Mediterraneo: le spiagge più belle e dimenticate dal turismo

Read this post in English 

Amo la gente, amo le spiagge piene di gente che le ama e le rispetta (quando le ama e le rispetta) e trovo sacrosanto (nonché ovvio) che una cosa che piace a me piaccia anche ad altri.
Quindi non mi sentirete mai dire nulla contro le spiagge di agosto.

Ma la cosa bella di quando ti piace esplorare più posti e “spingerti oltre” è che il mondo sa regalarti scenari unici e nascosti in cui concederti tempo da sola con te e con il rumore della natura e, in particolare, del mare.

Ecco perché oggi ti parlo di perle meno note del Mediterraneo. Luoghi poco battuti dal turismo che conservano un fascino selvaggio, come noi (di tanto in tanto).




Cala Luna, Sardegna

Cala Luna – fonte Wikimedia

Lungo la costa orientale della Sardegna, tra Barbagia e Ogliastra incuneata nello splendido Golfo di Orosei scopriamo Cala Luna. La si può raggiungere in barca partendo dai vicini porti turistici di Cala Gonone o Santa Maria Navarrese, ma la vera avventura sta nel percorrere il sentiero – piuttosto impegnativo per la verità – che si snoda lungo le montagne del parco nazionale. Cala Luna è una delle pochissime spiagge ad avere alle proprie spalle un lago di acqua dolce circondato da un fitto bosco di oleandri. Lungo i settecento metri di spiaggia bianca, grotte calcaree offrono riparo nelle intense giornate di sole, di fronte a voi un mare turchese di acqua cristallina. Un luogo selvaggio che ha offerto rifugio ai naufraghi della Wertmuller in Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto.

Calanque d’En Vau Cassis, Costa Azzurra

Molti non associano la mondana Costa Azzurra a spiagge dimenticate e luoghi nascosti.
Grosso errore! Grosso, grosso errore. Se aveste letto il mio post sui mercatini e i luoghi più autentici della Costa Azzurra non avreste commesso questo peccato!

Ma dal momento che vi amo e vi perdono, vi dico che tra Cassis e Marsiglia, protetta da ripide falesie bianche di granito (le Calanques) a picco sul mare troviamo la spiaggia di Calanque d’En-Vau.
È raggiungibile solo in barca o a piedi lungo un percorso trekking poco impegnativo che richiede circa un’ora. La ricompensa dal sudore e dalla fatica è un mare perfetto per lo snorkeling lungo la costa incontaminata di un parco naturale che prosegue tra rocce e insenature per ben 22 chilometri.

La rada macchia mediterranea fa da contorno a una baia di ciottoli bianchi e la vista delle scogliere che precipitano quasi in verticale nel mare è davvero impressionante. Un luogo segreto che vale la pena di scoprire.

Calanque_d’En_Vau-Cassis – fonte Wikimedia

Armier Bay, Malta

Facciamo le valigie e partiamo alla volta di Malta, nel cuore del Mediterraneo. L’isola principale, insieme alla vicina Gozo, offre spiagge da sogno tra siti archeologici millenari e una vita notturna adatta a tutti i gusti.

Tra le numerose insenature che arricchiscono l’isola scopriamo la suggestiva Armier Bay nella località di Mellieha. Zona rurale con pochi alberghi e alcune rimesse per barche usate dai residenti nei mesi estivi. Luogo tranquillo in cui potrete dedicarvi al relax senza timore di essere assaliti da orde di turisti. Se poi vorrete vivere appieno la movida notturna dopo una giornata di mare e sole fate un salto all’Oracle Casino per sperimentare il Punto Banco, versione meno nota del più famoso Baccarat, in cui il dealer viene chiamato banco, da cui il nome alternativo di Punto Banco.

Se poi volete davvero scatenarvi il Gianpula Complez è il luogo che fa per voi: la discoteca all’aperto più grande dell’isola!

Armier Bay by Franco Vannini

Se vuoi conoscere la mia IMPERDIBILEILLUMINANTE opinione
sulle spiagge affollate del Salento (e su molte altre cose), seguimi anche su Instagram 

Dhërmi, Albania

Dall’altra parte dell’Adriatico dopo aver attraversato suggestivi passi montani scendiamo verso il mare e raggiungiamo la spettacolare spiaggia di Dhërmi, trenta chilometri a sud di Valona, in Albania.

Il paese omonimo da cui l’insenatura prende il nome è un caratteristico agglomerato di case in pietra e stretti vicoli aggrappati al fianco della montagna. Alcuni bar e semplici taverne offrono al viaggiatore l’accoglienza tipica di un luogo al di fuori del tempo. La spiaggia di ciottoli bianchi e acqua cristallina è solo una delle tante insenature che si aprono sui fianchi delle colline, luoghi incontaminati tra il mare e la natura selvaggia. In particolare la parte nord dell’insenatura di Dhërmi risulta intoccata e deserta. Luogo ideale per una vacanza all’insegna del relax.

Consiglio anche di esplorare le vicine insenature di Drimadhes e Palase, altrettanto selvagge e in cui non faticherete di certo per trovare il posto più adatto a voi.

Dhërmi, Albania
Dhërmi, Albania

Elafonissi, Creta.

Se volete scoprire una Creta segreta, allora fate rotta verso sud!

La spiaggia di Elafonissi è a ragione considerata come una delle più belle del Mediterraneo.
Quello che troverete è un mare calmo e una sabbia le cui sfumature in alcuni tratti di costa tendono al rosa.

Elafonissi, Creta

Un paesaggio più tropicale che mediterraneo dove la tartaruga Caretta Caretta depone le proprie uova. La spiaggia è collegata alla vicina Isola di Elafonissi da una stretta lingua di sabbia facilmente percorribile a piedi.

La piccola isola di fronte alla spiaggia è un parco naturale che potete visitare in poche ore di cammino per poi ritornare a godere della sabbia e del mare della sua incantevole spiaggia. In gran parte è libera, mentre un’area è attrezzata con ombrelloni, lettini e un modesto bar in cui bere e mangiare.

Il luogo perfetto per lasciarsi indietro “laggente”. Ma, mi raccomando, non lasciatevi mai alle spalle la civiltà. Ogni paradiso merita di restare tale.

Siate umani, siate viaggiatori, salvate il mondo.

 

 

(Visited 188 times, 1 visits today)
It's only fair to share...Share on FacebookDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Reddit

2 pensieri riguardo “Mediterraneo: le spiagge più belle e dimenticate dal turismo

  • agosto 28, 2017 in 10:01 am
    Permalink

    No ho ancora visitato questi posti, però lo già sai che amo Italia e quindi il mio sogno è andare in Sardegna per coccolarmi sul mare azzurro! Bellissime foto, mi viene già voglia di fare la valigia e partire!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *