Come fare foto di viaggio belle, anche con poca luce

Come fare foto di viaggio, con e senza di noi come soggetti, anche con poca luce e che possano attirare l’attenzione sul nostro blog/social o, semplicemente, belle da tenere come ricordo. Ecco alcuni trucchi, adatti soprattutto ai travel content creator che non sono fotografi professionisti.

Chi si avvicina al mondo della fotografia amatoriale e vuole fare del suo meglio per creare interessanti scatti di viaggio, magari per un blog o per i social, si trova spesso di fronte al dilemma di come fare foto interessanti, che raccontino dei momenti, che invitino alla lettura… anche quando la luce non è delle migliori, quando il tempo è brutto, quando siamo al chiuso.

Soprattutto nei viaggi invernali, quando la golden hour (luci laterali del tramonto) e la blue hour (le primissime luci cerulee della sera) arrivano troppo presto e durano poco e altrettanto poco durano le luci del giorno, come possiamo fare per avere buon materiale fotografico, se non siamo fotografi?

Ecco dei trucchi che ho imparato io in diversi anni di viaggi, per mia fortuna fatti anche insieme a blogger fotografe super-pro grazie a/con le quali ho imparato trucchetti niente male!

Dividiamo la tipologia di consigli in due: le foto in cui ci sei anche tu (da sola o con qualcun altro), e le foto di paesaggi, dettagli di strada ecc.

Scopri come farti foto bellissime da sola e poi usa i trucchi che ti consiglio adesso.

Viso esposto a fonte di luce

Le fonti di luce, per fortuna, sono anche quelle artificiali.
Se la luce viene lateralmente tenderà a mettere in risalto il profilo e le sfumature dei capelli, snellendo anche un po’ la figura.
Se la luce viene frontalmente, illuminerà gli occhi e nasconderà le ombre (tipo le occhiaie nei giorni cui sei più stanca).

Evita di avere luce artificiale solo dall’alto o da dietro perché mettono, al contrario, in risalto tutti i punti d’ombra, dalle occhiaie ai segni della stanchezza sul viso.

Idea di set: Vedi una bella vetrina allestita e illuminata?
Metti te stessa al centro della foto con il viso verso la vetrina darà un bell’effetto doppio di luce e oscurità e racconterà una storia di te ma anche del luogo in cui sei ritratta.

Finta foto rubata

Per chi di fronte ad un obiettivo si sente sempre un po’ a disagio (studia i miei piccoli trucchi di fotogenia) o per chi vuole essere nella foto, ma non essere il centro della foto, un effetto semplice e a mio avviso molto bello è quello del finto scatto rubato.

In pratica si posiziona la videocamera dietro ad una porta, dietro ad una tenda o simili, per dare l’effetto di uno scatto fatto di nascosto in un comune momento quotidiano.

foto rubata_come fare foto al chiuso
Ph. Giuseppe Fannuli, Atelier e B&B Lo Specchi delle Arti, Manduria.


Questo tipo di foto, oltre ad essere sempre molto interessante, è anche utile quando la luce naturale scarseggia e può essere uno spunto per le foto in/ad hotel; per i blogger che lavorano molto o vorrebbero lavorare con gli hotel, creare delle interessanti foto “ambientate”, cioè non semplici foto agli arredi e alla colazione ma con un contesto più studiato e emotivo, possono essere un’ottima merce di scambio.

Ristoranti e modalità ritratto

come fare foto al ristorante

Dai che lo sappiamo tutte e tutti: uno dei luoghi da ritrarre in viaggio sono quelli in cui mangiamo.
Il cibo, noi con il cibo, noi nella location. Anche questo è un racconto di viaggio.
In contesti chiusi, se decentemente illuminati, usare la modalità ritratto di reflex o di molti telefonini può essere un’ottima idea.
Anche se il tuo telefonino non ha la modalità ritratto, puoi scaricarti delle App con modalità ritratto adattabile a molti smartphone.

L’effetto, per capirci, è quello di messa a fuoco sul viso/mezzo busto e il resto leggermente non a fuoco.
Questo tipo di scatto racconta più che il posto, l’atmosfera di un posto. Molto utile quando il luogo non è particolarmente fotogenico ma il cibo merita.

Foto senza di noi

Fare foto di viaggio, ovviamente, prevede anche che la nostra presenza passi semplicemente attraverso il nostro punto di vista, e non dalla nostra figura.
Veniamo quindi a capire come fare foto di viaggio che passino attraverso luoghi, oggetti, dettagli e paesaggi che, anche se con scarsa luce, anche se in inverno e sotto la pioggia, volete e dovete immortalare.

Tanto per cominciare, se sei in viaggio faresti bene a controllare su qualunque sito di meteo, a quale ora tramonta il sole. Mezz’ora prima di quell’orario le foto e i tuoi set avranno qualche potenzialità in più.

Dettagli


Ho constatato, in anni di city week end getaway (cioè week end lunghi in città o capitali) invernali, che quando il tempo è uggioso i panorami rischiano di essere piatti e persino tristi, salvo fare modifiche totali in post produzione (cosa che io non amo fare).
In questi casi, i dettagli raccontano un posto molto meglio e in modo più espressivo.
Quindi via libera agli zoom sui volti delle statue con la città sfocata di sfondo, dettagli degli oggetti più strani dei mercatini in cui il mercato in sé e le persone che lo popolano non sono che un “background”, i graffiti e i dettagli di street art.

Cibo

Il food in genere dovrebbe essere fotografato dall’alto o lateralmente.
Ma, se vuoi aumentare il senso si fame di chi guarda, una profondità di campo dietro la glassa di una torta messa a fuoco con il macro di qualunque cellulare ti darà grandissime soddisfazioni.

Ovviamente, la fantasia è utile in tutto questo ma anche trarre spunto e ispirazione da fotografie di alto livello.

Ti consiglio, prima di partire, di fare un salto su sito come unsplash e guardare tutti i flat lays, nature morte, foto in setting scuri e uggiosi per farti venire mille e più idee brillanti da imitare.

15 pensieri riguardo “Come fare foto di viaggio belle, anche con poca luce

  • Gennaio 27, 2020 in 11:59 am
    Permalink

    Grazie per tutti questi utili suggerimenti, utilissimo per chi come me é veramente sdatto in materia e fatica a muoversi nel mondo della fotografia.

    Rispondi
  • Gennaio 27, 2020 in 11:05 am
    Permalink

    Grazie per tutti questi utilissimi suggerimenti, devo ammettere che sono una frana a fare le foto.

    Rispondi
  • Gennaio 26, 2020 in 10:34 pm
    Permalink

    Ottimi consigli per chi ha solo un cellulare senza troppe opzioni foto. Io ho rimediato alla poca luce con un bastone selfie con luce per selfie e spesso vengono belle foto anche in penombra

    Rispondi
  • Gennaio 26, 2020 in 3:29 pm
    Permalink

    Ottimi consigli per chi fa fotografie e non utili programmi di fotoritocco.

    Rispondi
  • Gennaio 25, 2020 in 1:39 pm
    Permalink

    Davvero molto bello l’articolo molto utile ed interessante per i viaggi futuri che farò.

    Rispondi
  • Gennaio 25, 2020 in 1:33 pm
    Permalink

    Ma sai che non ho mai pensato a questi piccoli dettagli che comunque cambiato molto una foto! Sono consigli utilissimi che mi sono appuntata, addio foto fatte mal!

    Rispondi
  • Gennaio 24, 2020 in 11:02 am
    Permalink

    Davvero interessante il “trucchetto” di posizionarsi dietro alla porta! l’effetto e il risultato sono davvero interessanti!!

    Rispondi
  • Gennaio 24, 2020 in 8:29 am
    Permalink

    Un ottimo articolo, tanti nuovi spunti per fare delle belle foto! Grazie mille, letto volentieri e trovato molto interessante!

    Rispondi
  • Gennaio 23, 2020 in 9:43 pm
    Permalink

    Fantastica come sempre. Mi segno tutte le opzioni. Il problema è però a volte trovare chi ti fa le foto: sto parlando degli scatti rubati. Ogni volta mi arrabbio e non comprendo cosa ci sia difficile nell’inquadrare una persona senza tagliarle i piedi o parte della testa. Eppure sembra che la quasi totalità della popolazione che trovo non abbia mai fatto foto. Grazie di tutti questi insegnamenti, sei veramente preziosa.

    Rispondi
    • Gennaio 26, 2020 in 4:37 pm
      Permalink

      Ah… che dramma mon amie. Spesso so crede che avere un compagno o compagna di vita o di viaggio possa aiutare ma anche no! Nove volte su dieci devi posizionare la macchina (o telefono) con tutte le impostazioni e chiedere al “fotografo” solo di fare click.

      Rispondi
  • Gennaio 21, 2020 in 6:05 pm
    Permalink

    Il tuo articolo è davvero meraviglioso, un manuale della salvezza da tenere costudito! Mi salverò i tuoi consigli! Grazie

    Rispondi
  • Gennaio 20, 2020 in 8:26 pm
    Permalink

    Ci sono molti post in giro che trattano del tema ma il tuo è uno dei più completi. Ci sono delle dritte da seguire che sicuramente adotterò a partire dai prossimi scatti ahahah Non sapevo proprio della modalità ritratto di reflex, sembra eccezionale. E le foto ai cibi poi? Grazie!! – Paolo

    Rispondi
  • Gennaio 20, 2020 in 6:36 pm
    Permalink

    Devo assolutamente cogliere questo suggerimento
    Mi sembra esattamente utile

    Rispondi
    • Gennaio 28, 2020 in 11:34 am
      Permalink

      Ottimi consigli, soprattutto per chi non si mette troppo davanti la macchina fotografica. Ne farò tesoro.

      Rispondi
  • Gennaio 20, 2020 in 9:14 am
    Permalink

    che foto meravigliose! io mi sto affacciando alla fotografia e ti ringrazio per questi preziosi consigli!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *