Per chi come me ha sempre organizzato viaggi in autonomia, senza
agenzie, l’argomento del ‘come organizzare un viaggio fai da te’ sfiora la banalità. Sino a poco tempo fa (venti minuti fa per la precisione) non mi sarebbe mai venuto in mente di scrivere un articolo che desse indicazioni su come prenotare da soli un viaggio o su come imparare a farlo.
Poi mi sono resa conto che:
tips solo travel– diverse persone che conosco e che viaggiano relativamente spesso non hanno mai organizzato un viaggio senza agenzia
– ci sono blogger che scrivono tutorial anche su come si prepara un
uovo al tegamino (e a me e è tornato molto utile)
– anche i più esperti viaggiatori autonomi ignorano alcuni trucchi che invece possono essere preziosi.

Quindi vediamo insieme come si prenota e pianifica un viaggio da soli.

image

#destinazione
Se la cosa che conta è la destinazione, ad esempio se sai che vuoi
andare a Londra e vuoi sapere come organizzare tutto da sola, parti cercando le partenze per Londra dall’aeroporto più vicino a casa tua.
Sembra scontato a me che scrivo e a molti che leggono ma non lo è.
Molte e molti, anche i più esperti in materia di viaggi fai da te, spesso cercano su Skyscanner, zingarate o su vari motori di ricerca mettendo plausibili periodi e sperando di trovare offerte o prezzi accettabili. Spesso questi non si trovano però, nonostante non si prenoti nel periodo di alta stagione e si proceda con vari mesi di anticipo.
In realtà sul sito di ogni aeroporto c’è un sezione o un filtro per le ‘partenze’ con l’elenco di destinazioni e compagnie che fanno una determinata tratta diretta, con la specifica di giorni e orari e i periodi in cui quella tratta è attiva.
Esempio:
Sul sito aeroporti di Puglia è possibile sin dalla home page selezionare il filtro ‘bari Palese’ + partenze + ok e appare l’elenco dei voli diretti con il periodo in cui queste tratte sono gestite.
A questo punto conviene andare sul sito web della compagnia (nel caso di Londra, partenza da bari Palese, le compagnie come si vede sono Easyjet, Ryanair, British Airways) e fare il confronto degli orari e dei prezzi più convenienti.
Lo stesso procedimento è consigliabile quando si ha in mente ‘più o meno’ la destinazione ma con assoluta certezza il periodo (perché magari è il solo periodo in cui ti è possibile viaggiare).
Infatti negli schemi o mappe (a seconda del sistema e delle scelte di ogni sito e aeroporto) è possibile vedere da subito i periodi in cui le tratte sono attive. Per le mete più gettonate spesso sono tratte che durano con calendari regolari per tutto l’anno, mentre per mete turisticamente meno trafficate (europa dell’est, ad esempio) alcune compagnie operano da ogni aeroporto solo per alcuni mesi.

SUGGERIMENTO VALIDO SEMPRE:
conosci al meglio il sito e le tratte dell’aeroporto più vicino a te,
del quale ti servi più spesso e consultalo di tanto in tanto

foto

 E se non ci sono voli diretti? 
Ovviamente le tratte per le quali è più difficile organizzare un viaggio da soli sono quelle più lontane, con scali intermedi.
Anche in questo caso, parti facendo una ricerca direttamente sul sito del tuo aeroporto più vicino per dare un’occhiata alle soluzioni proposte.
Il principale consiglio per risparmiare è cercare le tratte interne e nazionali (dal tuo aeroporto a Fiumicino, Malpensa e glia eroporti da cui partirà la tratta transcontinentale) con un low cost: Preparati ad accettare l’ipotesi di orari più complessi e fastidiosi.
Puoi anche, in caso di tratte molto lunghe, procedere con Skyscanner ma prima di prenotare un volo vai sul sito della Compagnia che ti indica il motore di ricerca e prenota da lì oltre a controllare che i oli ci siano davvero per gli orari e i prezzi a te più congeniali.

Quando ciò che conta è il viaggio e non la destinazione

Se vuoi solo fare in viaggio in un posto nuovo e ciò che conta è solo
che sia abbordabile come costi e date, cerca direttamente i voli diretti dal sito del tuo aeroporto più vicino.
Per cui segui il procedimento della selezione dalla sezione ‘destinazioni’ del tuo ‘aeroportodelcuore’ e controlla i costi e i periodi di presenza delle tratte direttamente dal sito della compagnia.
Al momento, dopo aver prenotato in due giorni tre voli AR con meno di 100 euro per due nazioni dell’Europa del’Est, posso dire che la Wizzair fa prezzi ottimi!

COVER

Dove dormire
La cosa più ovvia da dire è cercare un hotel o ostello o B&B adatto alle tue esigenze su Booking.com, Venere o Trivago.
Selezioni notti e disponibilità, ti registri, paghi un acconto (o l’intero soggiorno a seconda delle richieste di ogni offerta) ed è fatta.
Ma… io non faccio così.
Io in genere utilizzo booking e Trivago (soprattutto Trivago) per cercare un hotel che mi piaccia e per leggere le recensioni.
Poi, dopo aver visto foto e recensioni, cerco il sito del posto prescelto e controllo che prenotare su Trivago o Booking convenga davvero. Non è scontato, spesso le offerte e i prezzi restano quelli dell’alta stagione anche in bassa; per altro a volte capita che, dove Trivago segna la mancata disponibilità per un dato periodo, se si chiede direttamente all’hotel la disponibilità c’è eccome. E spesso è anche possibile NON dare un acconto o lasciare i dati della propria carta di credito, quando si prenota dal sito dell’Hotel o scrivendo una banale e-mail.

Prova a seguire questo procedimento per prova, spulciando le offerte di Trivago su Londra e confrontando con i prezzi dai relativi siti

Tuttavia… proprio di recente ho parlato con amici che mi hanno descritto la tutela offerta da agenzie come booking in caso di ‘fraintendimenti’ con le strutture in cui si è prenotato. Effettivamente loro non rinuncerebbero mai alle prenotazioni via booking e ne terrò conto io stessa alla prossima prenotazione. Basti tenere a mente che in caso di disguido è possibile chiamare il centro assistenza di ogni agenzia on line.

Bagaglio: acquistane di diverse dimensioni

Ogni compagnia, soprattutto se low cost, ha le sue regole e restrizioni. Se si viaggia spesso è il caso di acquistare più bagagli a mano, con le diverse misure consentite (no, non sono le stesse per tutti).
Se viaggi molto spesso con una compagnia, puoi tagliare la testa al toro e acquistare direttamente il loro bagaglio all’atto dell’acquisto del biglietto.

Non fare il fenomeno e leggi il regolamento e le condizioni

Lo so, è noioso, ma va fatto, almeno una volta e possibilmente non mezz’ora prima del volo. Come customer hai diritto a delle garanzie, non solo dei doveri: rimborsi in casi di ritardo e disservizi ad esempio!

Trasporti

Chi fa le cose in fretta e on the spur of the moment come me, quando arriva alla punto della prenotazione del volo on line ignora e salta tutte le proposte di affitto auto o taxi o bus per andare dall’aeroporto alla città. Ma è perché io sono scema.
In realtà a seconda di dove si va, prenotare prima un mezzo di trasporto che ti accompagni in hotel o ovunque tu vada a stare può essere utile. Ad esempio, io lo farei se tornassi a Malta, dove ho dovuto attendere un taxi bus notturno e credo anche a Skavsta (aeroporto di Stoccolma) se arrivassi di notte nel pieno periodo delle nevi.

travel basilicata blogger

App
L’organizzazione di un viaggio non finisce prima di partire: informati dell’esistenza di App utili come guida nel posto in cui andrai. Cerca nel tuo App store LONDRA + visita o cose simili. Potrai trovare App sui migliori ristoranti, sugli sconti per le attrazioni, addirittura fare abbonamenti per i mezzi direttamente da casa. Ecco, l’App store è a mio avviso la terza cosa da consultare dopo il sito delle compagnie e i motori di ricerca per gli hotel.
Con una buona App puoi tranquillamente lasciare la guida a casa o in libreria; so che ci sono i cultori e le cultrici della sacralità della guida cartacea. Ma io non lo sono.

Che cosa mi sono dimenticata?

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *