5 spunti di viaggio e bellissimi itinerari in Emilia Romagna.

Read in English 

Scegliere 5 itinerari in Emilia Romagna non è cosa semplice perché ce ne sarebbero a centinaia! Partiamo con questi e prometto che a breve te ne descriverò altri (e ti porterò con me a vederli di persona). 

Quanto amo restare in Italia in estate.
Quanto amo parlarne e riparlarne, consigliere a tutte e a tutti itinerari possibilmente lontano dai luoghi comuni!
Oggi è la volta dell’Emilia Romagna, una terra che mi riserva sempre delle bellissime sorprese tra vino, street art, cultura, cinema, natura. Tutte cose che piacciono a noi, vero les amis?
E oggi ve ne voglio parlare, proponendovi 5 possibili itinerari in Emilia Romagna.

La rotta delle tartarughe lungo la Riviera 

come organizzare una vacanza in barca a vela

Abbiamo già sfatato qualche mito sulla Riviera Romagnola, relegata nella memoria collettiva di molti a un luogo esclusivamente stazioni balneari, parlandoti dei suoi percorsi naturalistici, filmici, danteschi.

Se vuoi unire il tuo amore per il mare alla voglia di scoprire e rispettare il suo habitat, è possibile fare delle escursioni in barca con esperti naturalisti e arrivare fino al parco di Monte San Bartolo.

Nel corso dell’itinerario si possono fare piccole soste per tuffarsi nelle acque cristalline sulle quali si affacciano imponenti falesie di verde intenso.

Rimini, tra itinerari storici, artistici e culturali 

Molo Rimini di notte
Rimini. ph. Radek Grybowski

Credo che Rimini sia una delle città che riserva più sorprese in Italia, della quale si scopre di non conoscere mai abbastanza.

Ami il cinema? Ami la storia (intesa anche come storia dello sviluppo socio culturale del nostro paese)? Sei un esteta?
E allora non tralasciare MAI l’ipotesi di una visita approfondita alla città di Rimini, che offre alcuni tra i più interessanti itinerari in Emilia Romagna.

Ruota_panoramica_di_Rimini

Per sapere che cosa vedere a Rimini  e come farlo, possono essere di grande aiuto i vari itinerari creati dall’ufficio turistico del comune, che propone un articolato percorso romano, medievale, rinascimentale, cinematografico con uno spaccato tutto speciale sulla vita artistica di Fellini.

Conoscere i percorsi legati ai film di questo grande regista non è solo un modo alternativo per vedere gli angli più belli della città, ma anche un modo per leggere nell’immaginario italiano creato e plasmato dal cinema.

Rocca di San Leo

Rocca di San Leo
Rocca di San Leo

A pochissimi chilometri da Rimini c’è San Leo con la sua rocca e i suoi scorci storici mantenuti quasi intatti tanto da ispirare eventi e manifestazioni per poterli respirare al massimo del loro potenziale teatrale.

Dimostrazione di quanto interessanti possano essere anche gli itinerari dell’entroterra romagnolo, tanto che Umberto Eco ha definito San Leo la cittadina più bella d’Italia, San Leo un tempo si chiamava Montefeltro e da fuori, ora come allora, pare inavvicinabile; arroccato un cucuzzolo di quasi 600 metri, vi si accede da una sola strada, paesaggisticamente bellissima.

Consiglio uno o due giorni qui a San Leo soprattutto a chi è appassionato di castelli ben conservati e dei luoghi in cui è ben custodita e narrata la storia antica; segui i percorsi della Pieve preromanica, il Duomo del XII secolo, il Forte, e il Palazzo Mediceo, i ruderi del castello di Pietracuta e Piega.

Il panorama da San Leo che precipita sulla valle del Marecchia e arriva al mare tiene testa al fascino dei paesaggi scozzesi.

Riserva Naturale della Salina di Cervia 

Fenicottero_rimini
ph. Carlota Vidal – unplash

Se fai parte della fetta di mondo per la quale vedere un fenicottero equivale a vedere un’apparizione mariana, sappi che la Salina di Cervia potrebbe essere una bellissima sorpresa.
Scherzi e sarcasmo a parte, si tratta di una parte del parco naturale del Delta del Po di grandissimi interesse paesaggistico.
Oltre 800 ettari di territorio naturale nel quale è possibile ammirare meravigliose specie di volatili (e ribadisco, anche fenicotteri) con circa 50 km di canali.

A mio avviso questo itinerario andrebbe percorso a piedi o in bici (è anche possibile appoggiarsi a strutture che mettono a disposizione biciclette elettriche con tanto di tablet con mappe e spiegazioni).

Parchi divertimento: sono più di quanti immagini 

sabrina_mirabilandia_itinerari emilia romagna
Mirabilandia

Di recente ho avuto la fortuna di visitare e divertirmi come una bambina a Mirabilandia, con le sue ricostruzioni quasi filmiche, degne di Cine Città, le sue attrazioni, giochi di luce e acqua.

Ma il parco di Ravenna non è il solo luogo per portare i più piccoli o per tornare tali.
Ad esempio, a Misano c’è un fantastico parco dedicato all’evoluzione terrestre e agli animali (Oltremare). A circa 20 km da Misano c’è poi l’Italia in miniatura.

In fine, tra Rimini e Riccione, si trova Fiabilandia, parco giochi immerso nel verde interamente ispirato al mondo delle fiabe.

Non vi basta? Neanche a me! Ed è per questo che tra qualche settimana vi porto con me in questa bellissima regione. Prendete nota e seguitemi!

27 pensieri riguardo “5 spunti di viaggio e bellissimi itinerari in Emilia Romagna.

  • Luglio 31, 2018 in 5:00 pm
    Permalink

    Grazie per i tuoi consigli,Rimini e san leo li conosco e anche i parchi divertimento…ma con la salina di cervia mi hai aperto un mondo!

    Risposta
  • Luglio 29, 2018 in 9:47 am
    Permalink

    Ci sono stata pochissimo in Emilia Romagna, ma mi rendo conto che c’è davvero moltissimo da vedere. peccato che ormai da quando vivo fuori italia mi viene sempre più difficile arrivare da quelle parti…chissà mai dire mai!

    Risposta
  • Luglio 29, 2018 in 8:14 am
    Permalink

    Il riminese non è solo divertimento ma anche tanta cultura. Grazie per aver rivalutato questa zona anche culturalmente.

    Risposta
  • Luglio 29, 2018 in 5:24 am
    Permalink

    Mi piace molto l’Emilia Romagna, ci sono stata diverse volte, però non ho mai visitato la riserva naturale di Cervia e la Rocca di San Leo! Devo assolutamente tornare per vedere questi luoghi 🙂

    Risposta
  • Luglio 28, 2018 in 5:16 pm
    Permalink

    La nostra Italia è ricca di luoghi ricchi di sorprese, ogni posto ha sempre qualcosa di bello da offrire.
    L’Emilia Romagna è una regione da scoprire.

    Risposta
  • Luglio 28, 2018 in 1:22 pm
    Permalink

    Da bolognese, e quindi emiliano-romagnola Doc, apprezzo moltissimo questo post! Hai raccontato luoghi molto belli e interessanti della mia regione, così come itinerari fuori dalle classiche rotte turistiche! Bravissima 🙂

    Risposta
  • Luglio 27, 2018 in 9:34 pm
    Permalink

    Ma sai che, tante volte, non si pensa per un viaggio a regioni molto vicine a noi, mentre invece riservano bellissime sorprese? Belle dritte .. Grazie mille.

    Risposta
  • Luglio 27, 2018 in 3:15 pm
    Permalink

    Devo dire che hai evidenziato 5 cose che non conoscevo dell’Emilia Romagna. Si perché oltre alla riviera c’è anche cultura e paesaggi. Bellissima la Rocca di San Leo ed il fenicottero rosa, che pensavo potesse essere solo in alcune zone all’estero.
    Per concludere Mirabilandia.
    Una gita in famiglia la vedo bene in un futuro spero prossimo!

    Risposta
  • Luglio 27, 2018 in 9:46 am
    Permalink

    Ho vissuto a lungo nelle Marche e spesso andavo in Emilia Romagna sempre felice di esplorare posti nuovi. La Rocca di San Leo, in particolare, è incantevole e magica. Potrebbe rappresentare la giusta ambientazione di un film fantasy.

    Risposta
  • Luglio 26, 2018 in 5:37 pm
    Permalink

    Il calore dei Romagnoli è impagabile. Ho appena trascorso 15 giorni a Riccione e ogni volta trovo qualche angolo, strada da scoprire. E poi i festeggiamenti per la Notte Rosa sono il top

    Risposta
  • Luglio 26, 2018 in 11:39 am
    Permalink

    Uh santo cielo i fenicotteri dal vivo (sì, io appartengo a quella fetta di mondo di cui parlavi!). Post super utile. Spunti utili anche per una fuga da weekend!

    Risposta
  • Luglio 24, 2018 in 12:42 pm
    Permalink

    Gli itinerari non comuni sono sempre i miei preferiti (forse anche perchè non amo molto le folle!). Tra questi la Rocca di San Leo mi ha davvero colpito, e sicuramente mi piacerebbe visitarla.

    Risposta
  • Luglio 23, 2018 in 11:53 pm
    Permalink

    Una regione che adoro, e poi la gente è super simpatica!! Ti seguirò volentieri anche nelle prossime avventure Emiliane, a presto allora!!

    Risposta
  • Luglio 23, 2018 in 11:12 pm
    Permalink

    Cosa dire?? Da quando sono lontana dall’Italia ho una nostalgia immensa e mi rendo ancora più conto di quanto sia infinito il nostro piccolo paese. Non si smette mai di visitarlo!

    Risposta
  • Luglio 23, 2018 in 10:43 pm
    Permalink

    Ho un fidanzato romagnolo e, grazie al tuo post, sarò io a suggerire a lui degli itinerari interessanti. A Rimini devo assolutamente tornarci, ho perso la parte migliore…

    Risposta
    • Luglio 24, 2018 in 5:45 am
      Permalink

      Una vera Lady come te dovrebbe davvero provare gli itinerari e anche l’hotel che ho linkato con cui sono convenzionati 🙂

      Risposta
  • Luglio 23, 2018 in 8:38 pm
    Permalink

    Conosco molto bene l’Ospedale delle Tartarughe di Riccione ma non sapevo della Rotta delle Tartarughe. Aggiunta alla mia lista di cose da fare a fine agosto quando tornerò a Misano a chiudere le vacanze estive. Non prima di aver fatto una bella gita alla Rocca di San Leo, che mi manca.

    Risposta
  • Luglio 23, 2018 in 7:20 pm
    Permalink

    che foto fantastiche queste, che belli gli itinerari, complimenti e grazie dei suggerimenti

    Risposta
  • Luglio 23, 2018 in 6:33 pm
    Permalink

    Quanti itinerari bellissimi, tanti non li conoscevo per niente! C’è solo l’imbarazzo della scelta, l’Emilia Romagna è talmente varia…

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *