Terme tra Valdichiana Senese e Val d’Orcia: quali scegliere in base a gusti, tipologia, necessità.

Read the post in English 

Si fa presto a dire “vorrei andare alle terme”. In realtà nella scelta di una struttura termale, che sia privata o pubblica, possono e devono essere presi in considerazione una serie di fattori relativi a quello che davvero ci serve e il motivo per cui ne avremmo bisogno:
relax, salute, svago, “coccole” o voglia di conoscere qualcosa di nuovo anche dal punto di vista culturale…

Adesso ti porto con me in Valdichiana Senese e Val d’Orcia – patrimonio UNESCO -, territori bellissimi in cui le terme sono parte della cultura locale e in cui avresti davvero l’imbarazzo della scelta.

Io ho conosciuto di persona 10 di queste strutture, grazie ad una Blogger Experience ideata da Terre di Benessere, in collaborazione con Valdichiana Living e Destination Makers.
Terre di Benessere è un un progetto finanziato dal Mibact che promuove il concetto di benessere legato alle ricchezze culturali, ambientali, eno-gastronomiche, artigianali di ogni territorio e che vede il coinvolgimento di 10 comuni e provincie sedi di meravigliosi istituti termali. Dopo questa esperienza ho così tanto da raccontarti su questi territori che ti consiglio di seguirmi attentamente anche nei prossimi mesi.

Ma torniamo alle terme tra Valdichiana e Val d’Orcia…

Delle sedi termali che ho potuto conoscere e provare con mano (e con tutto il resto del corpo) ho da dire in primis che ognuna ha una sua “personalità” che la caratterizza e contraddistingue e tutte hanno dei fattori di diversificazione che le rendono a loro modo uniche. Dovessi decidere di provarle tutte, sappi che tutte avranno su di te un effetto sempre diverso.

Adesso ti dirò qualcosa su queste “personalità” e ti darò qualche dritta su quali istituti termali scegliere in base alle tue preferenze ed esigenze.

1 – Terme curative

La bellezza e il benessere sono effetti immediati e trasversali dei bagni termali. Tuttavia ci sono alcuni istituti termali che hanno nella propria offerta trattamenti inalatori, fisioterapici e riabilitativi.
Nelle strutture altamente professionali che ti sto per indicare, è possibile sottoporsi a trattamenti specifici per patologie (anche a livello pediatrico) coperti da ticket, con prescrizione medica.

Montepulciano Terme & Spa
www.termedimontepulciano.it
Nella meravigliosa area di Montepulciano, questa sede termale si presenta come un’area di benessere a 360 gradi, in cui i percorsi medicali otorinolaringoiatri e la riabilitazione vascolare, ginecologia e dermatologia tramite fanghi speciali, fisioterapia e medicina riabilitativa si uniscono a trattamenti benessere completi.
Ogni ambiente è curato anche nei dettagli di design, rendendo più gradevole alla vista anche i percorsi per la cura di patologie. Dimenticare avere un problema di salute è il primo passo verso lo star bene.
La presenza della Grotta lunare, con cascate, geyser e idromassaggi rendono possibile anche una bellissima esperienza più intima e “soffusa”.

Terme San Filippo
www.termesanfilippo.com 
L’acqua scorre, nelle terme di San Filippo: il suo rumore ritmico ti accompagna in ogni angolo di questo posto immerso in un’area paesaggisticamente bellissima della Val d’Orcia, sotto l’occhio del Monte Amiata. Piccole stanze accolgono le cure con i fanghi, maturati nella sede stessa.
La piscina termale sulfurea si unisce all’offerta di trattamenti medici inalatori e massaggi specifici. Tra la struttura interna e la vasca esterna, un meraviglioso percorso all’aperto, curativo di corpo e spirito.

Terme di Petriolo
www.termedipetriolo.it 
L’acqua termale di Petriolo scaturisce dalla sorgente a 43°. La sensazione di calore delle sue vasche, anche quelle all’aperto, è fortissima. Ricca di sali, quest’acqua è riconosciuta per i suoi poteri curativi di patologie croniche osteoarticolari e artritiche e per patologie cutanee o problemi respiratori.
Ogni trattamento, da quelli inalatori a quelli ai fanghi e fisioterapici sono seguiti passo passo da personale medico specializzato.

Antica Querciaiola
www.termeaq.it
Nella località di Rapolano Terme si trova questo istituto termale le cui acque, con inalazione e immersione, curano l’apparato osseo articolare, cutaneo, respiratorio. Ai fanghi e aerosolterapia si uniscono servizi come ginnastica posturale e percorsi riabilitativi in acqua termale.

2 – Lusso e coccole speciali

Diciamocelo, amiche viziose: molte di noi pensano alle terme quando vogliono trascorrere qualche giorno di coccole, massaggi, odori di tè alla menta e tisane rilassanti. Ecco allora a voi i posti da appuntarsi.

Adler Thermae
www.adler-resort.com
A colpo d’occhio, la prima cosa che ti arriva al cuore è l’assoluta bellezza e armonia. Dal paesaggio della Val d’Orcia in cui si integra alla perfezione l’architettura di questa struttura imponente, agli odori e giochi di luce che da fuori conducono agli spazi interni e viceversa. Io qui, oltre a provare il benessere delle vasche alimentate da sorgenti a 50 gradi, ho anche vissuto l’esperienza del trattamento del vino, nel quale vi parlerò nel dettaglio nel prossimo post (stay tuned!).
Altra chicca che ho provato, la grotta salina, con acqua termale locale e sali del Mar Morto a doppio fattore benefico, per la pelle e per le vie respiratorie. I trattamenti benessere, dall’anti aging alla talasso terapia, sono innumerevoli.

Albergo le Terme di Bagno Vignoni
www.termedibagnovignoni.it
Partiamo col dire che qui mi sono goduta una cena con piatti ottimi e vari tipi di vino, tutto illustrato con dovizia di particolari dai gestori, una famiglia 100% local, che ci hanno accolti come fossimo amici di sempre. Altra cosa che ho vissuto e che ti consiglio di fare da sola o in coppia è l’esperienza della vasca notturna. L’acqua calda (due vasche di temperature leggermente diverse), le cascate benefiche per la cervicale ma anche la bellezza dell’assetto con candele e aromi, garantiscono la giusta dose di benefici per corpo e spirito.

3 – Bellezza, relax ed ecosostenibilità 

Palazzo Bandino
www.palazzobandino.com
Per Palazzo Bandino, in cui ho anche trascorso una notte, si apre un nuovo discorso.
Si tratta di un agriturismo con annesso elegante centro benessere (piscina idromassaggio riscaldata con massaggio, vasca idromassaggio esterna riscaldata, percorso kneipp, sauna finlandese, hammam, doccia emozionale, rasul e massaggi personalizzati in cabina). Tutta l’azienda, dalla produzione di vino e dei prodotti agricoli alla spa finanche a tutta la struttura ricettiva, bellissimo antico casolare toscano, è energicamente autonoma all’80% grazie ad un sistema che produce energia bruciando gli scarti organici delle lavorazioni agricole.
Il proprietario sarà felicissimo di spiegare tutto, dalla storia alle scelte di eco sostenibilità.

4 – Esperienze in notturna 

L’esperienza delle terme notturne è stata davvero uno squarcio nel mio immaginario: improvvisamente ho realizzato che ci sono luoghi in cui la sera, tra andare al cinema o andare in un pub, si paventa anche l’ipotesi di andare alle terme a vedere il tramonto e fare due chiacchiere nell’acqua calda e sulfurea, prima di una cenetta in accappatoio. Economicamente parlando è un’esperienza alla portata di tutti e le stesse acque termali hanno nell’immaginario locale lo stesso posto che per un pugliese ha il mare.

Non c’è da stupirsi, se si pensa che la piazza della frazione di Bagno Vignoni è proprio un’enorme vasca di acqua termale.

Le Terme di Bagno Vignoni, e le terme di Montepulciano, già citate al punto 1 e 2, rientrano anche di diritto in questo paragrafo.

San Giovanni Terme Rapolano
www.termesangiovanni.it.
Invece se sei nell’area di Rapolano Terme, al confine tra Valdichiana e Le Crete, lasciati conquistare dalle terme San Giovani, in cui oltre a trattamenti beauty and wellness completi puoi anche semplicemente goderti il tramonto e la serata in una vasca che assomiglia ad un tipico sentiero di campagna toscano, che tende all’orizzonte.
Con un ingresso in media di 15 euro (lievi variazioni nei giorni infrasettimanali e in bassa stagione) puoi entrare e restare tutto il giorno, usando lettini e vasche, tutte sempre sorvegliate affinché non vi sia mai un numero eccessivo di persone (le acque delle vasche sono tutte correnti, entrano dalla sorgente ed escono incessantemente).
Oppure puoi soggiornare nell’hotel attiguo, dal design classico, tra stile inglese e stile cambusa di lusso, che mi ha letteralmente conquistata, con accesso ad una vasca esclusiva.

Fonteverde
www.fonteverdespa.com
A proposito di tramonto, posso annoverare tra i più belli della mia vita quello cui ho assistito nella vasca termale panoramica delle terme di Fonteverde (a San Casciano dei Bagni) prima dell’aperitivo a bordo piscina.
La filosofia di questo centro si riassume nella parola Equilibrium che mira ad insegnare a gestire lo stress con alimentazione, attività fisica, armonia e consapevolezza. Il tutto, passando attraverso i benefici delle acque solfato-calcico-bicarbonato-fluorate.

Fonteverde piscina panoramica
Prova a guardare il tramonto da una delle piscine panoramiche di Fonteverde

Tornerò presto a parlare di questi territori e di queste strutture, intanto se vuoi informazioni specifiche scrivimi pure nei commenti!

 

 

 

(Visited 112 times, 1 visits today)
It's only fair to share...Share on FacebookDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Reddit

6 pensieri riguardo “Terme tra Valdichiana Senese e Val d’Orcia: quali scegliere in base a gusti, tipologia, necessità.

  • ottobre 27, 2017 in 5:37 pm
    Permalink

    A parte l’oggettiva bellezza dei posti, io sono fermamente convinta che bisogna andare in queste strutture tutte le volte che si può. Il grosso dei nostri “disagi” fisici (tu hai fatto l’esempio della cervicale da postura) ha enormi benefici dalle terapie che propongono. Quante volte assumiamo medicine per non sentire il dolore? Ma il dolore ti dice che c’è qualcosa che non va, che nel tuo corpo non è tutto in equilibrio. Seguire uno di questi percorsi spesso ti fa abbandonare gli antidolorifici per sempre perchè vanno alla radice del problema.

    Risposta
    • ottobre 27, 2017 in 5:41 pm
      Permalink

      Ecco Alessandra, hai perfettamente colto nel segno! Trascorrere del tempo in una di queste strutture, prendendosi un po’ di sano tempo per sé e sottoponendosi a trattamenti da professionisti del settore aiuta tantissimo anche a prevenire mali stagionali e patologie di tantissimi tipi. Per giunta in Valdichiana e Val d’Orcia i fanghi e le terme sono insiti nella cultura locale per cui i medici, terapisti e addetti hanno davvero una marcia in più rispetto che altrove.

      Risposta
  • ottobre 28, 2017 in 1:47 pm
    Permalink

    Adoro le terme! Trovo che siano in assoluto il modo migliore per rilassarsi, purificarsi e detossinarsi da stress, pensieri pesanti e frenesia….in ogni stagione dell’anno!

    Se poi a questo aggiungiamo anche l’attenzione all’ecosostenibilità, e l’esplorazione di paesaggi di grande bellezza, fra natura e cultura….. ci vado proprio a nozze. 🙂

    Mi studierò bene il profilo di ogni struttura da te descritta, grazie!

    Risposta
  • ottobre 28, 2017 in 5:03 pm
    Permalink

    E vabbene adesso mi sento autorizzata a dirlo: posso dire che ti ho seguito su Instagram e ho rosicato come una pazza?!? 😀 Hai detto bene, massaggi, coccole, profumo di tè alla menta e tisane… il quadro perfetto per mettere il cervello in folle e dedicare un po’ di tempo a sè stesse. Ora devo solo capire in quale andare e quando andarci 🙂

    Risposta
    • ottobre 29, 2017 in 10:00 am
      Permalink

      Noooo, rosicamento is no good! Fallo e basta! Se ti serve qualche info in più su qualcuna in particolare just ask 🙂

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *