MERCATINI E SHOPPING A SOFIA

Alla fine ci sono riuscita. Zaino ultra leggero in spalla e neanche una guida, sono andata a Sofia.
Quattro giorni e tre notti, poco più di una toccata e fuga, ma tant’è, quando serve va benissimo anche così.

Inutile dedicare un articolo a Sofia in generale (se proprio serve una veloce overview, ecco un video che mostra le cose che ho più amato di Sofia, in 30 secondi).

Ora parlo di un aspetto che non conoscevo della città. Cioè, uno dei tanti aspetti che non conoscevo ma che sta bene riassunto in un pezzo.

La città è ricca di mercatini aperti tutti i giorni e luoghi dedicati allo shopping alimentare, turistico, quotidiano, vintage.

Prima di partire con l’elenco di quelli in cui mi sono imbattuta io, vorrei premettere che Sofia è molto economica e che il cambio è col lev è di circa 1,80 – 1,90 a seconda dei giorni e dai centri di cambio. Insomma, un euro vale circa due lev. E’ possibile fare acquisti carini con poco, anche se in fatto di abbigliamento non si tratta proprio di Milano. Ma d’altronde, in Bulgaria non si va di certo per acquistare scarpe e abiti, almeno non io (che per altro avevo un bagaglio in cui a malapena entrava l’odore della città).

Veniamo ai luoghi caratteristici dello shopping, perché quello che sto per elencare è anche un tripudio di colori e atmosfere very local.

Mercatino dell’antiquariato 

12031495_10207757525118927_1909074520534103520_o

Nei vialetti antistanti e circostanti la (bellissima) Cattedrale Alexander Nevsky c’è, ogni giorno, un mercatino delle pulci in cui è possibile trovare vecchi cimeli di guerra, oggetti con simboli socialisti, icone sacre e antiche macchina fotografiche. Ma non solo, come in molti mercatini dell’antiquariato in molte capitali europee è anche possibile trovare oggetti di artigianato moderno.
Orologi, bambole, bigiotteria, vecchie foto, riviste e libri (beh, ovviamente in caratteri cirillici e lingua bulgara).

Un’area specifica del parco è poi dedicata alle icone sacre della chiesa ortodossa. Anche quest’area, molto caratteristica.

Tsum Retail Centre

Struttura esterna palese e imponente (direi quasi invadente) residuato del passato sovietico, i suoi interni sono rivisti e corretti secondo i dettami del moderno gusto e capitalismo. Insomma, il luogo in cui il male incontra il peggio. Per carità, val la pena di visitarlo anche solo perché dentro fa caldo e fuori fa freddo. Ma poi anche basta.

Mercato delle donne

12195835_10207757524078901_8165240687011116508_n

Decisamente meno ‘confortevole’ e quindi più consigliabile è il così detto ‘Mercato delle donne’, tra ul Ekzarh Yosif e sul Slivntsa. Si tratta prima di tutto di un grande mercato di prodotti freschi, spezie e miele. Qui vengono ogni giorno i cittadini locali a fare la spesa, un tempo si trattava solo di donne (da qui il nome).
Pulitissimo e ordinato (come, c’è da dirlo, il resto della città che dal punto di vista della pulizia risulta impeccabile), qui è possibile percepire il locale diffuso livello socio economico medio basso rispetto alla media europea e anche rispetto a molti altre capitali dell’Europa dell’Est. Adatto per le viaggiatrici e i viaggiatori che non si fanno spaventare da quella che molti percepiscono come forme di povertà. Io e Nadia ci siamo tornate due volte, divertite da alcune note di, diciamo, folklore, che è bene non finiscano tra le righe di questo blog ma restino nelle chiacchiere in albergo tra due amiche.

Central Market Hall

12141755_10207757524238905_6276200809356196976_n

Aperto tutti i giorni, il mercato è situato su Boulevard Maria Louiza, in uno stabile antico con un grande orologio, vicinissimo alla Sinagoga. Mi ha un po’ ricordato la versione più piccola, più casalinga e meno affollata di Covent Garden a Londra. Anche qui, ordinati stand e negoziati di prodotti tipici, street food, prodotti di artigianato locale, cosmetici, bar e fontanelle. Nel piano sottostante sono esposti resti romani, che al momento sono in fase di recupero e restauro in diverse aree della città.

Parallele di Viale Vitosha

12108122_10207757525038925_5739108722034304601_n

Viale Vitosha è il boulevard moderno della vita notturna e del passeggio tra i locali (aperti anche di giorno, ovviamente). Le parallele di questa strada sono molto diverse dal viale, perché rispecchiano una città ancora non del tutto ‘messa a nuovo’, nascondendo la parte ancora molto trascurata dal punto di vista urbanistico. Ma i suoi marciapiedi patchwork, il vedo/non vedo della pavimentazione (che a volte non si vede perché all’improvviso non c’è più), quell’effetto di precarietà della vita e dei palazzi, nasconde realtà molto interessanti per lo shopping. Forse perché più economici negli affitti, i negozietti di queste parallele ospitano oggetti di artigianato moderno e vivace, ninnoli e abiti di sartoria e ‘scigghi’ (non traducibile) di vario genere.
Lo consiglio.

50 pensieri riguardo “MERCATINI E SHOPPING A SOFIA

  • Giugno 25, 2018 in 6:38 am
    Permalink

    Ciao Sabrina , grazie x il tuo blog!
    sui mercatini, mi sai dire quali sono aperti di pomeriggio ? Io avrò dalle 14-00 alle 18 per andarci, in quale o quali posso andare ?

    Risposta
    • Giugno 25, 2018 in 12:02 pm
      Permalink

      Grazie a te, Stefania!
      A parte il mercato delle donne che se non sbaglio verso le tre inizia a svuotarsi, gli altri sono visitabili tutto il giorno, almeno fino alle sei.

      Risposta
  • Maggio 14, 2018 in 7:28 pm
    Permalink

    Grazie Barbara, sono a Sofia e tutto quello che hai scritto nei tuoi post mi sta servendo tantissimo! Complimenti!

    Risposta
  • Novembre 14, 2017 in 3:00 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, ho letto il tuo blog, e lo adoro, molto interessante e ricco di informazioni. vorrei solo chiederti se puoi aggiungere informazioni riguardo la vita notturna e se ci sono attrazioni particolari.
    Grazie in aticipo

    Risposta
    • Novembre 14, 2017 in 5:55 pm
      Permalink

      Ciao Claudio! Hai ragione, fino ad ora ho trascurato la parte di movida della quale invece tutti e tutte mi chiedete nei commenti. Sai che ti dico? Rimedio subito e inizio a scrivere il pezzo.

      Risposta
  • Settembre 16, 2017 in 12:32 pm
    Permalink

    Ciao. Martedi parto per Sofia dove passerò l’intera giornata prima di partire per un trekking. Ho cercato una guida del posto che parlasse anche italiano. Mi chiede 85 euro per mezza giornata. E’ troppo? dove altro posso cercare una guida? Sono da sola e ho poco tempo per visitare la città

    Risposta
    • Settembre 16, 2017 in 1:20 pm
      Permalink

      Cara Rosanna, oddio non so che cosa ti propone questa guida ma 85 euro per mezza giornata è tanto anche in Italia, figurati in confronto alle tariffe bulgare.
      Secondo me in un giorno puoi girarla a piedi da sola e goderti quello che vuoi/puoi senza troppo stress da sola.
      Ti consiglio Vitosha Boulevard per un po’ di passeggio e localini carini da vedere e in cui bere buon vino e mangiare qualcosa. Il mercato delle donne (woman’s market) per un po’ di umanità e colori locali. I Borisova garden per una passeggiata nel verde. Mentre raggiungi questi posti, lasciati distrarre dai palazzi e dalle strade locali. Metti queste mete su un comune navigatore e non avrai bisogno di alcuna guida 🙂

      Risposta
  • Agosto 15, 2017 in 10:45 am
    Permalink

    Ciao Sabrina. ho già letto le tue pagine, molto interessanti da cui sicuramente prenderò spunto per il mio soggiorno a Sofia.
    Però non ho letto nessun consiglio su qualche locale tipico dove mangiare o dove bere.
    Cosa potresti consigliarmi in merito?
    Andremo il 10 nov /13 nov.
    Grazie in anticipo.

    Risposta
      • Novembre 6, 2017 in 10:33 pm
        Permalink

        Ciao Sabrina, oramai il mio viaggio si avvicina.
        Mi son fatto una mappa con delle scalette e giri da fare, oltre a tutto quello che hai segnato tu, mercatini, dolci, parchi, per quanto riguarda i ristoranti son riuscito a trovare:
        Mehana izbata
        Knyaz Boris I
        e per quanto riguarda qualche pub:
        JJ Murphy’s
        Halbite

        cos’altro posso aggiungere?
        un abbraccio

        Risposta
        • Novembre 7, 2017 in 7:39 am
          Permalink

          Sei super organizzato Francesco! Grande!! Direi che con tutti questi dettagli puoi tranquillamente camminare per la città, guardarti intorno e farti attirare dai luoghi e dalle cose che non sono nella tua lista… e non rispettare la tua to do list 😉

          Risposta
  • Agosto 1, 2017 in 9:53 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina ho letto il tuo blog molto interessante sarò a Sofia con mio marito a fine agosto vorrei chiederti alcune informazioni. Ho prenotato un appartamento vi cono la cattedrale di Alexanderplatz nevski a duecento metri dalla metro serdika, secondo te è una buona scelta , per dirti la verità ho pure prenotato( cancellazione gratuita) un hotel vicino ndk qual è la scelta migliore mi riferisco tranquillità, sicurezza e praticità. Grazie

    Risposta
    • Agosto 2, 2017 in 8:23 am
      Permalink

      Ciao Patrizia, come praticità per girare in centro ti suggerirei la zona del palazzo della cultura (ndk), ma di certo un appartamento (per altro vicino alla metro) ha i suoi bei vantaggi.
      La zona del palazzo è molto verde, ideale per passeggiare tanto e buon punto di partenza per avvicinarsi alla zona dei localini. Personalmente sceglierei questa zona, ma dipende da che cosa cerchi esattamente per goderti al meglio il viaggio.

      Risposta
  • Agosto 1, 2017 in 7:35 am
    Permalink

    Ciao Sabri tutto bene??
    vado domani 2agosto con mia moglie e mio figlio a Sofia…
    ho letto tutto su sofia….grazie a te
    dato che andiamo anche 5 giorni a Varna mi scrivi due righe su cosa ne pensi se la conosci…e se sai se conviene da sofia una corsa in treno per PLOVDIV??

    Risposta
    • Agosto 1, 2017 in 7:57 am
      Permalink

      Caro Michele, assolutamente sì Plovdiv. Dietro le colorate case del suo centro storico, patrimonio Unesco, risalenti al XVIII e XIX secolo – fine dominio ottomano – c’è una storia e persino uno stile architettonico definito “Casa di Plovdiv”.
      Ricca di teatri, accademie musicali, centri di cultura, ha ancora tanto della sua storia da scoprire e lo si vede dai cantieri archeologici che si trovano qua e là (è più antica di Atene e di Roma… vedi un po’ tu).

      Anche per Varna, direi che è un sì!
      Qui qualche info in più sui posti che a mio avviso val la pena di vedere nei dintorni di Sofia (tra cui le due località che hai scelto tu) http://www.sabrinabarbante.com/cosa-vedere-vedere-nei-dintorni-sofia/

      Risposta
  • Luglio 1, 2017 in 2:11 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, io e la mia ragazza vorremmo visitare Sofia e dintorni nel mese di agosto.
    È vero che ci sono un sacco di mercatini e negozi di abbigliamento e Scarpe contraffatto?

    Risposta
    • Luglio 2, 2017 in 9:19 am
      Permalink

      Ciao Fiorenzo.
      Ci sono molti mercatini e street market, sì. Come in molti mercatini di strada d’Europa, da Porta Portese a Camden, passando dai mercatini dell’est, sì, ci sono anche merci contraffatte. Mi piacevano molto gli oggetti vintage; quelli di Sofia non si trovano altrove, invece, perché legati ad un passato storico diverso da altri posti.

      Risposta
  • Febbraio 18, 2017 in 12:40 pm
    Permalink

    Quanto mi fa sognare la Barbante con questi post! Sofia a fine marzo, leggo tutto quello che hai scritto e prendo appunti! 🙂

    Risposta
  • Gennaio 11, 2017 in 6:48 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, menomale che ho trovato questo blog!!! Mia figlia ha deciso di andare a festeggiare il suo compleanno(20 anni!!)insieme ad una sua amica esattamente a Sofia.. dal 5 all’8 febbraio prossimo!!Tentavo di aiutarla a trovare una buona situazione per dormire.. ma mi sono persa!! Leggendo i vari post forse potrei orientarmi sul viale Vitosha?? La necessità è una sola..che due ragazze di 20 anni.. nonostante i – 15 gradi del periodo in cui andranno.. possano godersi il meglio di questa città in sicurezza..e quindi cerco di trovare un posto centralissimo in cui alloggiare! Tu puoi aiutarci?

    Risposta
    • Gennaio 11, 2017 in 7:01 pm
      Permalink

      Il Light Hotel è centralissimo e molto carino. Valutato per altro molto bene su booking, ecco il link http://bit.ly/2jw3eJE
      Altro hotel carino in ottima posizione, lo Sveta Sofia Hotel http://bit.ly/2jk2Vm7 e il Maria Luisa Hotel (http://bit.ly/2j1Vmkk). Fammi sapere che cosa scelgono e come si trovano!
      Anche io e la mia amica Nadia eravamo due ragazze minute ma con gli occhi aperti. è andata tutto benissimo, gente davvero gentile, forse qualcuno un po’ burbero, ma amabile. Buon viaggio e buon compleanno!!

      Risposta
  • Dicembre 19, 2016 in 8:14 am
    Permalink

    Ciao Sabrina la tua descrizione di Sofia è ottima e dettagliata, ma vorrei solo aggiungere ke quest’anno i mercatini di natale li hanno spostati vicino il teatro e non si trovano nel parco di Borisova Gradina, giusto x ki fosse interessato, saluti. Weekend 15-18 dicembre 2016

    Risposta
    • Dicembre 19, 2016 in 8:30 am
      Permalink

      Grazie mille Massimo! La tua info mi è utilissima, tanto che aggiungo subito questa tua nota al post sui mercatini di natale dell’est europa!

      Risposta
  • Dicembre 12, 2016 in 8:22 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina ?
    Io, mio marito e mia mamma partiamo per Sofia 4 giorni e 3 notti dal venerdì 23 dicembre al lunedì 26 dicembre.
    Vorrei sapere se il 25 o qualche altro giorno di questi i musei, i negozi, ristoranti ecc sono aperti.
    E poi vorremmo comprare una gita verso il monastero di Rila e la chiesa di Boyana, dove possiamo comprarlo ad un buon prezzo?, la navetta viene fino all’hotel, lo stesso anche al ritorno?.
    Ci potresti suggerire un itinerario per vedere Sofia in un giorno ottimizzando i tempi?.
    (Perché venerdì arriviamo la sera tardi, Domenica vogliamo fare la gita al monastero e alla chiesa e lunedì si parte, quindi resta solo sabato per vedere Sofia).

    Risposta
    • Dicembre 13, 2016 in 9:46 am
      Permalink

      Ciao Denise, Natale a Sofia… sembra interessante!
      Dunque, Sofia è una città sia cristiana che islamica che ebrea quindi gli esercizi aperti il giorno di Natale dipendono molto dall’orientamento.
      Nel quartiere ebraico troverai probabilmente tutto aperto. Vi conviene a mio avviso passare davanti ai musei che vi interessa visitare il 24 o il 23 (a seconda di quando arrivate) e leggere gli avvisi di apertura. Se ci tenete particolarmente a qualcosa, meglio approfittare del 24 e del 23.
      Le navette molto grandi dei tour organizzati difficilmente passano davanti agli hotel di tutti i partecipanti (altrimenti diventerebbe un tour lunghissimo). Chiedete al vostro hotel se hanno delle navette-taxi di fiducia che possano prendervi e portarvi.
      Io sono andata a Banat in taxi perché i taxi sono davvero economici e ovviamente mi ha presa e riportata.
      Sofia in un giorno: Parti dalle tre cattedrali (islamica, cristiana e sinagoga) che sono praticamente nella stessa area a pochi metri di distanza. Percorrete tutta bulevard kjyaginya (regina) Maria Luiza e arrivate in questo quadrilatero con lecattedrali. Poco distante c’è il Central Mineral Bath, bellissimo edificio in una piazza con giochi d’acqua. è anche un museo, quindi se vi interessa date un’occhiata. Continuate a camminare verso il Museo Nazionale Ovan Vazov e/o alla bellissima cattedrale di Alessandra Nevski così da avvicinarvi ai grandi giardini Borisova (dove troverete anche un mercatino di natale). In serata andate su Vitosha boulevard con vita e localini molto belli (assaggiate il vino locale!). Qui un video con Sofia in 30 secondi http://www.sabrinabarbante.com/my-sofia-in-30-seconds/

      Risposta
  • Novembre 25, 2016 in 10:09 am
    Permalink

    Buongiorno Sabrina, complimenti per il blog, sai dirmi qualcosa riguardo ai mercatini di Natale a Sofia? Ci vado con la mia fidanzata verso la seconda metà di DIcembre e festeggio l’anniversario. Magari conosci posti o attrazioni romantici?
    Grazie

    Risposta
  • Novembre 21, 2016 in 2:27 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina e ccomplimenti Per il blog.
    Sto organizzando insieme a mia moglie il il viaggio di natale. Dovremmo arrivare il 23 e partire il 26 dicembre. Mi consigli di pernottare in albergo oppure fittare un aappartamento? Inoltre ho un’attrezzatura fotografica “pro”, c’è secondo te il rischio che possa fare gola a qualche ladruncolo del posto?

    Risposta
    • Novembre 23, 2016 in 6:07 pm
      Permalink

      Ciao Alessio. Guarda, gli hotel costano davvero poco, quindi puoi prendere uno con tutti i comfort che non avresti in una casa (pulizia quotidiana, colazione già pronta ecc) a costi davvero ragionevoli.
      Io non ho avuto alcun problema sul piano della micro criminalità: è una città come tutte le atre con livelli di furti medio bassi, nel 90% dei casi non accade nulla ma meglio stare attenti a prescindere. Comunque io avevo attrezzature e cellulari costosi e non ho destato alcun interesse 🙂

      Risposta
  • Novembre 12, 2016 in 9:15 pm
    Permalink

    ciao sabrina, andrò a sofia a fine gennaio, che clima pensi troverò e quali accorgimenti mi consigli. Ti chiedo in quale zona è meglio alloggiare e cosa posso vedere a sofia e nei suoi dintorni visto che ci starò 4 giorni.
    grazie per l’aiuto

    Risposta
  • Novembre 3, 2016 in 2:21 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina,
    innanzitutto ti faccio i miei complimenti perchè ho trovato questo blog molto interessante.
    Vorrei chiederti alcune info inerenti a questa città.
    Partirò per Sofia inizio dicembre ma non so dove comprare una guida in italiano e soprattutto se serve.
    Poi mo hanno detto che tutte le indicazioni sono in cirillico…è vero? è difficile orientarsi?
    Com’è la vita a Sofia inerente ai prezzi? (musei/bar/pub/ristoranti…)
    Ci consiglieresti un buon ristorante, non troppo costoso 🙂 dove poter assaporare cucina bulgara? ci consigli qualche piatto in particolare? prodotti tipici da portare in italia?
    noi arriveremo di sabato sera…un buon ufficio cambio?
    Scusami per le tantissime domande…spero in una tua risposta.
    grazie.
    Paolo

    Risposta
    • Novembre 3, 2016 in 4:44 pm
      Permalink

      Ciao Paolo, grazie per avermi scritto e per aver letto il mio blog.
      Dunque, per prima cosa: se sei abituato a viaggiare con una guida, averla potrebbe essere utile, anche per capire bene che cosa vedi e come muoverti per vedere le principali attrazioni .
      Ti consiglio questa, http://bit.ly/2fzb3RJ (hai anche un 20% di sconto nello store Mondadori).
      Seconso punto: è vero, molte indicazioni sono in cirillico; ma non disperare perché le indcazioni per le principali attrazioni sono comprensibili e spesso anche in inglese. Nelle zone più centrali troverai anche scritte in inglese e i menu/lavagnette fuori dai locali, sono anche in inglese e talvolta in tedesco. Doppio alfabeto negli aeroporti. (per sicurezza trascrivi l’indirizzo del tuo hotel anche in cirillico su un’agendina e mostralo al tassista, nel caso in cui avesse dimistichezza solo con i caratteri locali)
      Per altro, il centro non è complicato da vedere e da percorrere: camminare a piedi è facile senza perdersi perchè tutto si sviluppa lungo dei rettilinei (anche di diversi km, ma pur sempre rettilinei). Le attrazioni principali si sviluppano in altezza (cattedrali, moschee, statue ecc) quindi è facile guardarsi indietro ed orientarsi e ricordare da quale direzione si proviene.
      Costo della vita e del viaggio: I costi sono bassissimi e il cambio è favorevole: 1 euro vale 2 lev. Una cena buona per due con buona bottiglie di vino locale o italiano o francese di alta gamma potrebbe costare non più di 25-30 euro.
      Ufficio di cambio: ti consiglio di prelevare un centinaio di lev (100 euro) appena arrivi all’aeroporto e vedere quanto ti durano (secondo me, un bel po’, ma dipende da quanto spendi e da quanto mangiate 🙂 )
      Se non fai in tempo, puoi prendere un taxi fino all’hotel chiedendo se puoi pagare in euro (di certo ti diranno di sì) e prelevare appena possibile. (anche le corse in taxi sono davvero economiche: ti consiglio di scrivere all’hotel chiedendo loro quanto può costare in euro la corsa dall’aeroporto all’hotel, di modo da arrivare preparato al momento della “trattativa” con il tassista, anche se sono ottimista in merito al fatto che non dovrai trattare perchè ho trovato gente davvero molto onesta).
      Piatti tipici: te lo dico, sono vegetariana per cui ti posso dare info solo su piatti senza carne o pesce. Io ho mangato un ottimo Tator (zuppa di yogurt, cetrilioli, formaggio, noci molto semplice e vellutata al palato). Poi ho provato la Shopska salata, con verdure e tipico formaggio di mucca e il Kiopolu, con melanzane, pomodori e cetrioli. Se sei carnivoro, assaggia il Kebapcheta, polpettine di maiale molto condite. Spero che tu non sia astemio perchè il vino bulgaro è davvero ottimo, e io di vino ne ho assaggiato un bel po’ in tutto il mondo.
      un paio di ristoranti: Cosmos, indirizzo: ul.Lavele 19
      In zona cattedrale Alexander c’è il Raketa Rakia Bar (Qnko Sakuzov 17) molto caratteristico e dove servono un’ottima Rakia (grappa dell’est europa).
      In realtà lungo Vitosha Boulevard avrai l’imbarazzo della scelta.
      Per portarti a casa qualche bel ricordo tipico e ottimi prodotti locali, non perdere il Mercato delle Donne (Zhenski Pazar Women’s Market), molto nazional popolare ma incredibilmente autentico
      Spero che tutto ti torni utile, se hai altre domande son qui!
      PS: ti potrebbe tornare utile anche questo articolo sulle 5 cose importanti da sapere prima di andare a Sofia

      Risposta
      • Novembre 3, 2016 in 6:41 pm
        Permalink

        Grazie Sabrina della tua risposta rapida e soprattutto utile.
        Per quanto riguarda il taxi ho prenotato un transfert per l’hotel e mi costa 15€.
        Per fortuna non sono astemio e mi piace molto il vino?tu quale mi consigli?

        Risposta
  • Ottobre 30, 2016 in 12:46 am
    Permalink

    Ciao, Sono Mirtó e tra qualche giorno parto per sofia, c’è qualche posto, magari poco frequentato da turisti, che mi consigli di visitare?

    Risposta
    • Ottobre 30, 2016 in 8:05 am
      Permalink

      Ciao Mirtò, la presenza dei turisti a Sofia non è così imponente come in altre capitali anzi, la cosa interessante è che le aree frequentate da turisti come Vitosha Boulevard (a mero titolo di esempio) è frequentata anche da studenti e ragazzi del luogo. Se vuoi vedere qualcosa di molto bello (almeno a mio avviso) e molto local, fai un salto ai Borisova Gradina (giardini pubblici Borisova) e al ‘Mercato delle donne’, tra ul Ekzarh Yosif e sul Slivntsa. Ecco, questa è la cosa meno turistica ma anche più tipica della città, secondo la mia personale esperienza.
      Enjoy!

      Risposta
  • Ottobre 23, 2016 in 9:26 am
    Permalink

    ciao Sabrina
    grazie in anticipo per le informazioni, stoorganizzando dal 25 novembre una gita per vedere i mercatini di natale cone le mie figlie, ma non riesco a rovare la data di inizio dei mercatini, mi sai aiutare, ho visto che scrivi da novembre, quindi dal 25 dovrei trovarli, giusto?

    grazie
    Lorenzo

    Risposta
  • Ottobre 22, 2016 in 1:29 pm
    Permalink

    Ciao,
    volevo fare un weekend a Sofia a dicembre, mi chiedevo se ci fossero dei mercatini natalizi, facendo una ricerca su web ne parlano ma senza indicarne le zone precise… mi viene il dubbio che sotto natale forse non è granché.
    Grazie

    Risposta
    • Ottobre 22, 2016 in 1:46 pm
      Permalink

      Ciao! Il mercatino di Natale di Sofia si trova nel grande parco Borisova gardinia e si tiene da novembre a gennaio. Riprende molto lo stile tedesco ed è molto suggestivo. Anche il resto della città ha una forte atmosfera natalizia ma considera che Sofia è anche islamica e ortodossa. secondo me ne vale davvero la pena, costa tutto molto poco e la città ha un’atmosfera bellissima sempre, figurarsi sotto Natale!

      Risposta
  • Ottobre 11, 2016 in 6:35 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina forse tu puoi essermi di aiuto. Io e il mio ragazzo a dicembre andremo a Sofia e stavo cercando alcuni percorsi ma su google maso sembra come se non esistessero mezzi pubblici. Non trova nessun percorso. Puoi darmi qualche aiuto? Vorremmo andare anche allo zoo ma non riesco a capire come ci si arriva. Grazie in anticipo

    Risposta
  • Settembre 24, 2016 in 12:36 pm
    Permalink

    Ciao Sabrina, mi puoi dire se hai trovato sicura Sofia. Sopratutto muoversi di sera da soli. Io ci andrò con mia moglie ed una amica. Qualcuno mi ha sconsigliato di girare la sera. Tu puoi dirmi qualcosa? Ciao e grazie. Complimenti per il Blog.

    Risposta
    • Settembre 24, 2016 in 2:42 pm
      Permalink

      Ciao Mimmo, avevano detto anche a me e alla mia amica che Sofia la sera non è sicura ma non ho riscontrato nulla di tutto questo.
      Camminare lungo Vitosha Boulevard, la centralissima via dei locali, è sicuro per una o due ragazze sole, figurarsi per un gruppo di tre persone! Piena di vita e localini come le più belle città europee. E questo vale per tutte le altre vie del centro. Forse ci sono zone più insicure nelle periferie verso l’aeroporto, ma nelle zone di maggior via vai non c’è nulla da temere (nel senso, nulla di diverso rispetto a qualunque città del resto del mondo).
      In che periodo andrete? L’autunno è INCANTEVOLE, la città è piena di parchi attrezzati (e sicuri) e i colori di settembre-ottobre sono pura poesia!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *