4 cose che non vi dicono della Puglia

Read it in English 

Eletta (a dire il vero già  nel 2014) una delle migliori destinazioni di tutto il mondo dalla National Geographic e dalla Lonely Planet, il tacco d’Italia è ancora uno dei posti meno noti d’Italia al di fuori dell’Europa (nel senso che al di fuori del vecchio continente bisogna proprio dire che si tratta del tacco dello stivale per far capire di che cosa si sta parlando).
In Europa la conoscono solo i più illuminati o quelli che hanno avuto la fortuna di imbattervisi negli scorsi anni o che hanno amici che ci sono stati mentre in Italia è diventata una delle destinazioni più amate e apprezzate sino al punto che ci sono ambienti e città in cui se ancora non hai fatto una vacanza Nelle ‘Puglie’ o ‘InSalento’ non sei nessuno.
Tra la non conoscenza e la moda, si collocano delle sfumature vivaci e autentiche che è bene conoscere per fare un’esperienza di viaggio davvero bella. Vediamone alcune:

1 – Parchi naturali e trekking

Più nota per le sue spiagge che per i suoi sentieri, la Puglia nasconde (neanche tanto) sentieri meravigliosi di macchia mediterranea, parchi naturali e aree protette di grande rilevanza paesaggistica.
Tra questi, consiglio a tutte e a tutti di tenere d’occhio il sito del parco naturale regionale delle Dune Costiere, spazio immenso e bellissimo che si estende da Torre Canne a Torre San Leonardo (BR).
Eventi di turismo eco sostenibile, educazione ambientale e passeggiate sotto le stelle si alternano a presentazioni di libri, degustazioni, teatro all’ombra degli ulivi secolari.
Giusto per fare un esempio, domenica prossima (19 luglio), nell’ambito della rassegna live your park, si terrà una passeggiata notturna guidata da un astrofilo che illustrerà costellazioni e vegetazione locale. Se volete camminare sulla sabbia e guardare le stelle, prendete telo mare e sandali e contattate il  348.1638228 (nfo@parcodunecostiere.org). Alla fine della passeggiata è anche previsto un  aperitivo sotto le stelle in riva al mare. No, dico, ci stai ancora pensando su??

parco

 2 – Street food

Non cercate sempre e solo ristoranti e trattorie.
Tenete lo stomaco pronto ai paesi che si trasformano ogni sera in ristoranti all’aperto per sagre di ogni tipo. Facendo una ricerca in google con Sagre + Puglia o Sagre + località vicino a voi, mangerete street food di tutto rispetto. Parmigiane, pasta condita in ogni modo, carne, pesce e specialità locali. Il tutto perfetto per onnivori, vegan e vegetariani e anche per diverse forme di intolleranze alimentari.

puglia street food

3  – Veg friendly 

Altra cosa che non si sottolinea mai abbastanza. Sono vegetariana da 12 anni e non sono mai uscita a stomaco vuoto da una trattoria o un ristorante Pugliese e ovviamente da una sagra (ovviamente se una trattoria si chiama Lo Scoglio, Il vecchio pescatore e simili ponetevi delle domande prima di entrare).
In genere ci si può saziare solo con gli antipasti della casa, senza bisogno di specificare che siete vegan o vegetariani (melanzane, pomodori secchi, carciofi, fave e cecore, sgagliozze, pittule, verdura fritta, frise di grano, frise di orzo, pizza di patate e potrei andare avanti per sempre)

puglia wine

4 –  Case in città

Ora, non so se questa cosa vale per tutta la Puglia, ma molti pensano di poter prenotare una casa a Santa Maria di Leuca e Gallipoli per agosto, iniziando a cercare a metà giugno. Cerco di dirlo in parole semplici: NON SI TROVA POSTO! O almeno, è difficile come in ogni altra zona turistica e bella.
Sancito ciò, il mio consiglio è quello di cercare case vacanze o B&B in città (a Lecce, per quanto concerne il Salento) per due motivi: la città è molto viva anche in estate ed è comunque vicina alle località di mare. Sconsiglio di frequentare le nottate di Otranto o Gallipoli ad agosto, meglio farsi la giornata di mare e la sera andare nelle sagre di paese di cui al punto 2.
Un consiglio per una casa vacanze: La Corte degli Alessandri, in pieno centro storico, in un luogo in cui ho avuto la fortuna di vivere per quasi tre anni. Odori di spezie e dialetto locale, una stradina a un passo da tutto che si racconta in silenzio, spiriti che passeggiano e svariate divinità che si lavano alla fontana.
Casa enorme, fresca  e appena ristrutturata. Se prenotate, dite che vi mando io.

corte alessandri



style=”display:inline-block;width:300px;height:600px”
data-ad-client=”ca-pub-3810785741073384″
data-ad-slot=”9374728557″>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *