Cose da sapere prima di andare a Malta: quando andare, cosa portare, cose da non perdere

Cose da vedere se decidi di andare a Malta, quando è meglio andare, che cosa non deve mancare in valigia e… qualche curiosità che non trovi sulle guide 

Rispetto a quando ho vissuto a Malta, sono aumentati i voli e le compagnie che, dall’Italia, ti portano direttamente su questa isoletta-arcipelago a largo delle nostre coste.

E questa è già la prima buona notizia nonché spiegazione del motivo per cui molte di voi stanno pianificando un viaggio da quelle parti.

Ottima scelta!

Io confesso di essermi innamorata di Malta, e di non resistere al suo pensiero, tutte le volte che la sento nominare: è normale, visto che basta visitarla una volta per farla entrare nel cuore in pianta stabile, come mostrano questi splendidi scatti.

quando andare a malta, che cosa vedere e che cosa portare
Condividi questo post su Pinterest, grazie! <3




Malta è stata a lungo una destinazione molto (troppo) sottovalutata, mentre è incredibilmente interessante da tantissimi punti di vista.

Iniziamo subito con alcune piccole curiosità scoperte da chi ci ha vissuto qualche mese (cioè io, moi, me medesima, myself!)

  • Ha uno skyline unico al mondo, ricco di cattedrali affacciate sul mare oppure nel mezzo del nulla.
  • Ogni cattedrale è stata per un po’ moschea, poi di nuovo chiesa cattolica o vice versa (per via delle diverse dominazioni); questo ha fatto sì che il suo panorama sia un po’ islamico, un po’ cristiano (sul piano architettonico) e l’effetto è magico!
  • è un paese molto cattolico ma le stradine e i loro nomi ricordano quelli del medio oriente (tipo Mdina, solo per fare un nome pronunciabile senza andare dal logopedista)
  • la lingua maltese è una contaminazione delle 8 principali dominazioni storiche (che sono le 8 punte della croce maltese) e per un appassionato di lingue o un linguista è in assoluto la destinazione più interessante in Europa.
  • Valletta è capitale della cultura 2018.

Quali sono i migliori mesi per andare a Malta?

Vista la sua collocazione geografica, Malta è un arcipelago dal clima e dal sapore fortemente mediterraneo, questo significa una cosa sola: la primavera è la stagione migliore per godersi le sue spiagge, la sua natura incontaminata e il suo mare cristallino.

Se il tuo viaggio sarà di poco tempo (week end, una settimana o due) scegli aprile, maggio e la prima settimana di giugno.

Marzo è a dir poco pazzerello, il sole e le piogge si alternano quasi come in Irlanda ma le escursioni termiche sono molto più nette. Tuttavia nel periodo di febbraio-marzo (in pratica a carnevale, a seconda di quando cade) ci sono eventi interessanti come il folle Carnevale di Gozo.

Che cosa mettere in valigia?




La primavera è una stagione un po’ pazzerella: questo vale per tutte le regioni e i paesi che galleggiano nel Mediterraneo, Malta compresa. Pur dovendo partire con poche cose, è sempre meglio prevedere delle eventuali precipitazioni primaverili e di conseguenza imparare tutta l’utilità dell’abbigliamento “a cipolla”.

Ti consiglio anche di portare un kway leggero e di non scordare la crema solare: Malta è piuttosto vicina al continente africano, e il sole picchia davvero forte. Qui è importante optare per delle creme solari da farmacia come queste qui, che vi permetteranno di proteggervi dal sole durante le passeggiate: dopo mesi di mancata esposizione al sole, è sempre meglio comprare dei prodotti in grado di regalarvi una protezione ancor più forte ai raggi UV.

Mi ero dimenticata di questa tendenza del sole primaverile maltese di essere particolarmente impegnativo e dal mio ultimo breve viaggio maltese me ne sono tornata con un piccolo eczema sul naso. Quindi mi raccomando, protezione solare anche all’inizio della primavera fino a fine ottobre! Persino per chi come me non è propriamente albina.

Come arrivare a Malta?

balconcini malta e valletta - che cosa fare a malta e quando andare
Balconcini e verande tipiche del panorama urbana maltese

Vi assicuro che arrivare a Malta è quasi un gioco da ragazzi: è vicinissima all’Italia e i mezzi a disposizione per raggiungerla sono tanti.

Innanzitutto, essendo dotata di un aeroporto internazionale, Malta è raggiungibile via aereo: questo comprende anche voli low cost come quelli di Ryanair, per fare un esempio. Inoltre, potrete andare a Malta anche in traghetto: un viaggio più lungo e complesso, ma adatto per chi ama mare e avventura.

Cosa vedere e che cosa fare a Malta?

Ovviamente, la capitale Valletta è un must visit.
Dai giardini superiori e inferiori di Barakka, con le vedute più panoramiche del Grande Porto e tanto dolce verde urbano alla Cattedrale di San Giovanni (oggettivamente la più bella cattedrale che abbia mai visto), alle sue stradine principali e secondarie, i suoi raffinati caffè e vinerie e la sia area commerciale.

Tuttavia, sappiate che non è Valletta il luogo della “movida”, ma per un po’ di movimento, musica e robe vivaci bisogna andare a Sliema e St. Julien (basterà prendere un autobus dal grande parcheggio all’ingresso città, e fare un viaggio di pochi minuti con tanto di vista mare).

Vista della costa di Sliema - Malta
Vista della costa di Sliema – Malta

Per chi ama lunghe e romantiche passeggiate, io consiglio la promenade che da Sliema porta a St. Julien. 
Ad esempio, puoi pranzare a Sliema in un localino sul mare (uno dei tanti tra risotanri, pub o chioschetti), poi puoi iniziare a camminare sulla promenade, scendere agli Independence Garden e procedere poi fino a St. Julien per un aperitivo, musica live, serata in discoteca (perchè i locali alla moda sono tutti qui).

Una delle cose più adorabili da fare a Malta, a parte andare al mare (e ci arriviamo tra un attimo) è andare in giro per mercatini e assaggiare lo street food locale.
Per conoscere tutti i mercatini più belli dell’isola, come arrivarci e quale street food assaggiare, leggi questo post. 

pastizzi- streetfood tipico di malta
pastizzi- streetfood tipico di malta

Ovviamente il protagonista e la cosa più invitante a Malta è il suo bellissimo mare.
La Laguna Blu di Comino è particolarmente bella (da Malta si arriva con il traghetto).
Il mare è splendido, la natura sovrasta la mano dell’uomo, ed è una meta ideale per chi vorrebbe fare un tuffo nel blu e nel verde.

Fra le mie mete preferite, non potrei non includere la spiaggia di Gozo: forse un po’ troppo meta turistica, ma la sua bellezza giustifica la mole di turisti che la visitano ogni anno. E se ci vai ad aprile o maggio, l’umanità è di meno.
Nella mia personalissima scala di gradimento made in Malta, seguono attrazioni come l’antichissima città di Mdina e il sito archeologico di Rabat.

Infine, voglio chiudere questo articolo citandovi la Baia di St. Julian e la bellissima spiaggia di Paradise Bay, molto piccola, adatta per lo snorkeling, pulita e sicura per chi ama nuotare e rilassarsi.

Vista del mercato di Marsaxlokk
Vista del mercato di Marsaxlokk

Ultima cosa, sulla quale prometto di scrivere presto un post più lungo ma che devo per forza accennare: visita le “tre città” (Sanglea, Vittoriosa e Cospicua).
Puoi visitarle con i bus 1,2, 4. Nota bene che la stazione degli autobus antistante l’ingresso di Valletta è molto efficiente e i bus partono e arrivano con frequenza ignota in Italia. Sono davvero il mezzo più affidabile anche grazie ad una lunga cultura che hanno alle spalle.

Oppure, ancora più bello, visita le tre città arrivando via mare, o con il ferry che parte dal porticciolo dei traghetti (non dovrebbe costare più di 3 euro a tratta) o, ancora meglio, contrattando con un pescatore locale il trasporto sul luzzi, tipica imbarcazione maltese.

Ti arriverà addosso qualche piccola gocciolina di acqua e tanta, tanta libertà.

10 pensieri riguardo “Cose da sapere prima di andare a Malta: quando andare, cosa portare, cose da non perdere

  • Ott 10, 2018 in 7:25 pm
    Permalink

    Ciao! Si può fare il bagno a metà ottobre? Io partirò settimana prossima!
    Grazie!! 😊

    Risposta
    • Ott 12, 2018 in 8:15 am
      Permalink

      Credo che dipenda dagli anni, ottobre è sempre un mese “border line” per le coste del mediterraneo. Ad oggi, fa caldo, ma la situazione può davvero cambiare in una notte e trovarti all’improvviso in autunno profondo.

      Risposta
  • Set 20, 2018 in 10:22 pm
    Permalink

    Che ne dici di metà ottobre come periodo?

    Risposta
  • Apr 19, 2018 in 5:33 pm
    Permalink

    Già da un po’ sto pensando di andarci almeno per 3/4 giorni, se non a fare un corso di inglese, e dopo la lettura del tuo articolo la voglia si è concretizzata.

    Risposta
  • Apr 13, 2018 in 5:07 pm
    Permalink

    ciao e complimenti! si potrà fare il bagno a metà maggio?
    Paola

    Risposta
  • Mar 8, 2018 in 9:17 pm
    Permalink

    È tra le mete che vorrei vedere quest’anno, magari in autunno perché io col caldo non vado molto d’accordo. E poi pare che Ryan Air metterà un volo diretto quindi non mi resta che incrociare le dita – e trovare dei biglietti a prezzi accettabili, e avere dei giorni di ferie 😉

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *