Io che sono una fan dei treni e soprattutto degli aerei, ho spesso fatto l’errore di sottovalutare la bellezza di un lungo viaggio in auto.
Ho fatto diversi viaggi in auto, in realtà: da Milano a Monaco, da Milano a Lavertezzo, da Milano ad Amsterdam per non parlare delle innumerevoli tratte da Lecce a Milano A/R e il su e giù tra le mie due origini emotive: Lecce-Marsico Nuovo (PZ).

In verità un viaggio in auto è l’ideale per alcune destinazioni italiane (ma non solo) molto belle ma non sufficientemente servite dai mezzi di trasporto pubblici e dove i collegamenti sono complessi (e tra queste zone poco servite c’è anche la Toscana).
Inoltre l’automobile è un bel modo per godersi il paesaggio (soprattutto quando ci si alterna alla guida) e, diciamolo chiaramente, è un elemento che aggiunge libertà e autonomia ad un viaggio, che consente di non avere dei piani e degli itinerari prestabiliti e di cambiare rotta.

Se non si ha un mezzo adatto a lunghi spostamenti (come la mia Punto shabby chic), la cosa si può fare lo stesso:

viaggio in auto consigli 2

  • è possibile noleggiare un’auto (uuu, che bella scoperta Sabri!)
  • le auto che si noleggiano adesso possono essere anche elettriche ed ecologiche più del treno e degli aerei, e questo è un punto sul quale noi viaggiatrici green (o almeno green as long/much as possible) dobbiamo soffermarci a riflettere e che aggiunge un cenno di profonda bellezza in più ad un viaggio lungo in auto.
  • un viaggio lungo in auto è più semplice da gestire in caso di bambini, animali, attrezzature sportive o fotografiche
  • ritorno al punto di partenza: quella cosa chiamata “libertà”, che si traduce in “non ho un programma da seguire, ho solo un viaggio da fare”.

Dopo questa introduzione nel mio stile digressivo, ecco che arriviamo ai consigli pratici. Partiamo da una domanda semplice semplice:

Quali itinerari fare in auto? E come fare se si deve prendere un’auto a noleggio?

Dall’Italia all’Europa

Una volta, come anticipavo all’inizio del post, ho fatto una tratta che partendo da Milano mi ha portata sino in Olanda. Ovviamente il mezzo era a noleggio e ti consiglio di cercare on line le offerte per il mezzo più adatto a te (da sola o in gruppo? con bambini? molti bagagli? mezzo elettrico o a gas o a benzina?).

I paesi del Nord Europa sono una destinazione ideale da raggiungere in auto dall’Italia, anche (forse soprattutto) con bambini.
Facendo tappe intermedie è possibile visitare più paesi nello stesso viaggio, prendere un caffé a Strasburgo e cenare a Bruxelles per poi svegliarsi, la mattina dopo, nelle campagne olandesi (FATTO).

viaggio in auto consigli
La cosa più bella di questo percorso è però la possibilità di vedere scenari e paesaggi incredibilmente diversi che si alternano. Un viaggio nel tempo e nella geografia studiata tanto a lungo sui libri e della quale, sinceramente, non ricordavo nulla sinché non l’ho attraversata fisicamente.

Un esempio recente e bellissimo che ho vissuto è stata la mia tratta con un camioncino a noleggio nella tratta Zurigo-Bari, con relativo passaggio da 40 a 20 gradi e ritorno.
Nel ritirare il mezzo all’aereoporto di Basilea io e Antonio ci siamo persi nelle campagne alsaziane (nel senso che il navigatore aveva solo le mappe svizzere, e uscendo per errore dal lato francese eravamo davvero persi).

 Incredibile come il paesaggio possa cambiare nell’arco di pochissimi chilometri.

L’epica imresa è riassunta in questi 30 secondi di video

Aereo + auto a noleggio 

Per chi parte (come spesso faccio io) da regioni molto distanti dal confine estero, è possibile con estrema facilità unire il volo all’auto da noleggiare.
Ci sono ottime offerte per noleggiare auto direttamente in aeroporto.

Ad esempio, da amante della Costa Azzurra, consiglio un diretto per Nizza per godere, in questo inizio di primavera,  di costa e mercatini.
Da lì, prendere un’auto e andare ad Antibes e fare un giro di tutti i mercatini della Costa Azzurra e quindi andare verso occidente e percorrere il lato provenzale, sino al confine con la spagna. Come già scritto in questo articolo, inizia il periodo d’oro per visitare la Provenza.

mercatini costa azzurraEDIT

A Nizza dall’Italia si arriva anche con il treno, mezzo che può a sua volta essere unito al noleggio di un’auto.

Questa opzione offre ottime opportunità per visitare diverse aree d’Italia, bellissime ma che è meglio vedere muniti di mezzo proprio.

Percorso consigliato: 

Arriva con una Freccia a Salerno, quindi noleggia un’auto e visita la Basilicata! Soprattutto se ami gli sport estremi potresti fare un tour di hiking, volo dell’angelo e dell’aquila, rafting.
Quindi spostati emotivamente sul relax e unisci a tutto questo un tour negli agriturismo della regione.
Vedrai che la Basilicata è davvero “Una bella scoperta”.

 photo-1438979179121-ab4e92cdb51d

Stesso consiglio per chi anela a visitare/ritornare in Puglia e nel Salento. A mio avviso la cosa ideale è visitare e vivere la regione con un’auto a disposizione ma prendo atto che la Puglia e la sua estremità non sono proprio delle zone ‘di passaggio’. Dunque un aereo per Bari o Brindisi (o Lecce se si opta per il treno) e il noleggio di un’auto è l’ideale per esplorare una regione dai mille volti.

Breve elenco di cose da fare nel Salento quando si ha la possibilità di percorrerlo in auto: 

 

 

 

 

 

E tu, quale itinerario mi consigli?

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.