
      Sofia in quei tre giorni è nel fulcro delle celebrazioni natalizie, che seguono il calendario cattolico nonostante sia una città a maggioranza ortodossa. Vai al mercatino dei giardini Borisova e un’altra cosa che puoi goderti sono i balletti dell’Opera Ballet il 25 e 26 sera. per le strade vedrai persone vestite con maschere colorate, antica tradizione pre cristiana per allontanare gli spiriti malevoli dal nuovo anno.
      Quando arrivi in aeroporto e concordi con un taxi di portarti al tuo hotel o dove starai, chiedi da subito se ti viene a prendere anche per il rientro prima dell’alba. Fatti dare il biglietto e prendi appuntamento. Oppure appena arrivi di subito all’hotel di questa tua necessità. io ne avevo una simile alla tua e mi sono stati davvero molto di aiuto e non ho avuto problemi.
      Buon viaggio e un abbraccio ancora

      Risposta
  • Novembre 23, 2017 in 8:25 pm
    Permalink

    Ciao,Sabrina andro’aSofia con le mie figlie dal 13 al 17 dicembre sono affascinata dai paesi dell’est .grazie per i tuoi preziosi consigli….volevo sapere se anche a Sofia come a Budapest ci sono le terme???

    Risposta
    • Novembre 24, 2017 in 4:08 pm
      Permalink

      Ciao Lucia, ottima scelta per te e le tue figlie! Sono felice che i miei post su Sofia ti tornino utili 🙂
      A dire il vero i central bath do sofia sono delle fontane pubbliche di acque termali; di certo fa bene respirare quell’are ma non si può dire che siano vere e proprie terme, per trovare le quali devi spostarti nelle aree circostanti, come a Bankya.

      Risposta
  • Novembre 5, 2017 in 7:09 pm
    Permalink

    ❤ Grazie mille ❤
    Magari al ritorno ti scrivo un po’ della Sofia che vedrò, sarò ospite del Museo di Storia Nazionale, chissà riesca a scoprire qualche chicchina 💡

    Risposta
  • Novembre 5, 2017 in 6:55 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, io e i miei amici saremo a Sofia dal 30 dicembre al 2 gennaio, c’è qualcosa di particolare essendo il periodo di capodanno? Poi per il 31 sarei propenso per fare il cenone in qualche ristorante, qualche consiglio?
    P.S abbiamo tra i 26 e 28 anni

    Risposta
    • Novembre 5, 2017 in 7:12 pm
      Permalink

      Ciao Davide. Sofia è una capitale, quindi le cose da fare a ridosso di fine anno non si contano! Ad esempio, potete iniziare a sbevazzare e mangiucchiare qualcosa nel pomeriggio in Votosha Boulevard :-). I trasporti sono gratis dal pomeriggio fino alle tre di mattina e poi ci sono concerti in piazza Alexsander e i fuochi d’artificio sempre in centro.
      Poi ci sono diversi night club, tra cui Tequila Club, Night Flight, Chervilo, Yalta Club sono i primi che mi vengono in mente. Poi c’è il Manastirska Magernitsa Restaurant che potete provare a prenotare perché diverse persone che si sono state a capodanno sono state contente (anche se io non l’ho provato di persona). Una guida sui posti in cui mangiare a Sofia: http://bit.ly/2heiBuK

      Risposta
  • Novembre 3, 2017 in 10:09 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, sono Giorgia, ed ho scoperto proprio oggi che l’ultima settimana di Novembre sarò a Sofia.
    Ho già un affastellarsi di intenzioni, soggiogata dalla mia natura di storica curiosa, il tesoro dei Traci non me lo perderò di certo 😍, e i tuoi consigli ne hanno generato tante altre.
    Mille le domande a cui dovrò dare risposta in brevissimo tempo… ma una più di altre mi attanaglia… 😕
    Da anni non viaggio…. e il pensiero di questa valigia da fare mi opprime…
    Non riesco ad accoppiare l’abbigliamento all’idea dei 9 o 10 gradi… nè ad avere certezza riguardo questa temperatura…
    Perdersi in un bicchiere d’acqua direbbe qualcuno 😇
    Puoi aiutarmi?

    Risposta
    • Novembre 4, 2017 in 7:09 am
      Permalink

      Hahah, ciao Giorgia! Che bello ripartire dopo così tanto tempo (per me il tempo tra un viaggio e l’altro è sempre troppo :-O ).
      Per una settimana, io in valigia metterei:
      leggings (due paia: sono caldi e occupano poco spazio)
      Scaldamuscoli (e insieme ai leggings freddo non temo)
      Pantaloni, un paio.
      2 body + 2 maglioni o cardigan caldi.
      E poi biancheria e cosmesi.
      Come cappotto, non amo i piumini in genere ma prendo atto di essere tra le poche al mondo. Io vado a sofia sempre e solo con il mio paltò. 🙂

      Risposta
  • Ottobre 20, 2017 in 12:37 pm
    Permalink

    Ciao!
    Quanta voglia mi hai messo di andarci subito!?
    A fine novembre credi sia troppo freddo?
    Grazie e complimenti!!

    Risposta
    • Ottobre 20, 2017 in 10:46 pm
      Permalink

      Ciao Enrica! Che bello averti dato la voglia di partire <3. A novembre non dovrebbe fare troppo freddo. Se capitano belle giornate potrebbe essere come in molte regioni del Nord Italia. ovviamente il meteo ballerino d’autunno può determinare variabili anche di 7-8 gradi nella media stagionale ma non dovresti trovare neve o clima troppo rigido

      Risposta
  • Agosto 21, 2017 in 8:46 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina intanto complimenti per il blog davvero utile e ben dettagliato. Oggi ero al telefono con un amico con il quale condivido la passione per i viaggi e abbiamo deciso mentre parlacamo di partire venerdi e sabato per Sofia. Noi siamo così decidiamo 4-5 giorni prima al massimo e partiamo😂😂. Ho trovato il tuo articolo utile e mi ha convinto della scelta fatta anche perchè mi sono appassionato dell’est europa ( prossima tappa Transilvania) da quando sono partito per Belgrado 2 anni fa. Pensa che da ignorante quando il mio amico mi ha proposto Belgrado la prima risposta che gli ho dato è stata: “ma non ci sta la guerra?” E ora eccoci qua dopo Belgrado e Budapest andiamo a Sofia, anno prossimo Transilvania e poi Finalmente a fare il tour della Russia…grazie ancora per l’articolo e sicuramente ti farò sapere come è andato il viaggio!

    Risposta
    • Agosto 22, 2017 in 7:02 am
      Permalink

      Ciao Raffaele! Tu e il tuo amico siete uguali a me e la mia amica. “Che dici, domani si parte? Ma sì, dai”.
      Fammi sapere della “Tua Sofia” mi raccomando. Se metti foto su instagram taggami pure di modo che possa vederle e commentarle! Buon viaggio!!!

      Risposta
  • Agosto 12, 2017 in 8:23 am
    Permalink

    Ciao Sabrina, questo articolo é capitato a fagiuolo nelle mie mani. Ti scrivo da una piccola finale tappa in croazia dopo aver fatto 16 giorni on the road in giro per lubiana, zagabria, bosnia e kotor in montenegro. Finalmente sta cambiando il mio modo di viaggiare, ho capito che é inutile andarsi a vedere solo le capitali che non raccontano un decimo di quelllo che invece trovi fuori..motivo per il quale mi sono innamorata perdutamente della bosnia e l’anno prossimo tocchera a macedonia e albania!
    In tutto ció volevo portare la mia mamma (che ha un’etá e si é fatta lo stesso mio viaggio 30 anni fa) per un tour “convenzionale”a sofia.. quando consigli di andare per godersi al massimo l’atmosfera? In piú, in previsione del mio viaggio dell anno prossimo, oltre alla capitale, cosa consigli in bulgaria? Ti abbraccio e ti ringrazio, carlotta

    Risposta
    • Agosto 12, 2017 in 3:47 pm
      Permalink

      Carlotta, sei il mio idolo!!
      Il tuo giro è bellissimo, il tour dei Balcani non ci sono parole per descriverlo!
      Io sono stata la prima volta a Sofia in autunno: ho trovato un ottobre mite con colori sgargianti grazie agli alberi e ai parchi di cui la città è piena. Bellissima anche la primavera ma più fredda rispetto alla nostra.
      Io punterei sul prossimo autunno!
      Per un giretto bulgaro, qui ti do un itinerario che ti potrebbe piacere: http://www.sabrinabarbante.com/cosa-vedere-vedere-nei-dintorni-sofia/

      Risposta
  • Agosto 1, 2017 in 6:18 am
    Permalink

    P.S. Io sono napoletana ma il Salento è il mio posto nel mondo ?
    Ora capisco perché mi sei piaciuta subito ?

    Risposta
  • Luglio 31, 2017 in 7:15 am
    Permalink

    Ciao Sabrina, ho letto per caso il tuo blog ed è stato come vedere la luce in fondo a un tunnel.. Ci sono pochissime info sul web su questa città e sono anche parecchio contrastanti.
    Ad ogni modo mi sto documentando il più possibile perché ho visto molti luoghi d’Europa dell’ovest e, non l’avrei mai detto, le capitali dell’est mi stanno attraendo parecchio!!
    Comunque ti volevo chiedere un consiglio:
    io e il mio fidanzato siamo vegetariani tendenti al vegan,
    ci sono a Sofia ristoranti completamente vegetariani/vegani?
    Puoi suggerirmi qualche posto carino?
    Ti ringrazio anticipatamente

    Risposta
    • Luglio 31, 2017 in 8:29 am
      Permalink

      Ciao Milena, iniziare il lunedì mattina con messaggi come questo è IMPAGABILE!! Grazie.
      l’Est Europa il nuovo Salento e la nuova Basilicata (lo dico da Salentina con sangue lucano): UNA BELLA SCOPERTA. quindi vai, fidatevi, fatevi stupire!
      Non è un salto nel buio ma un salto nella luce.
      A Sofia puoi provare a mangiare da Sunmoon Bakery, uno dei posti davvero vegan di Sofia.
      Ovunque tu vada, anche nei luoghi onnivori, chiedi la lutenica (Salsina di pomodori) e bob chorba (zuppa di legumi). Buone e Veg.
      Le zuppe se sono di vegetali sono in genere vegan perché non mi risulta che nella preparazione ci sia formaggio o burro. Ma tu chiedi comunque perchè alcune zuppe contendono yogurt tipico locale. Finché non diventate total vegan però potete mangiarlo 😉 .
      A proposito di posti molto belli e veg friendly, conosci Budapest? Mai mangiato così bene.
      A Sofia, mi raccomando, se amate il buon vino, bevete bottiglie locali. Tra i rossi più buoni che abbia mai assaggiato! Fammi sapere come va!!

      Risposta
      • Agosto 1, 2017 in 4:54 am
        Permalink

        Grazie mille per le dritte ?
        Si, a Budapest ci siamo stati ma non eravamo ancora vegetariani mentre una bellissima scoperta è stata Praga !!!
        Mai avrei pensato di mangiare veg/veggy così bene nella capitale del prosciutto per antonomasia!
        Grazie ancora per i tuoi preziosissimi consigli.
        A presto.

        Risposta
  • Luglio 3, 2017 in 1:38 pm
    Permalink

    Io parto domani per Sofia e rimango li per 3 settimane, la voglio visitare tutta quanta.

    Risposta
  • Giugno 25, 2017 in 3:25 pm
    Permalink

    Sono partita titubante leggendo pareri contrastanti su Sofia, sono tornata entusiasta, bellissima città con tanto verde, bellissime chiese monumenti, bei locali dove mangiare cose buonissime a poco più di dieci euro. Ha dimenticavo il clima…favoloso , a giugno quando qua in Italia è impossibile girare una città. A Sofia io ci vivrei talmente mi è piaciuta. Ha dimenticavo servizi efficientissimi, comunque devo dire più giro capitali, meno mi piace l’Italia.

    Risposta
    • Giugno 26, 2017 in 7:57 am
      Permalink

      Ho amato tanto Sofia anche io, e concordo con te sull’immensa sorpresa del trovarsi in una città così verde ed efficiente. Però continuo ad amare l’Italia perché è il posto che al momento posso contribuire più facilmente a migliorare (dal momento che ci vivo per la maggior parte del tempo), ed è difficile migliorare qualcosa che non si ama. Qual è la tua prossima destinazione, Enrica?

      Risposta
  • Giugno 8, 2017 in 4:49 pm
    Permalink

    Io ho vissuto a Sofia é molto diverso conoscere un posto da turista o perké ci vivi con gente del posto la Bulgaria ha dei paesaggi mozzafiato stupendi é un popolo particolare con una lunga storia legata agli antiki Traci primi vinicultori in Europa tutti fanno la grappa mangiano tantissima frutta non sono risparmiatori vivono la vita come viene…la trovo una terra magica genuina un po una sorella italiana…wiwa la Bulgaria

    Risposta
  • Maggio 30, 2017 in 10:05 am
    Permalink

    Ciao, mi piace il tuo blog, trovato per caso e il materiale di Bulgaria e Sofia, visto che sono di Sofia. E’molto cambiata la mia città nel corso dei 20 anni, da quando mi sono trasferita i Italia. Ad aprile sono tornata per una settimana e (abito in pieno centro fermata metro Serdica) ho trovato il centro pieno dei ragazzi italiani. Si sentivano liberi, contenti, almeno è l’impressione che mi hanno lasciato. Mi ha fatto molto piacere. Appena ti allontani un po’ in periferia però, il contesto cambia. Cmq, al centro ho visto molti negozi bio e di sana alimentazione, con design moderno, molto puliti e ordinati. Sofia sta diventando un posto che attrae i giovani e non sono loro. E’ una cosa che a me serviva tanto era WiFi velocissimo ovunque ti trovi, per strada o nei locali. Quasi quasi…visto che ho la casa lì…faccio un pensierino. Vivere e lavorare tra Sofia e Milano, Roma, Verona, non è per nulla male. Un saluto a te.

    Risposta
  • Maggio 20, 2017 in 9:32 am
    Permalink

    Ciao, sono sufficiente o eccessive 3 notti a Sofia per visitare quel che c’è?
    Grazie

    Risposta
  • Maggio 9, 2017 in 5:20 pm
    Permalink

    Ciao! Ho appena prenotato il volo low-cost per sofia 🙂 andremo in coppia dal 7 al 10 giugno. Hai qualche consiglio per dove dormire in centro e spostarci a piedi? L’hotel lo devo ancora prenotare…

    Risposta
    • Maggio 10, 2017 in 11:14 am
      Permalink

      Ciao Stefania, scusa il ritardo. C’è l’imbarazzo della scelta, io ti consiglio AirBnB se volete avere tutti i comfort di una casa vera e propria, i costi sono accessibilissimi.
      Anche gli hotel sono a buon mercato rispetto al resto d’Europa. Su booking puoi cercare anche i 4 stelle e vedere che hanno il costo medio di un due stelle nelle capitali dell’Ovest

      Risposta
  • Maggio 5, 2017 in 3:23 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina! Mi ha fatto molto piacere leggere il tuo articolo ? sto organizzando un viaggio in solitaria a fine giugno, mi piacerebbe visitare anche Varna o qualche altro posto che ne valga la pena attorno a Sofia. Consigli? Mari

    Risposta
  • Aprile 25, 2017 in 2:28 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, sono di ritorno da Sofia. Che bella vacanza! Le chiese sono meravigliose e abbiamo avuto la fortuna di assistere ad un rito di benedizione nella Chiesa di San Giorgio e ad un battesimo nella chiesa di Santa Sofia. Potresti togliermi una curiosità? Abbiamo chiesto alla cassiera della metro 4 biglietti: 2 per l’andata e 2 per il ritorno. Ma la signora ha insistito a vendercene solo 2. Come funziona l’acquisto dei biglietti?

    Risposta
      • Aprile 26, 2017 in 5:24 pm
        Permalink

        Eravamo alla fermata Vasil Levski, diretti a G.M.Dimitrov per visitare il Museo di Arte Socialista e come faccio sempre ho chiesto i biglietti sia per l’andata che per il ritorno in modo da non avere problemi dopo se la cassa è chiusa o non dovessi riuscire ad acquistarli alla cassa automatica. Lì per lì abbiamo pensato che i biglietti che la signora ci ha venduto (da 1,60 lev) valessero per tutta la giornata o per una corsa doppia ma poi abbiamo constatato che così non era infatti al ritorno ne abbiamo dovuti comprare altri due. Te lo chiedo perchè siamo rimasti perplessi! E anche per spiegarlo agli amici che visiteranno Sofia dietro mio suggerimento!

        Risposta
    • Maggio 6, 2017 in 10:09 pm
      Permalink

      Salve!
      Mi permetto un’ipotesi..non so a Sofia ( ci andrò ad agosto?) ma una cosa (credo) simile mi è successa a Budapest dove i biglietti dei trasporti pubblici valgono dal momento dell’emissione per un determinato lasso di tempo, quindi è inutile prenderli in anticipo poiché è possibile che scadano prima di poterli usare.
      Buona serata.
      Federica

      Risposta
  • Aprile 18, 2017 in 1:40 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina,
    complimenti per il tuo blog interessantissimo e utilissimo per il prossimo viaggetto a Sofia che vogliamo fare in Giugno.Ti chiedo una info sul Monastero di Rila?Vorremmo andarlo a vedere ma non so se prendere un’auto a noleggio o andare con un tour da Sofia. Lo conosci? merita? come conviene raggiungerlo? Ci sono altre mete nei dintorni che meritino?
    Ti ringrazio.
    Michael

    Risposta
  • Pingback:Vai dove ti porta Ryanair (low-cost): Fiandre, Sofia e la Renania - Valigia dipendente

  • Aprile 6, 2017 in 8:37 am
    Permalink

    Ciao Sabrina, anch’io sono approdato al tuo blog per caso, mentre cercavo info su Sofia. Io e la mia compagna andremo lì a Pasqua, quindi ci stiamo documentando. Grazie mille per le info e complimenti per come scrivi, hai uno stile che mi piace molto.
    Marco

    Risposta
  • Marzo 26, 2017 in 1:07 am
    Permalink

    Ciao Sabrina ci tengo a farti i complimenti per i tuoi articoli e i tuoi video. Da viaggiatrice scrupolosa (anche troppo) ho letto moltissimi articoli su Sofia, sia italiani che stranieri ma il tuo é stato quello che maggiormente mi ha messo voglia di partire. Ho appena prenotato un tour fai da te di 12 giorni in Bulgaria per l’ estate e volevo chiederti se davvero Sofia é una città poco illuminata come ho letto in giro per il web. Ti ringrazio per la risposta! ☺

    Risposta
    • Marzo 26, 2017 in 10:00 am
      Permalink

      Ciao Elisa, grazie di cuore per il tuo commento. Come si dice: you made my day! 🙂
      Dunque, Sofia è particolare in tutto: il centro si sviluppa su un rettilineo che unisce i più famosi e bei percorsi turistici. Se questo rettilineo è tranquillamente paragonabile a molte città europee, le vie parallele sono già una sorta di periferia. Nulla di insicuro o “oscuro”, per carità. Anzi, nelle vie parallele di Vitosha è possibile trovare negoziati di artigianato e abbigliamento molto colorati e particolari. Però effettivamente su queste vie, l’illuminazione pubblica è minore. Non servono torce per camminare, non ci sono lupi o gente cattiva nascosta negli angoli, ma effettivamente si tratta di illuminazioni paragonabili ad alcuni nostri quartieri residenziali. Unica cosa alla quella ti consiglio di fare attenzione se cammini in queste via la sera è guardare dove metti i piedi perché la pavimentazione stradale, benché ineccepibile nelle vie dello “struscio” è ancora da mettere a posto nelle vie parallele.

      Risposta
  • Marzo 8, 2017 in 8:46 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, sono Sara, venerdi io mio marito e il mio bimbo di due anni partiremo per trascorrere il week end a Sofia.Volevo tuoi consigli su cosa vedere avendo un bimbo così piccolo , dove mangiare e quali souvenir comprare.A proposito che tempo fa da quelle parti?Ti ringrazio Sara

    Risposta
  • Febbraio 21, 2017 in 7:46 am
    Permalink

    Ciao Sabrina
    Secondo te posso andare a Sofia da sola oppure e’ sconsigliabile? Tu dove hai soggiornato?
    Grazie

    Risposta
    • Febbraio 21, 2017 in 2:27 pm
      Permalink

      Ciao Carla. Sofia va benissimo per un viaggio da sola!
      Mantieni i livelli minimi sindacali di prudenza che avresti per andare a Milano, Busto Arsizio, Parigi, Londra, Lecce ecc. e sei a cavallo, starai benissimo 😉

      Risposta
  • Gennaio 23, 2017 in 9:30 am
    Permalink

    ciao Sabrina,
    io con il mio compagno saremo a Sofia il 27/28/29 Gennaio tra meno di una settimana…sapresti consigliarmi le cose migliori da vedere?

    Bellissimo blog!! 🙂

    Risposta
  • Gennaio 17, 2017 in 10:42 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina , sono ora a Sofia ! Città incantevole!!! Forse non il periodo più consigliato , ma figuriamoci col bel tempo ! Raccoglie un mix incredibile ! Tutto a pochi passi ! Domani vado pure a sciare! Confermo le tue sensazioni ed emozioni, per non parlare poi delle bellezze del posto. Molto cordiali e simpatiche !! Bellissimo post il tuo e hai ragione anche sul vino!! Nazdrave!!!

    Risposta
    • Gennaio 18, 2017 in 8:38 am
      Permalink

      Ottimo Andrea! Sono felice che Sofia ti stia piacendo, nonostante le temperature. Appena rientri ti suggerisco di prenotare subito un week end per il periodo primaverile 😉

      Risposta
    • Gennaio 23, 2017 in 9:32 am
      Permalink

      Ciao Andrea!
      Ho letto il tuo commento e visto che tra meno di una settimana sarò a Sofia anch’io volevo chiederti qualche informazione sul meteo di questi giorni…cosi da organizzare bene la valigia!
      C’è neve??

      Inoltre cosa mi consiglieresti di visitare ??

      Risposta
  • Gennaio 12, 2017 in 12:43 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, tra poco io e mio marito faremo un breve ‘salto’ a Sofia… devo dire che mi sono piaciute molto le tue premesse, mai aspettarsi qualcosa da un posto non ancora visitato, perché pensare di ritrovare una piccola Parigi in qualche altro luogo del mondo..? Il nostro pianeta è vario, ricco di nature diversissime tra loro e pure di città, architetture, usi e costumi, temperature ecc… Viaggiare serve proprio a questo, spaziare, ampliare le proprie vedute, non aspettarsi qualcosa di particolare ma solo…assaporare ciò che ci viene ‘offerto’. A risentirci presto, dopo il nostro mini-tour bulgaro 🙂

    Risposta
    • Gennaio 12, 2017 in 3:53 pm
      Permalink

      Grazie Lida, aspetto il tuo resoconto da Sofia! Le premesse e il tuo atteggiamento sono ciò che serve ad ogni viaggio!
      Buon viaggio! <3

      Risposta
  • Gennaio 9, 2017 in 3:38 pm
    Permalink

    Complimenti Sabrina hai fatto un bel riassunto della città di Sofia !!! Devo dire che effettivamente è una città poco visitata e come ho letto nei commenti “capitale secondaria ” dopo che hai visto tutte le altre capitali europee! Pochi persone sanno che Sofia e la terza capitale più antica di Europa dopo Roma e Atene !!! È vero c’è poco da vedere e sicuramente io da nata e cresciuta tra Bulgaria e Grecia consiglio la mia città nativa Burgas e tutte le altre piccole cittadine sulla costa di Mar nero !!! Purtroppo Sofia e si la capitale ma in Bulgaria c’è molto di più da vedere che Sofia basta che si ha voglia di viaggiare . Sicuramente non guasta a sapere la lingua perché nonostante sia in comunità europea purtroppo la Bulgaria resta un paese corrotto e far sì fregare da gente losca è molto comune ( concordo con l’ autore che vive la da 4 anni ) .Comunque sei riuscita a scrivere un bel articolo su Sofia complimenti e buon viaggio

    Risposta
    • Gennaio 9, 2017 in 5:35 pm
      Permalink

      Grazie di cuore Caterina, per aver letto, commentato e per aver aggiunto interessanti spunti! Cercherò di visitare Burgas quanto prima! é facile arrivarci da Sofia?

      Risposta
  • Dicembre 29, 2016 in 6:35 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina….ho conosciuto solo ora il tuo blog……e vorrei farti i complimenti per come scrivi e x come sembri essere simpatica.. .in bocca al lupo e buoni viaggi naturalmente sorseggiando sempre del Buon vino o naturalmente birra
    Donatella

    Risposta
  • Dicembre 22, 2016 in 12:25 am
    Permalink

    Ciao Sabrina, ho lètto il tuo post su Sofia, girando per caso su internet, innanzitutto grazie mille.. Ho visto anche i post negativi e penso che ognuno viva le cose dal punto di vista in cui ci si pone. Io andrò a Sofia per Natale, una settimana.. Mi chiedevo comunque di dove fossi e volevo farti conoscere, magari in privato o anche no, qualcosa che personalmente mi ha cambiato la vita. Non so, é stato proprio leggendo questo blog che mi sono immaginata la tua persona e quindi se ti avessi di fronte mi racconterei e ti racconterei. A presto. STEFANIA

    Risposta
    • Dicembre 22, 2016 in 6:56 am
      Permalink

      Ciao Stefania! Che bello, il tuo commento è un bellissimo modo per iniziare la giornata! Per tutto il periodo di Natale sarò tra Lecce-Bari-Marsico (Potenza) per trascorrere le feste con la mia famiglia. Se ti va di scrivermi in pvt il mio indirizzo è sabrina.barbante@virgilio.it. Speriamo comunque di poterci incontrare in qualche crocevia!

      Risposta
  • Dicembre 20, 2016 in 3:08 pm
    Permalink

    Che tristezza leggere tutti questi commenti.. si vede che la Bulgaria non la conoscete proprio! Non saprei nemmeno da dove cominciare sinceramente. La mia esperienza penso che valga più della vostra dato che purtroppo ci vivo da quattro anni.. Un paese pessimo,triste, osceno, con persone che onestamente non saprei nemmeno se definirle tali (della serie che se cadi per terra o stai per morire nessuno ti aiuterà tranne casi rari). E’ uno tra i paesi più tristi al mondo (non lo dico io cercate World happiness report è collocata 144 su 156). Avverti il malessere ogni giorno dal momento in cui metti piede fuori casa e ti accorgi che nessuno sorride, nessuno ride e nessuno ti considera. Nella maggior parte se provi a relazionarti e capiscono che non sei bulgaro proveranno a rubarti soldi in maniera esagerata e mi fa ridere leggere dei commenti dove secondo voi trattate con i tassisti e riuscite ad ottenere un buon prezzo ahaha quando invece non sapete che i taxi costano 30 centesimi al kilometro e di conseguenza per farvi un esempio dall’aeroporto di Sofia (estrema periferia) al centro, spendi circa 4/5 euro (si parla di mezzora di taxi eh). La qualità di vita è la peggiore in europa e maggior parte del mondo, la corruzione regna sovrana, se hai un incidente in macchina e trovi la persona più ricca di te sei fregato, lui paga gli agenti e tu passi dalla parte del torto in un attimo. Vaf Bulgaria vsicko moje ( in bulgaria tutto è possibile). Le bevande e i cibi non sono gli stessi sono tutti di “serie B” perchè le grosse compagnie per poterli vendere a minor prezzo utilizzano altre ricette più economiche ( io aspetto di rientrare in Italia per potermi bere una birra o una coca cola che non sia sgasata). Tutto è diverso e completamente scadente mettetevelo bene in testa! Sofia è la capitale europea più inquinata lo avverti proprio nell’aria che è quasi irrespirabile secondo dove si vive.. Potete andare solo nella via centrale vitosha anche perchè non c’è altro al di fuori di quei paraggi se cercate un pò di divertimento. Palazzi orrendi ex sovietici i cosiddetti block vi accoglieranno già dall’aeroporto, clima infernale bollente d’estate e gelido d’inverno(a picchi di meno -10). La viabilità stradale è a dir poco scadente ci sono buche ovunque e segnali messi lì a caso ma questo è il minimo in confronto al resto purtroppo.. I bulgari sono stati rovinati dalla morsa del comunismo che gli ha levato i sentimenti ( sempre se li hanno mai avuti). La cosa fondamentale a cui volevo arrivare amici è il fatto che non mi piace che le persone vengano prese in giro e specialmente che gli vengono date delle idee e delle speranze fasulle sulla vita in Bulgaria, specialmente se si tratta di anziani. Vivere qui è durissimo e davvero ti cambia la vita in maniera negativa, PUNTO FONDAMENTALE è che la vita non è poi così economica perchè ci sono delle cose su cui risparmi ( perchè la qualità fa schifo) e altre cose che invece costano di più perchè di esportazione come la pasta i sughi e tutte le cose di cui siamo abituati nel nostro vivere quotidiano ( che in Bulgaria fanno schifo lo stesso perchè diverse dalle ricette originali) tirando le somme a fine mese si ha un risparmio ma davvero minimo.. per farvi capire con 500 euro più o meno sarà come averne 650. Ci sono tantissime altre cose negative da dire ma davvero tante ma non mi và di continuare penso che sia stato abbastanza chiaro amici. Fatelo pure un viaggio di qualche giorno che comunque vi arricchirà in tutti i casi ma se pensate di andare a vivere veramente ve lo sconsiglio con tutto il cuore! Un abbraccio spero di essere stato utile e sopratutto spero di aver rotto quel muro di falsità e bugie dettate dai giornali e dalla tv con i classici “servizi spazzatura” falsissimi. In bocca al lupo 😉

    Risposta
    • Dicembre 20, 2016 in 7:35 pm
      Permalink

      Ciao Andrea, grazie per il tuo messaggio.
      Scrivo come visitatrice dei paesi in cui viaggio. Una volta, dieci volte, mille volte, non sarà mai lo stesso punto di vista di qualcun altro.
      So che sento diversi italiani usare più o meno i tuoi stessi toni verso l’Italia, o stranieri usare parole dure sempre verso questo paese. Stessa cosa quando ho vissuto per periodi molto lunghi all’estero: c’era sempre chi proprio non trovava nulla di decente nel posto in cui aveva deciso di vivere.
      Molte cose meritate, altre filtrate da fasi della vita di chi esprimeva un certo disagio. In ogni caso, ascolto/leggo con serenità e nel rispetto della vita e delle lotte quotidiane di tutti.
      Sinceramente, che la mia esperienza da abitante di un luogo “valga di più” di quella degli altri, scusa ma non mi prendo abbastanza sul serio per dirlo. Ma questa è una questione di attitudine e lezioni imparate dalla vita.
      In bocca al lupo anche a te (anzi, alla luce di quello che dici direi soprattutto a te). Spero tu trovi una certa serenità, in un posto o nell’altro del mondo.

      Risposta
    • Marzo 8, 2017 in 10:36 am
      Permalink

      Scusa ma se dice cosi perchè no vatene via ? Poi l’italia è 10 volte peggiore di tutto quello che dice.L’italia è considerata il terzo mondo d’europa .Mi faccio 2 risate …. ????

      Risposta
  • Novembre 29, 2016 in 9:32 pm
    Permalink

    Grazie mille per il suo articolo, davvero ben scritto, interessante e ricco di spunti!

    Risposta
  • Novembre 25, 2016 in 1:28 pm
    Permalink

    Grazie Sabrina!
    Sarà a Sofia per lavoro da Lunedì 28 a Venerdì 2 dicembre.
    Farò tesoro dei tuoi consigli!
    😉

    Risposta
  • Novembre 24, 2016 in 9:15 am
    Permalink

    Ciao Sabrina!
    io e il mio ragazzo saremo in Bulgaria per Natale. Vedremo Sofia, Plovdiv e passeremo due giorni sulla montagna di Rila per vedere i sette laghi e il monastero. Per questa gita in montagna, abbiamo prenotato una macchina. Ti volevo chiedere, le strade come sono per andare in montagna? Da Google maps sembrano decenti, ma mi fido più della tua esperienza diretta 🙂
    Inoltre, essendo vegana anch’io, ti volevo chiedere se si riesce a trovare qualche piatto tipico senza carne,latte ecc. Mi dispiacerebbe non poter assaggiare niente del posto!! e se sì, come si chiamano i piatti. Ti ringrazio molto e complimenti per il blog! (Sogno di aprirne anch’io uno!!)

    Risposta
    • Novembre 24, 2016 in 9:54 am
      Permalink

      Ciao Arianna, grazie per il tuo messaggio.
      State pianificando un bellissimo itinerario!!
      Hai mai percorso in auto qualche tratto di Appennino in Basiliata o Abruzzo? Se sì, non avrai problemi in Bulgaria. Sono per lo più comuni strade di montagna. Sappi comunque che l’asfalto non è il punto forte dell’urbanistica bulgara, sopratutto nelle periferie. Ovviamente, pneumatici invernali e auto meglio se non utilitaria da città.
      A Sofia puoi provare a mangiare da Sunmoon Bakery, uno dei posti davvero vegan di Sofia. Per quanto non ci sia molta competenza in ambito vegan da quelle parti, ovunque tu vada chiedi la lutenica (Salsina di pomodori) e bob chorba (zuppa di legumi) .
      Le zuppe se sono di vegetali sono in genere vegan perché non mi risulta che nella preparazione ci sia formaggio o burro. Ma tu chiedi comunque perchè alcune zuppe contendono yogurt tipico locale.
      A volte ti capiterà che dicano in buona fede che un cibo è vegan… Perché ad esempio non considerano che in realtà la pasta fillo, molto usata, ha il burro. Insomma, non morirai di fame ma dovrai indagare… ma presumo tu sia abituata 🙂
      Buon viaggio! Fammi sapere quando creerai il tuo blog. Se prima ti va di mandarmi qualcosa sulla tua esperienza,pubblico volentieri (con credits ovviamente).

      Risposta
  • Novembre 22, 2016 in 11:11 am
    Permalink

    Ciao Sabrina,
    Sarò a Sofia durante il ponte dell’Immacolata.
    Ho letto il tuo blog e ti ringrazio anticipatamente per le info e il racconto della tua esperienza.

    Se mi ricorderò ( ho una pessima memoria), quando rientrerò, ti farò sapere come è andata.

    Cercavo info su Mercatini di Natale che ho poi trovato nel tuo blog in un altro post.
    Grazie ancora.
    Alberto

    Risposta
  • Novembre 20, 2016 in 11:10 am
    Permalink

    Ciao Sabrina
    Penso di venire a Sofia il 25, 26 e 27 novembre prossimi. Vorrei, anche se per 3 giorni, disintossicarsi dal nostro mondo troppo globalizzato e spero di ritrovare a Sofia un poco di sana natura.
    Vorrei andare in qualche buon ristorante a provare la cucina locale, vedere qualche opera d’arte e qualche mercatino all’aperto e la sera in milonga a ballare tango. Ovviamente sarebbe bello anche poter socializzare con gente locale per capire da loro come affrontano le cose della vita.
    Mi puoi dare qualche suggerimento in merito ai miei desideri?
    Grazie
    Maurizio

    Risposta
    • Novembre 21, 2016 in 1:51 pm
      Permalink

      Ciao Maurizio, Sofia ti piacerà!
      un paio di ristoranti: Cosmos, indirizzo: ul.Lavele 19
      In zona cattedrale Alexander c’è il Raketa Rakia Bar (Qnko Sakuzov 17) molto caratteristico e dove servono un’ottima Rakia (grappa dell’est europa). In realtà lungo Vitosha Boulevard avrai l’imbarazzo della scelta.
      Mercatini: oltre al mercatino di natale (se ami il genere) nei giardini Borisova, ti consiglio tutti questi, bellissimi: http://www.sabrinabarbante.com/mercatini-e-shopping-a-sofia/
      Per ballare il tango puoi andare venerdì alle 21:00 in 3 Graf Ignatiev Str., al secondo piano di un palazzo signorile dove Tango & Pepper Studio organizzano serate tanguere.
      Come museo, visto che hai solo 3 giorni, ti consiglio la National Art Gallery in 1 Knyaz Battenberg Square (centralissima).
      Buon viaggio e fammi sapere della milonga!

      Risposta
  • Novembre 13, 2016 in 11:55 am
    Permalink

    salve quest’estate sono andato in bulgaria e ho saltato sofia perchè stanco del viaggio quindi desideroso di raggiungere Burgas al più presto ma la segnaletica non è il massimo e visto un cartello che indicava burgas sono uscito dalla superstrada per trovarmi su una vecchia carreggiata che tra colline e piccoli paesi mi avvicinava alla meta .attraversando un piccolissimo centro vedo una pergola mi fermo per mangiare e mi sono sbafato un piatto di fagioli cannellini molto buono , patate fritte non di quelle congelate ed una polpetta di un sapore strano che non ho finito ma che è piaciuta ad un cane che ci guardava mangiare li vicino . presa la mia polpettona e quella di mia moglie si accontentava anche del semplice pane , sintomo di fame atavica , una birra media ed una piccola finivano per saziare la seta il tutto ad un costo di 3 euro .si 3 euro per mangiare in due . bene per la fretta partiamo subito ma fatti un po di km sulla cima diuna collina mi fermo perchè i fagioli cominciano a fare effetto e trovata una stradina di campagana mi inoltro e da sfogo alla pancia . con dolorini intestinali proseguo ed arrivo in un paese sempre seguendo cartelli che non spiegavano nulla , trovo una donna e gli chiedo di burgas , mi fa cenno di tornare indietro , cammina cammina riesco a capire che sto percorrendo la strada appena percorsa , quindi faccio una manovra azzardata e cambio direzione , arrivo dopo molto all’immissione dell’autostrada per burgas e dopo 1850 km finalmente scorgo il mare in lontananza
    le strade di Burgas sono ben grandi con molto traffico veloce mi dirigo percià in periferia alla ricerca di un hotel ,come faccio di solito , quelli al centro sono più cari , così ne individuo uno dopo pochi km percorsi sulla strada del mareverso vargas .un 3 stelle a 26 euro al giorno con colazione . La mattina dopo ( non parlo volutamente della camera e della colazione che era una briosce confezionata ed una tazza di te ) mi dirigo verso in centro di Burgas a piedi attraversando un grande giardino che sembrava un bosco arrivo quasi al centro dove trovo un viale che lo attraversa pieno di gente e negozi di ogni tipo moltissimi bar dove molta gente siede a fare colazione o per l’aperitivo a sx e dx banche e alberghi enormi ma belli . il viale ti porta alla spiaggia dove molti sono a prendere il sole io sto cercandouna mini SD perchè dimenticata a casa quella della mia NIkon e trovo dopo tanto un negozio aperto perchè è festa in città per pranzo troviamo un bar con cucina ordiniamo due piatti di carbonara due birre io mi faccio portare un piatto che vedvo nel tavolo vicino pensando che fosse una fetta di dolce piena di crema , bene comincio a mangiare ma non mi convince molto , lo apro per bene e trovo che era formato da rigatoni integrali e crema ., non di mio gusto perciò mi faccio portare una fetta di dolce è un birino due caffè il tutto per 10 euro mentre la sera prima in una specie di trattoria all’aperto avevamo mangiato sardine fritte e delle cozze inmpanate e fritte molto cattive sempre per 10 euro . per tornare in hotel i taxisti chiedevano 20 euro ma trattando si arriva in poco tempo a 10 .
    Arrivo così alla partenza per il ritorno , ma quella è un’altra avventura comunque fatta tutta la strada in autostrada dopo 1650 km arrivo sfinito a casa .
    Da segnalare che per arrivare a Burgas ho impiegato 4 giorni fermandomi due notti , per il ritorno solo due dormendo una sola notte in un bellissimo hotel tra sofia e Belgrado .
    per capire cercavo un posto per passare la ecchiaia e vivere con i pochi soldi di pensione .Prima sono stato in Crimea li la città che più mi ha colpito è stata Yalta , anche Sebastopoli non è male ma Yalta è un posto magnifico , cara ma bella .

    Risposta
    • Dicembre 16, 2016 in 4:31 am
      Permalink

      NON sai proprio viaggiare tipico turista italiano ! Al di fuori dalle frontiere del “bel paese” la maggior parte si possono paragonare a scimmie di zoo fuori le gabbie ! Informatevi prima di visitare questo stupendo paese !

      Risposta
      • Dicembre 16, 2016 in 12:29 pm
        Permalink

        presumo servisse una virgola tra viaggiare e tipico. Tipo: Non sai proprio viaggiare, tipico turista italiano. E immagino che volessi scrivere “la maggior parte si può paragonare”.
        Sull’ultima frase, nulla da eccepire.

        Risposta
  • Novembre 11, 2016 in 10:42 am
    Permalink

    Ciao Sabrina, sto partendo per Sofia proprio ora con la mia compagna. Vorrei chiederti consiglio sulle cose assolutamente da vedere di preminente interesse turistico cosi come di luoghi affascinanti e autentici che non sono stampati sulla copertina della guida touring. Non guasterebbe nemmeno un seggerimento su qualche ristoorantino visto che il girovagare provoca appetivo. Grazie in anticipo e buona giornata

    Risposta
    • Novembre 11, 2016 in 10:48 am
      Permalink

      Ciao Matteo. Dunque in questo periodo c’è ovviamente il mercatino di natale nei Borisova Gradinia, che sono belli da vedere a prescindere.
      Qui in estrema sintesi le cose belle e imperdibili, sia con foto che con un mini video di 30 secondi http://bit.ly/2eJ5iLA
      La Piazza del Central Bath House, Il mercato delle donne, Ceantral Market Hall, Vitosha Boulevard
      Qui trovi info sui mercatini più belli: http://bit.ly/2cYZItd
      Un paio di ristoranti: Cosmos, indirizzo: ul.Lavele 19
      In zona cattedrale Alexander c’è il Raketa Rakia Bar (Qnko Sakuzov 17) molto caratteristico e dove servono un’ottima Rakia (grappa dell’est europa). In realtà lungo Vitosha Boulevard avrai l’imbarazzo della scelta.

      Risposta
  • Novembre 7, 2016 in 11:19 am
    Permalink

    Molto triste come città, Sofia. Il mercatino propone solo statuette ortodosse e cimeli nazisti (anelli, accendini, portasigarette….). La sera vai al casinò Sheraton che più che casinò sembra una discreta sala giochi con quattro macchinette e una roulette. Se vai in un’altra città devi farti centinaia di km tra boschi e piantagioni di girasoli e/o ciliegi. Insomma, ma che ci vai a fare in Bulgaria? Le donne, per la verità, sono molto belle e femminili e non sono state ancora influenzate dalla “tecnologia”. Infatti, non le vedi chattare per strada o in auto oppure hanno il telefono incollato alle orecchie, non hanno tatuaggi evidenti….. sono garbate. Insomma, sono rimaste donne (per il momento, aspetta tre-quattro anni e poi vedi pure lì). In Bulgaria? E che ci vai a fare? Ma andate a Giava che la si mangia si beve e si chiav…. 😉

    Risposta
    • Novembre 7, 2016 in 11:31 am
      Permalink

      Io al mercatino ho trovato cimeli per lo più comunisti, dati i trascorsi storici del paese. Ma si sa, ognuno trova cose diverse. Anche molte macchine fotografiche vintage, come da foto. Ai mercatini delle pulci è molto difficile trovare cose nuove. Quando deciderò di andare ad un casinò (dubito che la cosa avverrà presto) non credo che sceglierò le città dell’Est, così… ad intuito. In merito sei di certo più aggiornato di me, lo prendo come interessante spunto.
      Io che da un bel po’ non sono più donna, nel senso che ho un cellulare e garbata credo di non esserlo mai stata nemmeno all’asilo, prendo appunti anche sul suo concetto di femminilità, antropologicamente molto interessante e meritevole di studio.
      Mi informo su Giava, per quanto per fortuna sia abituata a mangiare, bere e chiavare quotidianamente senza allontanarmi troppo da casa.
      Grazie per il suo contributo.

      Risposta
      • Novembre 10, 2016 in 9:56 pm
        Permalink

        Grande Sabrina, mi hai ispirato proprio! Ho finito la fase 1 delle capitali europee, ora che mi addentro nelle capitale “sconosciute” (da me) volevo partire da Sofia o da Bucarest, ma dato che io e mia moglie adoriamo i parchi urbani e i mercatini vintage, direi che ci hai convinto per Sofia! Grazie!

        Risposta
      • Dicembre 27, 2016 in 1:04 am
        Permalink

        Ciao Sabrina ho letto con molto interesse cosa hai scritto su Sofia e devo dirti che era proprio ciò che stavo cercando….ohhhh,finalmente un po di notizie utili e concrete!!!
        Detto ciò,ti volevo chiedere un consiglio io e mio marito vorremmo fare una capatina a Sofia un fine settimana di febbraio ma non siamo riusciti a trovare un volo di ritorno ad un orario decente,tu puoi consigliarmi dove vedere oltre a Ryanair?
        Ops,mi scuso se non mi sono presentata ancora….sono Maria Cristina e scrivo da Velletri in provincia di Roma.
        Attendo una tua risposta,grazie infinite e complimenti per il blog molto utile e ben fatto!!!! ?

        Risposta
        • Dicembre 27, 2016 in 7:44 am
          Permalink

          Ciao Maria Cristina, grazie per il tuo commento! Spero che anche altri articoli possano tornarti utili 🙂
          Io su Sofia volo con WizzAir: il lunedì c’è un volo di rientro alle 13.30. (non so che cosa intendi per orari decenti, ma per me sono tutti quelli che non mi obbligano a svegliarmi all’alba :-D).

          Risposta
        • Giugno 1, 2017 in 2:57 pm
          Permalink

          Ciao Maria Cristina e scusami se mi intrometto ma, visto che abitiamo nello stesso paese, gradirei sapere come ti sei trovata a Sofia. Se puoi e vuoi, sempre per cortesia, puoi rispondermi si antonioprimo@libero.it. Sono alla ricerca di informazioni su dove spendere la mia pensione e… vorrei capire qualche cosa in più di Sofia prima di un viaggio conoscitivo. Grazie.

          Risposta
      • Gennaio 4, 2017 in 1:08 pm
        Permalink

        Francesco da Anzio
        Ciao Sabrina ti volevo fare i complimenti alla risposta che hai dato a Melito
        ma dal tronde uno con un nome cosi ma cosa pretendi dalla vita………. Giusto a Giava poteva andare cmq……
        Domani per la prima volta vado a Sofia e cmq sono felicemente sposato con una bulgara e stiamo aspettando una bella bimba
        lunedi 9 gen siamo li magari ci si incontra in giro

        Risposta
      • Aprile 19, 2017 in 10:07 pm
        Permalink

        Parto per un weekend lungo a Sofia sabato prossimo. Sono molto curioso, e leggo con interesse che le motivazioni che mi spingono a questo viaggio (low cost, ovest già visto, crescente curiosità per i Balcani) sono più o meno le stesse che hanno spinto anche te. Quanto alla tua risposta riguardo alle attività che fai stando vicino a casa e senza bisogno di andare a Giava, sono morto dalle risate e sei stata perfetta.

        Risposta
      • Maggio 3, 2017 in 8:30 am
        Permalink

        Grande eleganza, da vera signora !
        Anche se penso che Melito meritava solo di essere ignorato. Vagamente sessista, maschilista quanto basta per diventare antipatico, orgoglioso del suo machismo ostentato…
        Resta una domanda: ma se lui va a Giava per soddisfare i suoi piacere del palato e sessuali, sarà che in Italia sta gia sul c..o a tutti, o è un banale turista del sesso che in Indonesia si fa portare in camera solo minorenni?!!!
        Per il resto sono completamente d’accordo con il tuo articolo. Chi viaggia dovrebbe liberare la mente dalle precedenti viaggi per godersi la novità dell’esperienza che sta vivendo. Penso che sia la differenza tra viaggiatore e turista: il viaggiatore ha sete di vedere e apprendere cose nuove, il turista, con le sue infradito e il tablet per fare le foto, è interessato solo ad esportare la sua ignoranza, convinto di elargire “civiltà” (mentre butta a terra la cicca e grida “questo cibo fa schifo! Ma non si può avere una pizza in questo ristorante di m…”) ;-))

        Risposta
        • Maggio 3, 2017 in 8:45 am
          Permalink

          Grazie Flavio! L’importante secondo me è che un viaggiatore/viaggiatrice sappia sempre mettersi in discussione. Ovunque vada. 😉

          Risposta
      • Agosto 2, 2017 in 9:02 pm
        Permalink

        Beh sei mitica 🙂 e il tuo cervello…sofisticato

        Risposta
      • Ottobre 26, 2017 in 2:39 pm
        Permalink

        Ciao Sabrina,
        scusa se ti sto scrivendo molllllto piu’ tardi degli altri ma soloora mi e’ capitata una situazione per cui devo ricorrere a quanto piu’ informazioni possibilie tu sei davvero la piu’ attendibile ed esaudiente di tutti….dunque, a tutt’oggi vivo in Uk e mi e’ stato proposto un lavoro in Bulgaria, Sofia.
        Il rpoblema che sono un po’ preoccupata, per vari motivi.
        1. se decido di andare a lavorare a Sofia ovviamnete devo rinunciare alla mia vita qui in UK, non posso tenere il piede in due scarpe, mi costerebbe davvero troppo….
        2. Se dovessi avere dei problemi, del tipo fare tardi a lavoro o roba del genere come faccio a chiedere aiuto…lo so non mi accusare non e’ il 3o mondo ma a me lo sembra….nel senso che parlo delle lingue oltre l’italiano ma assolutamente ne il tedesco ne il russo (mafgari?!)
        3. in ultimo come e’ la vita in Bulgaria, se una cosa simile vennisse proposta a te…tu che faresti (a fronte della tua esperienza gia’ vissuta) accetteresti o no???

        Spero che tu mi risponda presto, devo prendere una decisione nel giro di qualche gg.
        Scusami se ti sto mettendo fretta ma come ti ho detto penso che tu sia molto attendibile…e sai come controbattere ai cafoni, con eleganza e disinvoltura…questo e pregevole.

        P.S. Scusa non mi sono presentata, mi chiamo Francesca e il lavoro che mi hanno proposto e’ per Microsoft….

        Grazie in anticipo sai.
        Un saluto

        Risposta
        • Ottobre 26, 2017 in 5:36 pm
          Permalink

          Ciao Francesca!Wow che responsabilità e GRAZIE INFINITE PER LA FIDUCIA. In realtà io potrei dirti qualunque cosa, ma la tua vita la conosci bene solo tu. Solo tu sai tanto ami la tua vita negli UK o quanto vorresti dare una svolta e un cambiamento. Perché ti garantisco che il cambiamento co sarebbe eccome!
          Sofia è la città di una gioventù che vuole mettersi alla prova, quindi lavorativamente parlando potrebbe essere uno stimolo non da poco. Per contro, non hanno il livello di “sofisticatezza” che hanno negli UK, questo va detto.
          Io ho addirittura inserito Sofia nella lista delle città in un cui un freelance dovrebbe andare a vivere per un po’ (ecco il link: http://bit.ly/2qyG8ti) ma devi capire tu in primis che stabilità emotiva hai ora per vivere un cambiamento così forte.
          Io ora come ora non accetterei ma perché, come dire, sto bene dove sto. 3-4 anni fa mi ci sarei fiondata!

          Risposta
          • Dicembre 9, 2017 in 9:16 am
            Permalink

            Ciao Sabrina ….io sto trascorrendo alcuni giorni a Sofia con i miei tre figli e ti ringrazio perche attraverso i tuoi consigli ho potuto vedere cose interessanti .È dicembre e il clima in questi giorni è di 13 /14 gradi .Cosa stranissima ma bella e vera .Al mio paese in Italia , “profondo nord” , c e freddo e nebbia ..Chi viene a Sofia deve saper guardare la citta’ con occhi diversi , questi abitanti meritano il rispetto dovuto proprio a chi è vissuto nella dittatura e nella miseria .Ieri ho visto una donna 80enne che preparava caldarroste dalla mattina presto e verso sera l ho vista riporre via tutta la sua attrezzatura .Provate a pensare con quanta dignità questa donna,non piu giovane , si è guadagnata la giornata .Andate a Sofia e fate in modo che dal vostro soggiorno tutte le persone che incontrerete ne possano trarre beneficio …Buona vacanza a tutti

          • Dicembre 9, 2017 in 9:23 am
            Permalink

            Ciao Michela, grazie per aver condiviso con me e tutti i miei lettori e lettrici questo pensiero mentre sei lì a Sofia!
            Hai al 100% lo spirito di questo blog e mi rende sempre felice vedere che ci sono viaggiatori e viaggiatrici come te, che sanno andare oltre l’ovvio! Stai anche dando bellissime lezioni ai tuoi tre figli, che sono davvero fortunati.

      • Dicembre 29, 2017 in 10:32 am
        Permalink

        ahahahahah!
        Invece, credo tu sia stata molto garbata e sottile….
        Ottima risposta.

        Buona giornata

        Risposta
  • Ottobre 13, 2016 in 8:33 pm
    Permalink

    Grazie per questo post e per il mini video, davvero molto utili per le mie ricerche pre viaggio 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *