Come aumentare le vendite on line con un blog

Un blog sul tuo sito di e-commerce è un mezzo importantissimo per aumentare le vendite on line. Ecco alcune idee per usare un blog per incrementare vendite e fatturato.

Avere un sito con e-commerce e non avere un blog al suo interno è come avere un negozio con la saracinesca perennemente abbassata e l’insegna spenta (questa frase la ripeto in tutti i miei corsi sulla scrittura per il web).

L’area blog, all’interno di un sito web nato per la vendita di un prodotto, è un metodo per portare traffico al sito (in pratica, per portare gente nel tuo negozio virtuale), è un modo per attirare nuovo pubblico e quindi tuoi clienti. Insomma, è uno strumento indispensabile per aumentare le vendite on line.
Infine, avere un blog aggiornato costantemente è un modo per affermare la tua autorevolezza e presenza on line sugli argomenti del tuo core business.

Credo che questi motivi siano già di per sé più che sufficienti per spiegarti i motivi per cui un blog, in un e-commerce, è importante almeno quando la pagina “shop”.

come cercare casa annunci on line ruthson-zimmerman-233520-unsplash

Ti faccio un esempio autorevole: il colosso IKEA, che non credo necessiti di presentazioni, ha sul suo sito web un’area blog ricchissima, sempre aggiornata, che è diventata un punto di riferimento nel comparto delle idee e ispirazioni per l’interior.
La buona notizia è che non serve affatto avere il fatturato di IKEA per avere una buona strategia di creazione di contenuti per il blog e aumentare le vendite on line (il blogging è una delle strategie di marketing in assoluto più democratiche).

Tuttavia, non basta solo “avere un blog”.
Serve anche saper scrivere per portare traffico, scrivere in modo autorevole e circostanziato e, infine, serve conoscere le strategia di scrittura orientata alla vendita.

Scopriamo allora insieme come usare il blog all’interno del tuo e-commerce per aumentare le vendite on line.

(se non vuoi fare tutto da solo e ti serve un aiuto e un approfondimento personalizzato, con soluzioni personalizzate, contattami per una consulenza — sabrina.barbante[at]virgilio.it)

#1 Scrivere in ottica SEO

blog traffico social

Come detto, bisogna scrivere per portare traffico.
Scrivere per portare traffico, in gergo di settore, si traduce con “scrivere in ottica SEO“, cioè adottare una scrittura orientata ai motori di ricerca. Detto in parole ancora più semplici, bisogna scrivere per rispondere alle miriadi di domande che ogni giorno milioni di persone cercano su Google e su tutti gli altri motori di ricerca.

Ma a quali domande/ricerche dobbiamo rispondere? Ovviamente, a quelle fatte da chi è potenzialmente interessato al nostro prodotto.

Ci sono delle regole di scrittura per il web che possono aiutare i tuoi articoli a posizionarsi bene e apparire subito nella prima pagina di Google, quando i tuoi potenziali clienti cercano qualcosa correlato al tuo prodotto.

Ad esempio, se sul tuo e-commerce vendi occhiali da sole in plastica riciclata, dovresti avere sul tuo blog degli articoli che appaiano nella prima pagina di Google quando un lettore cerca:
“accessori in materiale riciclato”, “occhiali in plastica riciclata”, “occhiali da sole”, “oggetti in plastica riciclata”.
Seguimi anche su Instagram per avere idee e spunti sulla scrittura SEO.

Affinché ciò avvenga, devi prima fare una cosa, che è il punto #2 di questo post.

#2 – Studio del tuo ipotetico pubblico target di lettori

blog digital audit_domenico-loia

Hai già in mente chi è il tuo acquirente modello?
Ok, lo so, tu vorresti che tutti acquistassero i tuoi prodotti, che si tratti di un prodotto fisico o di un corso on line, di un pacchetto turistico o di un libro.

Ma per aumentare le vendite on line usando il tuo blog devi essere realista e capire da chi è composto il tuo target modello.
Non si tratta di supposizioni ma di ricerche che le attività commercial i devono fare prima ancora di far partire l’e-commerce.
Nel momento in cui crediamo un blog nel nostro e-commerce, non dobbiamo più pensare solo all’acquirente ma anche ad un lettore tipo.

Se vendi pacchetti turistici per famiglie, oltre al tuo target commerciale di genitori con figli che vogliono partire all’avventura, devi anche analizzare il tipo di ricerche che il tuo acquirente medio fa su Google quando deve viaggiare.
Quindi, creerai degli articoli in ottica SEO con titoli come “Come convincere i bambini a camminare anche quando fanno i capricci”, oppure “Giochi per bambini in viaggi aerei molto lunghi”.
Non sono articoli dai titoli aggressivamente commerciali, ma è al loro interno che, in modo circostanziato, deve esserci una call to action orientata alla vendita del tuo pacchetto in offerta.

Sulla base dell’analisi del tuo target, devi procedere alla creazione di un…

#3 – Piano editoriale adatto ad aumentare le vendite on line

stampasi.it mi ha omaggiata di borse in cotone 100%. A mia volta ne farò omaggio a ipotetici partner di ventura.

Una volta analizzato il tuo potenziale pubblico, o meglio, il pubblico che hai bisogno di portare sul tuo blog (quindi sul tuo e-commerce) prepara un piano editoriale che risponda, sempre in ottica SEO, alle varie possibili ricerche del tuo pubblico di lettori e lettrici (quindi clienti) ideali.

Che cosa è un piano editoriale? Si tratta di un elenco di titoli da pubblicare con cadenza regolare (la regolarità è una delle prime regole per indicizzare il tuo sito e quindi il tuo e-commerce).
Questi titoli devono essere adatti a rispondere alle domande e alle ricerche del tuo target ideale, primario e secondario.

Analizza tramite Google Analytics chi è la tipologia di persona che passa più spesso dal tuo e-commerce e inizia a scrivere i tuoi articoli per farli venire sul tuo e-commerce.

Scopri come analizzare il tuo target grazie a Google Analytics.

#4 – La regola del “meno di tre click”

regole seo segrete

L’acquisto on line passa spesso dall’immediatezza, cioè: cerco qualcosa perché mi serve ora;
se trovo il prodotto che mi serve o la risposta ad una domanda che ho fatto su Google (grazie ad un articolo ben posizionato del tuo e-commerce) devo poter procedere all’acquisto subito, in pochi click. Un click di troppo tra il contenuto nel quale sono inciampata tramite Google e il tuo e-commerce può essere fatale per l’acquisto.

Dunque è molto importante inserire nel posto giusto dell’articolo una call to action (chiamata all’azione) orientata alla vendita e mandare subito l’utente allo shop online. L’acquisto deve essere dunque possibile in pochi click (massimo due). Per farlo, è importante usare un buon plug in che consenta, ad esempio, un pagamento immediato tramite PayPal o carta.

#5 – Scrivi in modo orientato alla vendita

Oltre a ascrivere sempre e comunque in ottica SEO, esistono anche delle piccole grandi (e utili) regole per scrivere in modo orientato alla vendita.
Tra questi, un linguaggio diretto che non usi tecnicismi.
Utilissimo è anche fare spesso inviti all’azione (anche lasciare commenti) e rivolgersi spesso al proprio lettore/utente, come se fosse lì con noi in quel momento.
Quando manca il contatto visivo bisogna fare di tutto per avvicinare il lettore, senza mai mentire (perché il lettore non è né stupido né distratto, difficilmente lo si frega).
Leggi in questo articolo alcuni consigli di scrittura orientata alla vendita.

#6 – Rivolgiti a chi sa fare tutte queste cose

Catalogo smartbox online

Per chi non ha tempo per studiare tutte queste cose (come scrivere in ottica SEO, come scrivere per vendere, come fare l’analisi del target di possibili lettori, come leggere le Google Analytics, come fare un piano editoriale analizzando parole chiave utili e pubblico target), mollare il progetto di avere un buon blog per aumentare le vendite on line non è una buona soluzione. Soprattutto, non è l’unica.

Noi blogger esistiamo anche per questo! Rivolgiti ad un web content creator per affidargli, in modo concertato e con un piano ben preciso, la gestione dei contenuti del tuo blog e/o per una consulenza.

Se non hai un content creator di fiducia, contatta me 😉 cercheremo insieme una strategia adatta al tuo e-commerce sabrina.barbante[at]virgilio.it

come aumentare le vendite on line grazie ad un blog

5 thoughts on “Come aumentare le vendite on line con un blog

  • Marzo 22, 2020 in 10:00 pm
    Permalink

    Questo articolo é perfetto per me che sono promoter yves rocher, se pur non ho un e-commerce, le mie clienti leggono quello che scrivo online. Grazie per avermi dato degli spunti per migliorare.

    Rispondi
  • Marzo 20, 2020 in 6:21 pm
    Permalink

    Non ho un e-commerce nel mio sito, ma ritengo questo articolo molto interessante, magari un giorno…..

    Rispondi
  • Marzo 18, 2020 in 4:12 pm
    Permalink

    Articolo davvero interessante, lo giro subito ad una mia amica che in questo momento sta utilizzando molto il web per vendere online!

    Rispondi
  • Marzo 18, 2020 in 4:05 pm
    Permalink

    hai davvero ragione
    dovrei farlo anche io per me

    Rispondi
  • Marzo 18, 2020 in 3:51 pm
    Permalink

    affidarsi a persone del settore è sicuramente un aiuto non indifferente! io scrivo per passatempo 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *