cosa vedere a ferrara in un giorno

Cosa vedere a Ferrara tra arte, verde, cinema e giochi prospettici

Cosa vedere a Ferrara e cosa fare di bello in questa città di arte, verde urbano, bici e cultura vivace.

Ma ti pare che una bici dipendente come me non era mai stata a Ferrara?
Una vergogna, les amis.

Per fortuna Visit Ferrara è venuta in soccorso a riparare questa onta e questo debito con il mio destino di viaggiatrice e mi ha fatto conoscere questa città che in primavera odora di gelsomino e magnolie.

Gli Estensi, signori di Ferrara, hanno portato la cultura dei giardini: ogni palazzo signorile aveva ettari di paradiso verde, con giochi di acqua, frutteti, zone d’ombra e infiorate. L’opera di Ercole d’Este e dell’architetto Biagio Rossetti ha portato la cultura del verde urbano, pubblico e privato, in cui parchi immensi si nascondono dietro portali e angoli di città.

Ma andiamo per ordine: scopriamo le cose da vedere a Ferrara, i luoghi di interesse culturale e “contemplativo” (che chi mi legge spesso sa essere il mio aspetto preferito).

A fine articolo vi dirò anche dove mangiare a Ferrara.

ferrara vista da hotel annunziata
Ferrara vista da hotel Annunziata


Ma vorrei partire tanto per iniziare con un consiglio su dove dormire a Ferrara: l’Hotel Annunziata (www.annunziata.it) offre la posizione più privilegiata in città.
Di fronte al Castello Estense, avrai la principale tappa culturale della città proprio davanti a te (e fuori dalla tua finestra).

La posizione centrale non inficia il silenzio e la quiete: la sera mi sono goduta il balconcino arredato per sentire le voci delle persone nei locali, perché dopo tanto tempo mi faceva stare bene, ma quando sono rientrata e ho chiuso la finestra, silenzio e quiete massima.

Doppiamente consigliato anche per gli amanti delle buone colazioni: ci sono persone del luogo che ogni tanto vengono qui al mattino per concedersi la coccola privilegiata di una colazione super… e sinceramente li capisco.

hotel ferrara - hotel annunziata piazza ferrara

L’hotel mette a disposizione anche un servizio di biciclette di ultima generazione per godersi la città come un local!

Ma veniamo alla nostra passeggiatina a Ferrara.

Castello Estense

castello estense a Ferrara

Presumo siamo tutti allineati sulla necessità di ammirare il Castello Estense di Ferrara, facendo un giro a tutto tondo intorno al suo fossato pieno di acqua zampillante per guardarne la maestosità e poi entrando nella corte interna e, se hai tempo, è buona e interessante cosa fare una visita al suo interno per scoprire i suoi appartamenti, le cucine, le prigioni e i giardini. Inoltre, come nelle città di cultura e arte degne di questo nome, ci sono sempre delle mostre temporanee interessanti.
Scopri le mostre al Castello Estense di Ferrara.

Piazza delle Erbe

ferrara piazza delle erbe o piazza trento e trieste
Piazza delle Erbe o piazza Trento e Trieste

Hai presente quelle piazze davvero “ariose” e vaste, che per godertele davvero tutte ti ci devi mettere al centro e fare lentamente il giro di te stessa e poi spostarti e farlo di nuovo? Ecco, piazza delle Erbe e del Municipio di Ferrara è proprio una piazza di questo tipo.

Qui vedi i principali luoghi di storie e potere (e, quindi, splendore architettonico) che hanno attraversato la città. Tra questi, la bellissima Loggia dei Merciai, dove avevano botteghe i mercanti di stoffe. Oggi sotto il loggiato ci sono ancora mercanti (cioè negozi) che praticamente condividono alcune pareti con quelle del Duomo, perché la leggia costeggia proprio la cattedrale (della quale parliamo tra un attimo).

Qui c’è anche il palazzo della regione e spicca il campanile incompiuto attribuito a Leon Battista Alberti.
Sempre qui si trova il così detto “pistone”, cioè un marciapiede – area di passaggio sul quale si tengono periodici mercatini ed esposizioni.

Attigua alla piazza, troviamo la cattedrale di Ferrara

Al momento la facciata è coperta per restauro (a quanto pare lo è da molti anni), ma spero che la facciata si possa rivedere quanto prima in tutta la sua bellezza, trattandosi di un esemplare unico in Italia: il protiro (cioè il piccolo porticato che conduce all’ingresso di molte chiese antiche) riporta scene in basso rilievo del Giudizio Universale, con tanto di persone che escono dalle tombe e vengono smistate tra calderone e San Giovanni che indica le porte del paradiso.

Palazzo ducale Estense e scalone d’Onore monumentale

scalinata ferrara

La piazza del Palazzo Ducale estense, oggi sede del Municipio, ha una caratteristica scalinata laterale, nata a metà ‘400 come scalinata scoperta e poi coperta e arricchita di colonne e cupola dopo qualche decade.

La sua posizione e maestosità dona da un lato una vista privilegiata sulla piazza chiusa e dall’alto una bellissima vista prospettica del percorso verso le sale del palazzo.

Palazzo dei Diamanti

palazzo dei diamani - dettaglio danilo-iuliano-unsplash
Dettaglio di palazzo dei Diamanti – ph. Danilo-Iuliano, unsplash

Questo palazzo è un altro pilastro architettonico del genio di Biagio Rossetti; attraverso 8500 blocchi di marmo con aculei a punta di diamante, ha creato un palazzo dal gioco prospettico particolarissimo, che accompagna la vista lungo il viale, parte del progetto di ampliamento della città voluto a metà del ‘400 da Ercole d’Este.

All’interno, anche un chiostro e un cortile rinascimentale molto belli, per non parlare delle mostre che si tengono negli spazi interni.

Ferrara Ebraica

Ferrara lega la sua storia anche alla presenza della comunità ebraica più antica in Italia: gli Estensi promuovevano l’insediamento degli ebrei e delle loro attività, legate soprattutto all’oreficeria, ai tessuti di pregio, ai prestiti.
Con il passaggio di Ferrara allo Stato Pontificio la popolazione ebraica fu gradualmente spostata nel ghetto, oggi parte del centro storico più antico.
Puoi visitare e conoscere i dettagli di questa storia sempre grazie ai tour di Visit Ferrara.

A proposito di tour da fare a Ferrara, quello che racconta la Ferrara cinematografica è interessante sia per cultura generale che per farci tornare la voglia di vedere o rivedere alcune pellicole italiane, dai registi più noti del nostro bagaglio cinematografico nazionale ai film minori.
Soprattutto, questo tour ci permette di conoscere alcuni aspetti della città e della sua storia civica che difficilmente consoceremmo in altro modo.

ferrara in un giorno

Tra le cose da fare a Ferrara, inoltre, suggerisco caldamente di

Giacché ho messo un “selfie ignorante” mi presento a chi non mi conosce: sono Sabrina, travel blogger di professione. Puoi leggere i miei appunti di viaggio qui e su Instagram.

Andiamo avanti nel nostro itinerario…

Parco TerraViva

Il Parco TerraViva, in via delle Erbe, quindi in pieno centro, è un bosco-orto immenso, nel cuore della città. Svolti un angolo e ti trovi immersa nel verde e nei profumi più belli e confortanti della natura.

Se visiti Ferrara con Bambini, questo è il luogo ideale per per farli correre, stendere, giocare ed vivere la natura in città, a pochi passi dalle principali attrazioni del centro storico.

Via delle Volte

via delle volte a Ferrara
via delle Volte

Partendo dal presupposto che una passeggiata lungo tutto il centro storico di Ferrara val bene una o più passeggiate, sui ciottoli, tra i locali, i negozi e le finestre infiorate, c’è una via con una certa atmosfera e valenza storica.
Si tratta di via delle Volte, che offre un gioco di interessante profondità prospettica tra i suoi archi, dove un tempo vivevano i mercanti che attraverso cunicoli e vicoli stretti, arrivavano al Po’ (prima che il suo corso venisse forzatamente deviato), senza attraversare la città.

Dove mangiare a Ferrara

cappelletti a ferrara

Nel cuore del centro storico, molto vicino alla menzionata Via delle Volte, in un antico palazzo si trova la trattoria da Noemi, che vi consiglio di prendere in considerazione per una cenetta piena di atmosfera locale e raccolta.
Io ho mangiato dei tortelli di zucca, burro e salvia e un’ottima frittura di fiori di zucca ripieni accompagnati da un bianco Chardonnay di Brisighella.

Se vuoi sapere cosa fare nei dintorni di Ferrara, ovviamente non posso che consigliarti Comacchio, la piccola cittadina affacciata su canali, come una minuscola Venezia.
Ma di Comacchio te ne parlerò in un nuovo post, prestissimo.

sabri a comacchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
error: Contenuto protetto.