Dove mangiare la puccia a Lecce

Se vuoi mangiare la Puccia a Lecce sei nel posto giusto. Ecco un elenco di posti che, da autoctona, consiglierei.

In un articolo ti ho scritto alcuni posti interessanti per mangiare e bere a Lecce, e già lì ti ho accennato a qualcosa relativamente alla puccia leccese, un panino un po’ particolare.

Prima di indicarti dei posti tra centro e periferia per mangiare le migliori pucce leccesi, fammi fare una breve intro sull’argomento, i.e su che cosa è la puccia leccese.

Che cosa è la puccia leccese

Si tratta di un panino ripieno di “cose”. La ricetta tradizionale (che a dire il vero ha origini recenti, risalenti agli anni Settanta) prevede che si utilizzi un pane molto particolare, cioè delle pagnotte praticamente senza mollica, fatte solo di una croccante crosta, di modo che l’interno sia vuoto e… spazioso.
Attenzione, il fatto che dentro sia spazioso come un monolocale feng shui londinese non è cosa da poco. Il panino deve essere vuoto perché dovrà essere riempito con tutto quello che chiedi.

Entrando in una pucceria ti troverai davanti un banco protetto da vetro e basse temperature, pieno di ingredienti, dai sott’olio alle verdure crude o grigliate, dalle bombette di carne agli affettati, da würstel immersi in maionese a proiettili e bombe inesplose del dopoguerra, insomma tutto quello che la fantasia del gestore è riuscito a rendere commestibile e gustoso.

Dunque puoi decidere di mettere base (prosciutto cotto e Emmental) e poi iniziare a dare tutte le opzioni che vuoi. Chi si vuol mantenere leggero, ci mette dentro l’universo mondo ma non la base di formaggio e prosciutto. Perché anche la linea è importante.
E, attenzione, l’antico rito vuole che tutte le opzioni che indichi debbano entrare e basta.
Poi ovviamente, devi riuscire a mangiarla, pena l’onta perenne.
Eh sì, perché come è vero che bisogna farsi la valigia che saremo in grado di portarci dietro da soli in giro per il mondo, dobbiamo riempire solo la puccia che saremo realmente in grado di mangiare.

Altra cosa da tenere a mente, che a mio avviso è pregevole e degna di nota: finalmente siamo di fronte ad una tradizione che ha radici recenti, come accennavo. Finalmente una tradizione che non viene dai Borbone, dal pre-Unità d’Italia, dal Medio Evo o dall’epoca delle invasioni turche.
Amici, le idee moderne, se valide e rivoluzionarie, possono trasformarsi in tradizioni!

Dopo questa lezione di vita e di cultura gastronomica, ecco il mio elenco da leccese di posti dove mangiare la Puccia a Lecce, tra locali storici che rispettano a pieno le modalità di preparazione e l’antico rito a quelli più recenti e turisti, ma comunque meritevoli di menzione.

La Puccia, viale Leopardi

Luogo storico, che di recente ha fatto un’opera di rebranding e ammodernamento. Ma questo è il posto in cui i leccesi vanno a mangiare la puccia, ad esempio, dopo i concerti e dopo lo stadio.
Fanno anche servizio di consegna a domicilio, e sono una garanzia.

Il locale è spazioso e minimal, questo posto è quello con la ricetta e il rito rimasti fedeli alla tradizione: il pane è davvero vuoto e leggero, sottilissimo. E le opzioni di ripieno sono davvero quelle quietavate di opzioni al di sotto delle quali un leccese doc non vede più una puccia ma un comune panino.

Qui è possibile anche mangiare una pizza o piatti tipici leccesi.

La Puccia, Piazza Mazzini

Altro luogo storico che tutti i leccesi conoscono, la Puccia di Piazza Mazzini. Locale piccolo piccolo, mai sottoposto ad un vero restyling, a molti dà quel senso di sicurezza delle cose che non cambieranno mai. Tutto si evolve, tranne la Puccia di Piazza Mazzini.
Qui panificano loro le pucce secondo l’antica ricetta e, seppur con un minimo di varietà in meno rispetto al locale di viale Leopardi (che però è meno centrale), anche i possibili ripieni sono tanti.

L’angolino di via Matteotti

Più recente, ma già di grande successo, è l’Angolino di via Matteotti. Questo il nome, inutile ratificare la via.
Locale piccolo e nuovo, la preparazione della Puccia rispetta la tradizione ma con delle variazioni nell’impasto, che rendo la scelta ancora più variegata e i sapori più originali.
Esiste ad esempio l’impasto al negramaro (vino locale molto amato) oltre ai più comuni impasti integrali, kamut ecc.

Re Artù, via Rossini

Pub Pizzeria, con forno a Legna, specializzata però soprattutto nelle pucce, qui ho mangiato una delle migliori negli ultimi anni. Ingredienti di prima qualità, mozzarella freschissima e molto km zero, impasto super digeribile. Il tutto, in una zona di passaggio di un’area residenziale. Il “pub dell’angolo” davanti al quale sono passata decine di volte in vita mia senza mai entrare. Ma adesso diventerà per me una tappa frequente.

L’angolo della Puccia

Parliamo sempre di angoli, anche in questo caso in pieno centro storico. L’angolo della Puccia è in via Libertini, vicinissima al Duomo.
Qui il pane, va detto, non è proprio quello vuoto e croccante come da tradizione, ma si tratta di una pagnotta/ciabatta (nome di un tipo di pane) molto morbida e digeribile.
Qui puoi scegliere dal menu quale puccia vorresti (ci sono delle opzioni standard per rendere la vita più facile ai non autoctoni, ché si sa la vita è già fatta di troppe scelte), oppure puoi entrare e scegliere da te.
Gli ingredienti sono qui soprattuto contorni tipici delle trattorie salentine, dal burratine a pomodori secchi, rucola selvatica e verdure grigliate.
Poi ovviamente anche molti affettati e salumi.

Amici leccesi e turisti attenti, se avete provato altri posti degni di nota oltre a quelli in elenco, esprimi pure tutto nei commenti (al post sul blog o qui), e io aggiungo.

One thought on “Dove mangiare la puccia a Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *