Instagram For Dummies – 5 consigli per principianti su come diventare cintura nera di Instagram

Trucchi semplici ma utilissimi per usare bene instagram, avere una bella gallery e (anche per) aumentare i follower.

Di Cristina Buonerba, blogger e viaggiatrice contemplativa, come dico, o Lazy Trotter, come dice lei (nel suo blog The Lazy Trotter). 

Lo so, lo so. Che ci piaccia o no, ormai siamo tutti Instagram dipendenti.
Quando abbiamo lo smartphone in mano e il collo piegato sullo schermo, nella maggior parte dei casi o siamo impegnati a vedere se la spunta del nostro ultimo messaggio inviato su Whatsapp si è colorata di blu, oppure stiamo sguazzando in un mondo fatto di centinaia di migliaia di foto in cui poterci perdere tra inspirazioni di stile, destinazioni esotiche, animaletti tenerissimi e tante, tantissime ricette a base di avocado.

Instagram è la figata assoluta in termini di social media e, da quando ha letteralmente rubato lo scettro a Snapchat introducendo le Instagram Stories, non esiste nessun’altra piattaforma che possa reggere il confronto.

In questo post pubblicato sul mio blog The Lazy Trotter troverete tanti consigli su come scattare delle foto belle per Instagram, mentre in questo articolo troverete 5 dritte semplici semplici per chi è alle prime armi con questo strumento e desidera fare un passetto in avanti verso la propria scalata al successo in questo marasma digitale.

1. Una Foto alla Volta

E va bene sarò onesta: questa foto è la classica illusione da social media che ti fa pensare che tutto sia mille volte più bello di come è realmente. Il cappello ? l’ho preso in prestito per farmi la figa (ho i capelli da vera viaggiatrice: appiccicaticci e belli ruvidi), il muro di mattoncini era minuscolo e disperso in un parco. Tutto intorno polvere e roba strana che cercavo di non far appicciare ai miei vestiti. Ma hey, la salopette è mia e non trovate anche voi che sia stupenda?! ??‍??✌? . . . . . . . . #europe_vacations #sheisnotlost #femmetravel #ig_masterpiece #traveller #girlswhotravel #aroundtheworld #romania #visitromania #ig_timisoara #mytravelgram #mytinyatlas #inspiremyinstagram #darlingmovement #darlingweekend #theprettycities #thelazytrotter #thecreative #theglobewanderer #passionpassport #pursuepretty #wearetravelgirls #doyoutravel #whatchthisinstagood #makemoreportraits #makeitblissful

Un post condiviso da Cristina Buonerba ? (@thelazytrotter) in data:

Probabilmente può sembrare una banalità, ma vi assicuro che non lo è: quando postiamo una foto limitiamoci a postarne una alla volta.

Esempio: siamo appena stati a pranzo a mare con i nostri amici e abbiamo trascorso la giornata perfetta in cui tutto ci appare perfettamente perfetto e ci sentiamo super inspirate.

Daje de click a destra e a sinistra e magicamente ci ritroviamo a postare cinque foto, una dopo l’altra.
Ecco: non lo fate. Questa è quella che io chiamo bulimia da social media: i vostri follower si ritroveranno con il feed intasato dalle vostre foto, tutte simili tra loro e pubblicate tutte insieme. Meglio pubblicarne una bella bella e non cinque carine.

Se invece facciamo fatica a resistere alla tentazione, facciamo trascorrere almeno due o tre ore tra una foto e l’altra o approfittiamo della nuova funzione di Instagram che ci permette di pubblicare più foto contemporaneamente in un unico post.

2. Questione di Luce

come usare bene la luce su instagram




Non mi stancherò mai di essere bacchettona su questo argomento. La luce è importante, eccome se è importante!

Anche se non siamo dei fotografi professionisti e se non ci riteniamo dei grandi maestri in termini di fotografia, prestare un po’ di attenzione alla luce serve a migliorare drasticamente la qualità della nostra immagine. Personalmente ho una regola che, fino a questo momento, non ho mai trasgredito: non pubblico mai foto scattate di sera o con condizioni di scarsa luminosità.

La maggior parte delle foto che posto sul mio profilo Instagram sono scattate con il mio cellulare e, considerando che l’uso del flash non fa parte del mio credo religioso, una volta tramontato il sole è come se timbrassi il cartellino: no more photos, please.

Certo, non sono completamente pazza e se ho voglia di scattare una foto con i miei amici la scatto lo stesso, ma semplicemente non la posto sulla mia galleria. Per quale motivo? Trovatemi un big Instagrammer che pubblica foto scattate al lume di lampione, con tanto di luce gialla al tungsteno che risalta ogni dettaglio o, peggio ancora, usando il flash. La bellezza di una foto passa (soprattutto) attraverso la morbidezza della luce

come fare belle foto per instagram

3. Usare i Giusti #Hashtag

Ah, gli hashtag! Queste simpatiche paroline precedute dal simbolo #.

Navigando su Instagram mi diverto a vedere l’uso degli hashtag più improbabili: dal #miscappalapipi a #mifannomalelescarpe al gettonassimo #semplicementenoi.

Ma andiamo con calma: a cosa servono gli hashtag? Un hashtag è una parola chiave utilizzata per raggruppare tutte le immagini che fanno riferimento a un determinato tema, facilitando la ricerca delle foto all’interno di Instagram.

Se desideriamo aumentare i nostri follower su Instagram e dare maggiore visibilità alla nostra foto attraverso l’uso degli hashtag, è chiaro che dovremmo scegliere dei # inerenti al soggetto ritratto nel nostro scatto.

Esempio: se abbiamo appena pubblicato la foto di un delizioso piatto di spaghetti con le cozze (God save le cozze!) e desideriamo raggiungere più utenti, invece di inventare degli hashtag (tipo: #mammachebuono oppure #chefame) proviamo a usare degli hashtag inerenti a quella tematica. Come trovare gli hashtag giusti? Semplicemente facendo una rapida ricerca su Instagram utilizzando lo strumento a forma di lente di ingrandimento, inserendo la parola chiave di nostro interesse e selezionando la funzione Tag (in questo caso sarà food o cibo).
Ci appariranno tantissimi tag e il numero delle volte in cui sono stati utilizzati. Scegliamo tag che non siano troppo popolari, altrimenti entreremo in competizione con migliaia di utenti e la nostra foto sparirà nel giro di pochi minuti.

4. Parole, Parole, Parole

Uno dei principi che rendono Instagram così interessante è quella sensazione di coinvolgimento che si crea tra i vari utenti. Io posso anche non aver mai incontrato dal vivo una persona che seguo ma, a furia di vedere le sue foto e seguire le sue Storie, in qualche modo sento di conoscere parte della sua vita.

Instagram ci permette di condividere momenti della nostra quotidianità, da una bella porta che ha catturato la nostra attenzione per strada (io amo le porte!) a ciò che stiamo mangiando (vedi punto 3) alla foto della nostra nipotina fino alle nostre vacanze in giro per il mondo. Questo sentimento di connessione tra noi e i nostri follower non si crea solo attraverso le immagini, ma anche attraverso le parole.

Quando postiamo una foto, quindi, ricordiamoci di condirla con una piccola frase. Vanno bene anche poche parole, ma basta che siano autentiche e che facciano da collante e da amplificatore al messaggio che stiamo cercando di trasmettere con il nostro scatto.

Non a caso si tratta di visual storytelling.

5. Be Social

Qual’è l’atteggiamento giusto da adottare per crescere in un social media? La risposta è semplice: essere social, baby!

Torniamo all’esempio del food: facciamo finta che il tuo interesse principale siano foto di ricette e stai cercando di aumentare i tuoi follower su Instagram. Come fare?
Per prima cosa iniziare a seguire i grandi profili che si occupano di questo stesso argomento (per intenderci, profili con migliaia di follower: possono essere food blogger o magazine di settore o account che condividono foto postate da altri utenti).
In questo modo non solo avrai una grande fonte da cui prendere inspirazione, ma potrai essere in contatto con altri utenti che condividono il tuo stesso interesse.
Anche sui social funziona il principio di faccio cose, vedo gente: fai like, lascia commenti, segui altri utenti.
Conosci e fatti conoscere, in modo da portare più traffico verso il tuo profilo e da scoprire nuove realtà che potrebbero risultare interessanti in futuro.
Usa gli hashtag promossi da grandi profili e prova a taggarli nella tua foto: in questo modo avrai maggiori opportunità di essere trovato. Non essere timido ma non essere meccanico: meglio pochi commenti (o like) sinceri e interessati e non una serie di “Oh, pretty!” a cui non crede nessuno.




Detto questo, non dimentichiamo che Instagram è un gioco e che va preso come tale, e non come un’ossessione! Postate, postate, postate e date sfogo alla vostra creatività: diventare cintura nera di Instagram è molto più semplice di quanto si possa pensare.

Oh, quasi dimenticavo: seguite The Lazy Trotter!

(Visited 456 times, 1 visits today)
It's only fair to share...Share on FacebookDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Reddit

7 pensieri riguardo “

Instagram For Dummies – 5 consigli per principianti su come diventare cintura nera di Instagram

  • maggio 2, 2017 in 5:49 pm
    Permalink

    Secondo me sono tutti ottimi consigli, io ho scavato in lungo ed in largo alla ricerca della ricetta perfetta, poi mi sono data tre semplici regole.
    1) Le foto migliori ( + bonus editing)
    2) buona didascalia e Hashtag
    3) Socializza

    Queste regole prese non troppo sul serio mi hanno fatto guadagnare 60 followers in una settilmana e non gente a cavolo, persone che commentano e partecipano. Una vera socializzazione.

    Aggiungerei anche ispirare e farsi ispirare degli altri, senza essere gelosi del talento altrui.

    Risposta
    • maggio 2, 2017 in 6:03 pm
      Permalink

      Flavia, ma non vale… tu fai foto INARRIVABILI! Almeno a mio avviso 🙂 E proposito di ispirazione sei una mia MUST VISIT gallery quotidiana.
      60 in una settimana è un ottimo ottimo ottimo numero! siamo sui 240 al mese se la crescita è costante!

      Risposta
  • maggio 8, 2017 in 7:27 am
    Permalink

    Ottimi consigli da seguire dal primo all’ultimo. Instagram ancora mi da qualche problema. Ammetto che dovrei dedicargli più tempo e dovrei farmi influenzare meno dalla mia indole fotografica (troppe foto “seriose”). Grazie mille per questo articolo!

    Risposta
    • maggio 8, 2017 in 7:31 am
      Permalink

      in che senso seriose? Guarda, su instagram sono molto meglio foto professionali che selfie, nonostante quello che si pensa e che molte influencer famose ci fanno pensare. dal vangelo secondo the lazy trotter 🙂

      Risposta
  • maggio 8, 2017 in 9:20 am
    Permalink

    Ottimo articolo! Hai proprio ragione è importante avere le luci migliori. Il lavoro con gli hashtag se fatto bene è premiante

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *