Cosa vedere a Glasgow: tra arte classica e moderna, shopping e parchi

Alessandra Carini Scozia on The road

Alessandra Carini, blogger e esperta di Scozia e di viaggi on the road, ci racconta cosa vedere a Glasgow e cosa fare in questa città che si fa amare con lentezza, ma intensamente.

***

Glasgow è la più grande città della Scozia e sicuramente è il motore industriale del paese; si trova adagiata sul fiume Clyde e i suoi abitanti sono detti Glaswegians.

La città non mi ha colpito subito, ci è voluto del tempo per capirla e scoprire il suo fascino. Come mi ha suggerito un’amica che ci vive, Glasgow va scoperta piano piano e senza fretta ed è vero, difficile amarla a prima vista, solo con una visita fugace.

Spesso questa città viene paragonata ad Edimburgo ma personalmente, la trovo profondamente diversa:
più grande, popolosa, trafficata, dispersiva e frenetica. Non intendo questi aggettivi in senso negativo ma per sottolineare la diversità tra le due. Diciamo che dentro la mia testa Edimburgo e Glasgow sono un pò come Roma e Milano, una più antica e l’altra più moderna, nettamente distinte ma entrambe sorprendenti.

Glasgow può offrire molto ad un visitatore curioso: è ricca di musei, teatri, tanti parchi, pittoreschi scorci sul fiume, svariati eventi, locali, bei palazzi, architettura stuzzicante, sobborghi e tanta storia.

Se ami la street art Glasgow non ti deluderà certamente con il suo stupendo Glasgow mural trail, opera di tanti rinomati artisti. Ogni anno puoi camminare per la città con gli occhi rivolti al cielo e ammirare qualche nuova opera.

Glasgow street art - cosa vedere a Glasgow - nicholas-chester-adams
Glasgow street art – ph. Nicholas Chester Adams

Per comodità suddivideremo Glasgow in alcune aree più o meno distanti del centro e di ognuna racconterò qualche peculiarità e cosa vedere.

Cosa vedere in centro città e Merchant City

Glasgow City Chambers - Staircase - 7
Glasgow City Chambers – wikimedia commons

Il cuore della città è George Square, che in inverno ospita anche i mercatini di Natale tra mille luci, colori e profumi inebrianti.

Questa piazza è anche la sede di Glasgow City Chambersil palazzo del municipio edificato nel 1880. L’edificio è in stile Beaux Arts; l’atrio delle Camere espone un mosaico dello stemma cittadino, che rappresenta le leggende del Santo patrono della città mentre, l’elaborata sala dei banchetti è decorata con enormi murales di pittori scozzesi. 

glasgow cosa fare
ph. Artur Kraft – Buchanan Street

Se ti piace fare shopping in quest’area trovi alcuni dei quartieri più rinomati a Buchanan Street, St.Enoch Center e l’esclusiva Princes Square. La prima volta che sono stata a Glasgow era giugno, ma il cielo era così grigio e carico di pioggia che sembrava novembre! Ricordo bene che mi diede l’impressione di essere molto industriale e grigia e l’ho continuato a pensare per un po’ di tempo.

Se ami girare per musei, il centro della città ospita la maggior parte dei luoghi culturali di Glasgow come per esempio: Glasgow Royal Concert HallTheatre RoyalTron Theatre e The Lighthouse.

Nel centro della città anche l’Università di Strathclyde, la Glasgow School of Art e su Cathedral Street puoi ammirare il più grande college della Gran Bretagna, The City of Glasgow College. 

Merchant City in passato era il quartiere residenziale dei ricchi mercanti della città, in particolare dei Lord del tabacco, da cui prendono il nome molte strade. È il centro del quartiere culturale in crescita e ospita gallerie e studi di artisti.

foto notturna  di Royal Exchange Square
Royal Exchange Square Wikimedia commons

L’area è più vivace e colorata quando le strade si animano durante l’annuale Merchant City Festival (luglio/agosto). Royal Exchange Square invece, è uno degli spazi urbani più graziosi della città e circonda lo splendido edificio neoclassico che ora ospita la Gallery of Modern Art (GoMA).

Se vuoi bere o mangiare qualcosa non farai fatica a trovare un posticino adatto ai tuoi gusti come Paesano, rinomato per la pizza o piccoli e accoglienti pub più tradizionali. Questa parte storica e affascinante della città ospita anche il Britannia Panopticon music hall, risalente al 1850 che ufficialmente è la sala da musica più antica del mondo ancora in piedi. Non a caso l’Unesco ha proclamato Glasgow città della musica.

Cosa vedere nel East End di Glasgow

La parte più antica della città si estende intorno all’area della cattedrale ad Est del centro moderno. Si raggiunge con una passeggiata a piedi di 15 – 20 minuti da George Square. L’East End ospita il mercato conosciuto come “The Barras” e molti caseggiati originali in arenaria sono in questo distretto. 

La Cattedrale di Glasgow del XV secolo è buia e imponente, richiama atmosfere medievali e suggestive ed è dedicata a St Mungo, il santo considerato il fondatore della città di Glasgow. L’High Kirk of Glasgow (come è spesso chiamato) è la cattedrale più antica della Scozia continentale ed è l’edificio più antico di Glasgow, di recente usato anche per alcune scene della serie Outlander.

Nelle immediate vicinanze si trovano la Glasgow Royal Infirmary, inaugurata nel 1794 e la necropoli del 1833. Nelle vicinanze anche la Provand’s Lordship, che è la casa più antica di Glasgow con i suoi giardini erboristici.

Necropolis – wikimedia commons

Glasgow Necropolis si erge su una collina sopra la cattedrale ed è un cimitero vittoriano ornato da circa 3.500 monumenti tra cui la statua di John Knox in cima. La Necropoli è uno di quei luoghi da non perdere, affascinante, densa di mistero e figure evocative come molti luoghi di sepoltura in Scozia.

Glasgow Cross comprende la Torre dell’orologio di Tolbooth; tutto ciò che rimane dell’originale City Chambers, distrutto da un incendio nel 1926. A est di Glasgow Cross si trova Saint Andrew’s in the Square, la più antica chiesa post-Riforma della Scozia.

Cosa vedere nel West End di Glasgow

Il West End di Glasgow è un quartiere di eleganti case a schiera, caffè, sale da tè, hotel esclusivi e ristoranti. Il West End è diviso in due dal fiume Kelvin e la zona è densa di gallerie d’arte e musei e ospita ogni anno uno dei più grandi festival di Glasgow, il West End Festival.

Nelle vicinanze si trova Kelvingrove Park, uno dei polmoni verdi della città, un parco vittoriano di incredibile bellezza ricco di statue, tanti animali come scoiattoli e volpi; fiumiciattoli, stagni e ponti. La famosa galleria d’arte e museo Kelvingrove, si trova all’angolo sud-ovest del parco.

vista dall'alto di Kelvingrove Park
Kelvingrove Park – unsplash

Poco distante dal Kelvingrove Park si trova il Riverside Museum e Tall Ship, una nave museo tutta da esplorare salpata per la prima volta nel 1896.

L’Università di Glasgow è una delle migliori università della Scozia e la quarta più antica del mondo anglofono. Nel magnifico edificio principale in arenaria, ospita l’Hunterian MuseumLa guglia dell’edificio principale è il secondo edificio neogotico più grande della Gran Bretagna ed è un punto di riferimento quando si visita questa zona. 

La prima casa che Mackintosh acquistò con sua moglie si trova annessa all’Hunterian Art Gallery ed è una meraviglia in quanto ad arredamento e design di interni.

Per finire non posso dimenticare di citare i meravigliosi Giardini botanici, con serre colorate e bellissime ti trasporteranno in un altro mondo, facendoti dimenticare la frenesia della città. Palazzo Kibble è forse il fiore all’occhiello dei giardini botanici, ricco di statue di marmo e fiori colorati provenienti da ogni angolo del mondo.

South side

Pollok Country Park – Unsplash

Il South Side di Glasgow si estende a sud del Clyde. Sebbene sia una zona prevalentemente residenziale, l’area ospita diversi musei ed edifici interessanti come il Charles Rennie Mackintosh’s Scotland Street School Museum e la House for an Art Lover. 

La collezione Burrell è una delle maggiori attrattive di quest’area e durante la bella stagione è imperdibile una passeggiata a Pollok Country Park, il parco più grande di Glasgow con la splendida Pollock House.

Per finire puoi andare a visitare Holmwood House, una villa residenziale aperta al pubblico che conserva gran parte del suo arredamento originale, progettata dall’architetto Alexander Thomson.

Il South Side comprende molti parchi pubblici, tra cui: Linn Park, selvaggio e autentico; Queen’s Park e Bellahouston Park. Durante la tua passeggiata nel South side di Glasgow potrai ammirare diversi ponti che attraversano il fiume Clyde, come lo stupendo Clyde Arc. Che ne dici di questo assaggio di Glasgow?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *