Vieni in Puglia? 7 segreti per godertela meglio

Ogni tanto parlo con piacere della mia destinazione vacanziera preferita: la Puglia.
Che poi essa corrisponda alla mia regione di residenza poco importa, ma questo può capirlo a fondo sono un pugliese o una pugliese che vive sulla costa: per quanto possa essere forte la mia Wanderlust, che in genere nel mio caso ha il suo picco a ottobre e ad aprile, nei mesi estivi spostarmi ed andare in qualunque altro luogo del creato diventa complesso.




Non dico un sacrificio… ma almeno ci penso un po’ su per capire se ne vale davvero la pena.

Il motivo non va spiegato con troppe parole, mi limito a pubblicare pochissimi scatti dei posti in cui sono andata nelle pause dal lavoro negli ultimi giorni.

Torre San Giovani, costa Ionica del Salento
Torre San Giovani

Ora, alla luce del fatto che se decidi di venire in Puglia, dal nord della regione fino al mio profondo sud, fai una scelta più che saggia, ti do alcuni piccoli consigli su piccole cose che te la faranno godere al 100%.

Mare: una questione di orari

Sappi che la riva e la spiaggia deserte non sono prerogativa di tutta l’estate, e già da questa prima settimana di luglio arriverà più gente a popolare la nostra vita.

Io amo la gente, amo gli stranieri e i turisti che vengono a visitare la Puglia, portano colore e calore, affetto, gioventù e valore aggiunto. E tanto ai foresti che agli autoctoni suggerisco quanto ho imparato in anni e anni di salentologia: se riesci ad approfittare degli orari che vanno dalle 9.00 alle 11.00 potrai trovare calette tutte per te, dove goderti qualche ora si silenzio e solitudine (Io prediligo Torre Specchia e San Foca perché adatta alle pause di massimo due o tre ore, data la vicinanza alla città).

Idem, ma solo fino all’ultima settimana di luglio, per le ore pre serali (dalle 19.00 alle 21.00. Poi se ti piace la spiaggia di notte, approfittane anche dopo delle 21.00).

Viziati

Io che sono viziosa a prescindere ti dico che nel mese di settembre puoi trovare accomodation da re e regine a buoni prezzi (inizia la “più o meno bassa stagione”).

La cosa si applica a tutte le fasce di prezzo relative agli alloggi, dai B&B alle ville di lusso che modificano le proprie tariffe in maniera proporzionale al costo dell’alta stagione.

Non cercare solo il mare

Ho scoperto di recente che la Puglia ha diversi itinerari di trekking interessanti! In realtà la regione propone una serie di itinerari bellissimi da seguire per chi ama la natura, la storia antica, la barca a vela.

Ti consiglio di leggere questo dettagliato articolo sugli itinerari più particolari della Puglia , compresi quelli per chi ama lo sport, il cibo, la fotografia per scatti da National Geographic… anche con Smart phone!

Cerca le sagre

feste-sagre-salento

 

Dall’ultima settimana di luglio sino a fine settembre, la Puglia si riempie di luminarie, santi, sagre, vino e birra che scorrono a fiumi, odore di frittura e olio di oliva crudo sulle friselle.
Per tutti i gusti, da quelle carnivore a quelle vegetariane come la sagra della melanzana, quella del grano e della patata, del peperone e del pomodoro.
Le principali e più belle sagre di luglio sono

  • Sagra della Focaccia metàa Valenzano (BA)
  • Sagra della carne arrosto a Santeramo in Colle (BA)
  • PIZZERIA IN PIAZZA aTrinitapoli (FG)
  • Sagra te lu ranu (sagra del grano), metà luglio a Merine (LE)
  • Birra and friends dal metà  a Vernole (LE)
  • Pizzica in festa – Sagra dei sapori salentini a Sternatia (LE)
  • Festa del pasticciotto leccese e dei sapori mediterranei a Surano (LE)
  • Sagra della melanzana – Marangiane in festa fine luglio/primi di agosto, Castri di Lecce (LE)
  • Festa della Pizza, fine luglio a Mottola (TA)
  • Sagra Da Far’nèdd, inizio agosto a Castellaneta (TA), con un percorso gastronomico di diversi chilometri (tra i più lunghi – se non il più lungo – d’Italia).

 

Leggi la Puglia

A proposito di modi per godere dell’Esperienza pugliese, acquista e leggi Inchiostro di Puglia, progetto nato per promuovere una narrazione autentica del territorio, arrivato alla seconda edizione! Cercalo in libreria e questo pezzo di Puglia resterà con te. (Sì, hai letto bene, tra gli autori e le autrici ci sono anche io, con un racconto ambientato nella mia città, Lecce).

Inchiostro di Puglia a parte, vai in una libreria e scegli di libri di autori e autrici locali. Anche se non parlano di Puglia, la Puglia non è solo un oggetto narrativo ma anche un modo di narrare.

 

Non solo sagre: anche musica e festival di tutto rispetto

festival jazz in puglia - www.sabrinabarbante.com

Della Notte della Taranta sappiamo tutti tutto, vero? Ok, allora non ci soffermiamo su questo festival. La Puglia durante l’estate è ricca di concerti di artisti famosi non solo negli stadi ma all’interno delle città. E poi concerti jazz da fare invidia alla programmazione dello Smoke di New York City! Dal Summer Jazz Festival di Capurso al Locomotive Jazz Festival, nel Salento, da Bari in Jazz alla programmazione di Puglia Jazz.

Scegli i prodotti a km zero 

Andare in giro per masserie e aziende agricole locali è un’esperienza bellissima e “gustosa” che non ha prezzo.
E se proprio volessimo calcolarlo, sarebbe un prezzo non basso ma equo; la faccenda del prezzo bassissimo a tutti i costi è decisamente una cosa da riconsiderare.

Un antico detto popolare leccese dice: “quidddhu ca spindi, mangi“, che qualcuno tradurrebbe superficialmente come “si mangia per quanto si spende” ma che in realtà e con un’analisi meno superficiale vuol dire:

“Se si basa tutta l’economia su costi da fame ad allevatori e produttori per rendere i prodotti apparentemente economici al supermercato, il mercato genera una catena di lavoratori poveri, insoddisfatti e con scarso potere di acquisto, il che avrà incidenze negative sull’economia su larga scala. Per cui è possibile affermare con discreta sicurezza che un costo equo dei prodotti e della materia prima genera un mercato sano e maggiore ricchezza diffusa, nonostante il costo al consumo leggermente più alto”.

Qui trovi un elenco delle aziende che vendono prodotti tipici e locali con vendita diretta (e in alcuni casi con spedizioni in Italia e all’estero) 

11 pensieri riguardo “Vieni in Puglia? 7 segreti per godertela meglio

  • Luglio 6, 2017 in 8:53 am
    Permalink

    Ciao Sabrina, è proprio vero quello che dici riguardo il comprare a km 0. Qui da noi (friuli) abbiamo sparsi per la regione i “mercati dei contadini” ogni settimana, sono come mercati settimanali normali, cosi’ la gente si può’ abituare a comprare li’ prodotti sani e che supportano l’economia degli agricoltori della zona. Purtroppo non è facile far capire a tutti il bisogno di dare il giusto prezzo hai prodotti primari come latte, cereali, verdure etc. per far vivere bene tutti, anche le famiglie contadine (che tra l’altro lavorano più di tutti noi messi assieme).
    Ad ogni modo molto bella la puglia, non vengo a visitarla da parecchi anni ma è sempre nei miei pensieri quando sogno un viaggio al mare.

    Risposta
    • Luglio 6, 2017 in 1:59 pm
      Permalink

      La Puglia ti aspetta sempre… almeno quanto il Friuli aspetta me! Devo assolutamente tornare! Poi fammi sapere dove fanno questi mercati bellissimi a km zero perché le due parole MERCATINO +KM0 sono due passioni che si uniscono!

      Risposta
  • Luglio 5, 2017 in 7:56 pm
    Permalink

    Sono stato in Puglia diverse volte sia per piacere che per lavoro. I prodotti originali sono ineguagliabili! La prossima volta dovrò sicuramente frequentare qualche festival che consigli come la Sagra della Focaccia 🙂

    Risposta
    • Luglio 6, 2017 in 2:00 pm
      Permalink

      Non te ne pentirai! NB: le sagre bellebellebelle vanno avanti fino ad autunno inoltrato, quindi programma pure il tuo viaggio 🙂

      Risposta
  • Luglio 5, 2017 in 12:04 pm
    Permalink

    Le sagre al Sud e i festival musicali sono la vita! Comunque, quest’anno mi sta tentando terribilmente La notte della Taranta. Tu ci sei mai stata?

    Risposta
    • Luglio 6, 2017 in 2:02 pm
      Permalink

      Sì Katia, ci sono stata. Ti consiglio di venire a vedere non (solo) il Concerto finale di Melpignano ma anche qualche tappa precedente. Infatti il festival ha molte tappe con concerti bellissimi in feste di piazza. Eventi unici. Poi il concerto finale, per carità, va visto, ma se accompagnato da qualcosa di più piccolo e meno commerciale, pur all’interno degli eventi del bellissimo festival de La Notte della Taranta, ne sarai ancora più soddisfatta e la tua Taranta Experience sarà completa.

      Risposta
  • Luglio 4, 2017 in 9:18 pm
    Permalink

    Io amo la Puglia …. L ho girata molto qualche anno fa per lavoro e mi sono innamorata di Gallipoli!

    Risposta
  • Agosto 10, 2016 in 4:29 pm
    Permalink

    Non c’è niente da dire: il mare più bello d’Italia è al Sud! Sarebbe bello un giorno visitare la Puglia, seguire degli itinerari consigliati e provare il cibo buonissimo (adoro la Buratta! )

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *