5 cose che non sapevo di Rimini (e che forse non sai neanche tu)

Come già sa chi mi segue anche su Instagram, sono da poco rientrata da un blog tour a Rimini, in collaborazione con Rimini Suite Hotel, durante il quale mi sono di certo rilassata e goduta la struttura raffinatissima e perfetta per chi ama circondarsi da interior design di un certo livello (just like me).

Presidential Suite Rimini Suite Hotel
Presidential Suite Rimini Suite Hotel
sabrina_rimini suite hotel_iacuzzi
Terrazzino della Presidential Suite del Rimini Suite Hotel

Ma durante questo soggiorno, pieno di gentilezza e bellezza anche da parte del giovanissimo e disponibile staff, ho potuto conoscere alcuni aspetti di questa città che non conoscevo e non immaginavo, anche io vittima di un diffuso immaginario legato per lo più alle spiagge e ai servizi per i bagnanti estivi.

Ci ho messo un po’ di tempo a perdonarmi questa mia ignoranza basata sui luoghi comuni e per terminare il mio percorso di espiazione adesso ti dico 5 cose che non immaginavo di Rimini e che, forse, non sai ancora neanche tu.

Una città bike friendly

Rimini in bicicletta è un'ottima idea.
Rimini in bicicletta è un’ottima idea.

Ora, tutti sapete quanto io ami muovermi in bici, quando viaggio e non solo.
Quindi ero entusiasta all’idea di poter vivere i miei giorni riminesi in bicicletta, utilizzando le bici elettriche con pedalata assistita di ultima generazione messe a disposizione dal Rimini Suite Hotel e seguire gli itinerari da loro consigliati e indicati su appositi tablet, in dotazione su richiesta.

Ho constatato che Rimini è una città a portata di bici, ma non tanto o non solo per una questione infrastrutturale ma per un atteggiamento diffuso della popolazione.

Per quanto infatti vi siano piste ciclabili, soprattutto sul lungomare, queste non sono molto capillari nel resto della città. Tuttavia i ciclisti fanno massa critica, perché sono davvero tanti, dal centro alla periferia, e ciò rende il traffico rispettoso nei confronti delle persone in bicicletta. Letteralmente, quello che ho pensato nei miei tragitti dall’hotel alle destinazioni da me scelte era “il traffico della città non è aggressivo. Questa non è una città aggressiva”.

Il suo centro storico nasconde chicche e segreti 

Rimini, centro storico. Piazza Cavour.
Rimini, centro storico. Piazza Cavour.

Il centro storico non è la prima cosa cui un viaggiatore pensa appena si nomina “Rimini”, ma è un grosso errore e un grosso gap perché chi, come me e come te, ama i centri storici pittoreschi e ben tenuti noterà che il centro di Rimini è davvero interessante.

Già soltanto in Piazza Cavour c’è materiale per trascorrere un’intera mattinata o anche giornata: qui si concentrano Palazzo dell’Arengo e palazzo del Podestà, bellissime e imponenti strutture del 1200, è Palazzo Garampi in stile tardo cinquecentesco.
L’elemento che attira tutti e tutte per la sua unicità (almeno, io non ho mai visto una cosa simile) è la Fontana della Pigna, la cui storia è davvero surreale.
Costruita in epoca romana è stata la sola fonte di acqua potabile in città fino al 1912!!

Sotto questa fontana si cela, dicono le leggende locali, una galleria che si collega a un labirinto di grotte in cui si dice che i Frati Bianchi, dediti a riti cruenti e blasfemi, abbiano nascosto un tesoro.
Ovviamente maledetto.

Nasconde uno dei borghi più belli d’Italia

Lungofiume Rimini
Lungofiume Rimini
Centro storico RImini
Centro storico Rimini

Pedalando lungo il Fiume Marecchia per raggiungere il centro storico ho potuto ammirare il borgo di San Giuliano, pittoresco e surreale, tanto che non c’è da stupirsi se Federico Fellini e la splendida e poliedrica Giulietta Masina erano innamorati di questo posto dagli scroci incredibili.
Un tempo era il quartiere dei pescatori mentre oggi è un colorato agglomerato di case color pastello, fiori e murales.

Il porto è romantico… ma anche molto genuino 

Sabrina_porto di rimini_golden hour
Porto di Rimini

Pedalavo verso il porto, per aspettare il tramonto e fare un po’ di scatti durante la golden hour.

Pensavo, “quanto sarà bello fare delle foto al porticciolo mentre il sole tramonta e ci regala un cielo violaceo”.
Ma la poesia è interrotta dall’umanità imponente, rumorosa caotica dei pescherecci che rientrano e attraccano lungo le banchine… e sono soggetti molto più interessanti da guardare di un tramonto come un altro.
Quindi mi sono seduta ad un baretto (dalla Jole) a bere birra artigianale e ascoltare le parlate creole dei pescatori, alcuni riminesi da generazioni, altri provenienti dall’Africa, altri dall’ancora forte cadenza meridionale.
Al calar della sera, quando il porto si svuota dalla fatica dei pescatori, resta un silenzio illuminato dalle luci di servizio, dal faro, della ruota panoramica che fa da corona al lungo corridoio della darsena.

E’ una destinazione ideale anche in autunno e in inverno

E veniamo all’ultima “grande scoperta”, che Cristoforo Colombo levati proprio:
Rimini è una destinazione perfetta anche in autunno e in inverno, per il suo clima sempre abbastanza benevolo e i suoi eventi, sagre di primizie locali e anche per il suo interessante cartellone teatrale.

Leggi anche “Spunti e itinerari in Emilia Romagna“.

Il suo essere bike friendly, ricca di stimoli e itinerari, la rende una destinazione perfetta per un city getaway, perfetto per interrompere la routine e scoprire cose sempre nuove e dal fascino esotico, anche senza andare fuori dall’Italia.



Questo post contiene link derivanti da collaborazioni con enti e aziende. 
Ciò detto, condivido solo link in linea con ogni singolo contenuto e solo se trovo che siano utili per i miei lettori. 

 

 

 

 

19 pensieri riguardo “5 cose che non sapevo di Rimini (e che forse non sai neanche tu)

  • Settembre 25, 2018 in 2:48 pm
    Permalink

    Sono stata per la prima volta a Rimini l’anno scorso e sono rimasta molto colpita da questa cittadina. Ha un centro storico davvero delizioso!

    Risposta
  • Settembre 24, 2018 in 10:21 am
    Permalink

    Io amo Rimini,ogni volta che abbiamo una mezza giornata libera ci andiamo,inverno o estate mi ha sempre affascinato…da ragazza per la movida e vita notturna e ora con la mia famiglia per la bellezza,l’umanità …io quando arrivo mi sento a casa…non so perché ma ad una passeggiata a rimini dico sempre sì!

    Risposta
  • Settembre 24, 2018 in 9:04 am
    Permalink

    Devo ammettere che sapevo di Rimini come una città Bikefrendly, ma gli altri punti erano anche per me sconosciuti! buono a sapersi e bell’articolo

    Risposta
  • Settembre 24, 2018 in 7:30 am
    Permalink

    Adoro la Romagna e ogni anno trascorro almeno una settimana sulla costa romagnola. Rimini è una delle mie mete (la raggiungo in bicicletta da Riccione) ma in effetti non mi ci soffermo abbastanza. La prossima volta potrei scegliere di andarci in primavera e i tuoi suggerimenti saranno sicuramente utili.

    Risposta
  • Settembre 23, 2018 in 7:52 pm
    Permalink

    Sono tanti anni che non vado a Rimini, ma mi ricordo ancora la bellezza del suo centro storico. Invece non ricordavo il suo essere bike friendly 😅

    Risposta
  • Settembre 23, 2018 in 4:36 pm
    Permalink

    Ci sono stata tante volte ma molte cose mi sfuggivano…. Grazie

    Risposta
  • Settembre 23, 2018 in 3:00 pm
    Permalink

    Io sono originaria di Senigallia, non distante. D’estate con i miei trascorrevo sempre le vacanze li e con gli amici Rimini era la meta del sabato sera perchè davvero ci sono i locali più belli d’Italia. Non l’avevo mai considerata sotto un altro punto di vista. Si .. può essere davvero una meta per una vacanza a prescindere dalle discoteche e dalla stagione 😉

    Risposta
  • Settembre 22, 2018 in 5:33 pm
    Permalink

    A Rimini Ci sono stata anni, anni fa, da piccolina con la famiglia per le vacanze estive. Ci ritorno volentieri perchè legata a bei ricordi, mi piace il fatto che sia una città per tutte le stagioni, e che sia bike friendly… i porti poi, mi sono sempre piaciuti tantissimo !

    Risposta
  • Settembre 22, 2018 in 10:54 am
    Permalink

    Mi sono già ripromessa, nella prossima occasione che andrò “in visita parenti” a Riccione, ovviamente fuori stagione, di dedicare del tempo a Rimini e soprattutto al suo centro storico, grazie, anche, ai tuoi utili suggerimenti che fanno emergere il suo lato caratteristico più che turistico.

    Risposta
  • Settembre 21, 2018 in 8:41 pm
    Permalink

    Mi vergogno di dire che abito nelle marche e sono stata a Rimini una sola volta…grazie per le info!

    Risposta
  • Settembre 21, 2018 in 6:04 pm
    Permalink

    Grazie per averci mostrato una Rimini diversa dal solito stereotipo di vacanza-mare-spiaggia. Rimini è molto di più e mi piacerebbe vederla proprio in inverno quando è più “genuina”

    Risposta
  • Settembre 21, 2018 in 9:47 am
    Permalink

    Sono contenta che tu abbia apprezzato e vissuto profondamente Rimini, conoscendone anche gli aspetti meno noti! è una città davvero unica nel suo genere.. Io infatti adoro andarci in inverno, quando non c’è molta gente in giro e posso godermela come si deve.

    Risposta
  • Settembre 20, 2018 in 2:39 pm
    Permalink

    Chissà che bella esperienza, è sempre emozionante scoprire angoli sconosciuti di una città!
    Io sono stata a Rimini diverse volte, ma il tuo racconto me l’ha fatta vedere con occhi diversi, brava!

    Risposta
  • Settembre 19, 2018 in 1:56 pm
    Permalink

    Bellissima esperienza immagino! Io non ci sono mai stata però hai visto e visitato posti stupendi!

    Risposta
  • Settembre 17, 2018 in 6:25 pm
    Permalink

    non ci sono mai stata ma a quanto ho capito devo venirci al più presto

    Risposta
    • Settembre 18, 2018 in 4:53 pm
      Permalink

      Sì!! Anche io non che ero mai stata e adesso sono dell’idea di chiunque l’abbia visitata “pr bene”. è meravigliosa!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *