Zadar, la meta perfetta per un weekend di primavera

Se dico Croazia, le prime destinazioni che vengono in mente sono probabilmente per tutti Dubrovnik e Spalato, luoghi bellissimi ma di certo più magnetici per il turismo di massa.

Oggi invece vorrei presentarti una destinazione nuova, che ti stupirà e che si presenta come amabile opzione per un weekend di primavera, Zadar, anche declinata come Zara in Italiano.

Visitare Zadar in primavera

La primavera è in assoluto la stagione migliore per scoprire Zara, perché in questa precisa zona della Croazia il clima temperato dell’area mediterranea si presenta in tutta la sua essenza più mite. 

Le temperature sono gradevoli ma non per questo eccessivamente calde, come invece accade in estate.
Soprattutto qui a Zadar è possibile conoscere alcuni aspetti più genuini della Croazia senza rischiare di annegare nel turismo di massa.

Non dimentichiamo mai che trattandosi di un paese a clima temperato, la primavera è tanto mite quanto capricciosa, e bisogna considerare le escursioni termiche fra giorno e notte, e la possibilità di incontrare un po’ di pioggia. In base alle temperature e alle escursioni che decidete di fare, però, bisogna anche stare attenti a cosa portare in valigia.

Il primo consiglio è di vestirsi a cipolla, portando con sé una bella shopping bag capiente e glamour: una borsa ottima per unire lo stile alla comodità, e ideale per riporre gli “strati” che andrete via via togliendo.

In secondo luogo, ricorda di portare con te un impermeabile e un ombrello, insieme ad una giacchetta per la sera e ad almeno un paio di pantaloni lunghi per le giornate un po’ più ventose.

Come arrivare a Zadar

Per raggiungere questa città basta prendere l’aereo visto che, a dispetto delle sue piccole dimensioni, Zara vanta anche un efficiente aeroporto.

Per gli appassionati di road trip, invece, si consiglia di attraversare in automobile la Slovenia, superando la frontiera di Rupa e imboccando l’autostrada Zara I.

Infine anche chi alloggia in altre città della Croazia non avrà certamente di che preoccuparsi, dato che ci sono diverse linee di bus che conducono a Zadar.

Scoprire Zara in un fine settimana

Può bastare un weekend per scoprire Zara?

Ovviamente no, perché per scoprire una città, anche piccola, non bastano mesi. Tuttavia per ammirare i tratti rilevanti lasciati dall’arte e dalla storia, un itinerario di due giorni ci può comunque lasciare delle belle soddisfazioni.

Ecco quindi la mia personale lista delle attrazioni delle località più indicate.

Organo Marino: si tratta di una spettacolare opera d’arte di Nikola Basic situata sul lungomare di Zara, praticamente unica al mondo. L’Organo Marino altro non è che un insieme di gradoni che scendono fino ad immergersi nel mare: ogni gradino contiene un tubo al suo interno, il quale genera delle note ogni qualvolta viene colpito dalle onde.

Zadar, Organo Marino

Saluto al sole: un’altra opera molto nota dell’artista Nikola Basic. Il Saluto al sole si trova poco distante dall’Organo Marino, e si tratta di una enorme piattaforma circolare calpestabile composta da pannelli fotovoltaici.

Zadar, Saluto al Sole

Chiesa San Donato: la chiesa di San Donato è uno degli esempi più fulgidi di architettura in stile bizantino in Croazia e nel mondo: costruita nel Diciannovesimo secolo, le sue forme arrotondate sono diventate il primo vero simbolo della città, incredibilmente importante anche per i suoi abitanti.

Foro Romano: situato proprio dietro la Chiesa di San Donato e scoperto durante gli scavi del 1930, questo foro è una delle più importanti tracce lasciate dall’antico impero romano nella parte orientale dell’Adriatico.

Il tempio e la basilica che vi sorgevano purtroppo sono ormai distrutti, ma si tratta comunque di un luogo dall’incredibile fascino.

Mercato (Pijaca) di Zadar: il modo migliore per chiudere il weekend a Zara? Visitare il mercato, o Pijaca, allestito sin dai tempi del Medioevo e dove potrete aver modo di vivere un momento di vera quotidianità croata. Dal pesce alla frutta, in questo mercato potrete davvero trovare di tutto.

mercatini costa azzurra e provenza_spezie

Piccola ma assolutamente magica: Zara è sicuramente una delle mete più interessanti e sconosciute da scoprire questa primavera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *