Perché lo stile di interior minimal può essere un’ottima risorsa per un freelance che lavora da casa

Abbiamo già parlato di come scegliere una casa per un freelance, nel senso di “tipologia di immobile”.

Ora soffermiamoci nel dettaglio sull’interior design che può essere di aiuto ad un libero professionista che lavora spesso da casa, parlando degli interior Minimal.

Lo stile minimalista si basa, come vedremo nel dettaglio a breve, sulle simmetrie, sui colori a bassa saturazione (quindi neutri) e sui materiali più semplici e green, soprattutto secondo quanto dettato da recenti studi sugli effetti di modem, wi-fi, inquinamento (acustico e dell’aria) sulla qualità del lavoro e della vita.

Questi tre elementi sono ragionevolmente utili per chi trascorre molte ore in un ambiente di lavoro casalingo, perché tendono a ridurre lo stress, ad assorbire le onde elettromagnetiche e a mantenere un equilibrio tra vita lavorativa e pulizia mentale.
Soprattutto per chi lavora da casa, meno oggetti ci sono, meglio è, perché ciò ci aiuta a tenere alta la concentrazione e a non aggiungere allo stress del lavoro l’ansia che per sua natura porta il disordine.

Leggi anche quali sono gli
oggetti che migliorano la qualità del lavoro in casa.

Ecco allora alcuni consigli per raggiungere questo obiettivo “minimal” nella nostra abitazione-luogo di lavoro.

Attenzione alle geometrie

arredamento minimal_freelance
Ph. Samantha Gades, nsplash

Le geometrie possono senza ombra di dubbio arricchire un ambiente domestico (e la nostra area studio/lavoro) e renderlo particolare, persino unico nel suo genere. Ma, come spesso accade in questi casi, non bisogna esagerare.

Sempre meglio procedere con cautela e fare molta attenzione: lo stile minimal, infatti, prevede delle geometrie molto semplici e basiche, quasi ridotte all’osso. Qui la perpendicolarità deve diventare una regola obbligatoria, insieme a geometrie come quelle rettangolari e sempre regolari nelle linee.

Il bianco: il miglior alleato minimal

scrivania minimal per freelance
Ph. Bench Accounting, unsplash

Molti considerano il bianco come il colore per eccellenza in una casa minimal, e i motivi sono diversi: intanto comunica un senso di pace che non trova confronti, e poi è ottimo anche per regalare una percezione maggiore in termini di spazio.

Questo perché aiuta la luce a diffondersi in casa, dando la sensazione di vivere in un ambiente più grande del normale. Bisogna comunque fare attenzione: conviene chiedere aiuto a dei professionisti come gli imbianchini Yougenio, ad esempio, per evitare le inesattezze tipiche del fai da te. Infine, bisogna sottolineare che il bianco è il tono perfetto per una casa minimal chic, per merito della sua eleganza.

Pochi materiali (ma buoni)

scrivania in legno con sedia minimal ma ergonomica, parete bianca
ph. Hutomo Abriantom, unsplash

Esistono degli stili d’arredo che riescono a mescolare insieme diversi materiali, anche a costo di creare un bel po’ di confusione. Questa non è una prerogativa dello stile minimal che, invece, prevede la presenza di pochi materiali ma buoni.

È un fattore determinante, se il desiderio è quello di creare un ambiente il più possibile equilibrato e armonico.

In tal senso, il marmo bianco è una di quelle risorse delle quali è quasi impossibile fare a meno, in una casa minimalista. Lo stesso discorso può essere applicato anche al vetro, inserendo anche piccoli dettagli in oro. Per spezzare il bianco, invece, si suggerisce l’uso del legno, ad esempio il parquet per le pavimentazioni.

salotto minimal con richiami vinacce
ph. Daniil Silantev, unsplash

Si chiude con gli arredi, che dovrebbero essere sempre funzionali (quindi non di natura prettamente accessoria) e in linea con una geometria semplice e regolare. Le troppe decorazioni possono infatti andare a rovinare l’aspetto basic della casa, creando problemi di disordine visivo.

Consiglio finale: è possibile anche mixare lo stile minimal con quello vintage, aggiungendo un tocco diverso alla propria abitazione.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *