Come trovare lavoro in Australia

In My Suitcase accoglie con piacere questi consigli dagli esperti di Portale Australia su come trasferirsi e trovare lavoro (di diverso tipo) dall’altra parte del mondo. Leggi con attenzione questi spunti interessanti e consigli molto dettagliati!

Come si cerca e come si trova lavoro in Australia? 

locale a brisbane australia

Trovare un impiego non è semplice: bisogna essere a conoscenza delle imprese che offrono lavoro, delle vie burocratiche necessarie e avere le carte in regola. Che tu sia venuto a studiare in Australia o voglia vivere qui, avrai bisogno di un paio di dritte per trovare un lavoro in modo efficace e mantenerti! Specialmente se sei giovane, non sarà facile trovare un incarico. Ma con una pianificazione intelligente e i giusti consigli nulla è impossibile!

Le tre cose fondamentali di cui hai bisogno sono: un visto adeguato, un curriculum vitae e una lettera di presentazione.

Per quanto riguarda il visto, l’ideale è il WHV (Working Holiday Visa): ideato per chi ha meno di 30 anni, ti permette anche di lavorare durante la tua vacanza in Australia. Ricorda che invece con il visto per studenti non potrai lavorare più di 20 ore a settimana e con il visto turistico non ti sarà possibile essere assunto per nessun tipo di impiego. Le infrazioni relative ai regolamenti previsti da ogni tipo di visto sono molto severe.

sydney do it like a local in my suitcase

Il tuo cv dovrà contenere le tue informazioni divise nei seguenti campi:

  • Dati personali

In questa sezione dovrai riportare nome e cognome, indirizzo, numero di telefono, e-mail e tipo di visto (ti consiglio di non aggiungere quest’ultima informazione se hai un visto per studenti perché il tuo resume rischierebbe di essere cestinato automaticamente per impieghi che richiedono un impegno maggiore di 20 ore settimanali; omettendo questo dato, una volta ottenuto il colloquio potresti accordarti a voce con il datore di lavoro su un orario adeguato al visto);

  • Obiettivi (Objectives)

Questa unità è di tipo formale, puoi tranquillamente copiare un modello universale di presentazione: di solito si scrive che l’obiettivo della ricerca di impiego è accumulare esperienza all’estero nel campo lavorativo di interesse;

  • Profilo (Profile)

Dovrai presentarti in poche righe, ad esempio potresti descriverti come un assiduo lavoratore con una buona capacità di interazione con i colleghi;

  • Istruzione (Education)

Ricordati di riportare qui tutti i titoli di studio che hai conseguito in Italia e all’estero;

  • Esperienza (Experience)

Non scrivere tutte le tue esperienze lavorative in generale ma solo quelle inerenti alla posizione per la quale stai facendo domanda;

  • Abilità (Skills)

In questa parte riporta le abilità che ritieni significative, come ad esempio il possesso della patente o la conoscenza di più lingue;

  • Disponibilità (Availability)

Specifica la tua disponibilità lavorativa settimanale, ad esempio potresti indicare dal lunedì al venerdì;

  • Referenze (Referees)

Non dimenticare di scrivere i recapiti dei tuoi precedenti datori di lavoro: se dovessi ricoprire ruoli importanti il tuo capo potrebbe indagare sulle tue esperienze lavorative passate.

Ti consiglio di chiedere l’opinione ad un amico fidato sul tuo curriculum: potrebbe farti notare alcuni errori o imprecisioni che a te sono sfuggiti. Mi raccomando, scegli qualcuno veramente interessato a te, che non voglia soltanto sparare a zero sulla tua figura professionale.

bag-and-hands

Parlando della tua lettera di presentazione, dovrai tenere un linguaggio formale e presentarti in modo più approfondito rispetto a quello che hai scritto sul resume.

Potrai scaricare gratuitamente da portaleaustralia.com alcuni esempi di cv e lettere di presentazione da imitare.

lavoro-australia

La ricerca di un lavoro non sarà una passeggiata. Il tuo miglior alleato sarà Google Maps: fai una ricerca inserendo la parola chiave del lavoro che stai cercando (ad esempio “Italian restaurants”) e la zona alla quale sei interessato (non scrivere il nome di una città ma quello di un suburb, cioè una circoscrizione). Normalmente molti ragazzi stranieri fanno l’errore di andare a lasciare curriculum nella via principale, dove sono passati in migliaia prima di loro a fare la stessa cosa. Invece con l’ausilio di Google Maps potrai trovare alcuni locali più nascosti ma per i quali c’è meno concorrenza. Lo stesso discorso vale su larga scala per le città: un posto grande vuol dire più possibilità ma anche più concorrenza, al contrario una zona più ristretta garantisce maggiori probabilità di essere scelti.

Per cercare le offerte di lavoro puoi anche utilizzare i siti gumtree.com.au e seek.com.au; ti consiglio in ogni caso di farti accompagnare da qualcuno presso le aziende che offrono lavoro su questi siti, perché tramite internet non si sa mai dove si va a finire.

Ricorda di scegliere un momento opportuno per andare a consegnare il tuo resume: ad esempio evita di recarti nei ristoranti durante l’ora di punta perché nessuno avrebbe il tempo di darti ascolto. Il mio consiglio è di andare tra le due e le cinque del pomeriggio e consegnare il cv soltanto al titolare o al manager scambiando due parole per dimostrare la tua motivazione e il tuo interesse.

Se ti recherai negli ostelli troverai i backpackers, ai quali potrai chiedere informazioni sui lavori stagionali che svolgono. Se sei venuto a studiare in Australia un’ottima soluzione potrebbe essere lavorare in una farm nel periodo del raccolto, un lavoretto svolto da molti giovani stranieri. Se fossi interessato a questo tipo di occupazione, consulta la National Harvest Guide per avere informazioni diramate direttamente dal governo.

lavoro-australia-night

Nel caso il tuo curriculum fosse preso in considerazione, dovrai affrontare un colloquio (interview) ed eventualmente un periodo di prova (trial) che di solito non è retribuito.

Alcuni datori di lavoro potrebbero cercare di pagarti in nero: rifiutati perché si tratta di un’abitudine pericolosa in quanto perseguibile a norma di legge. Inoltre per essere in regola con il pagamento dello stipendio ricorda di procurarti il Tax File Number (TFN), che ti servirà per pagare le tasse ed eventualmente ottenere il rimborso delle stesse.

Ricorda che la ricerca di un lavoro potrebbe assorbire molte energie e molto tempo. Un pensiero per non scoraggiarti può essere quello di fare riferimento ai tuoi idoli: sicuramente anche loro hanno dovuto cominciare con lavori che non amavano molto ma alla fine hanno raggiunto i loro obiettivi.

Se hai bisogno di aiuto, cerchi informazioni o vuoi risolvere i tuoi dubbi, non esitare a contattare me o il mio team di Portale Australia! E per concludere, ricorda: se puoi sognarlo, puoi farlo.

Pin this post

come-trovare-lavoro-in-australia

3 pensieri riguardo “Come trovare lavoro in Australia

  • Settembre 2, 2016 in 10:12 pm
    Permalink

    Che bel post! Molto informativo e attuale! La ricerca del lavoro all’estero non è mai stata così facile, devi considerare tanti aspetti prima di partire e avere tanto coraggio 🙂 Australia, ormai, è diventata una destinazione popolare per trovare il lavoro. Unica cosa, è così lontano!

    Risposta
    • Settembre 3, 2016 in 5:45 am
      Permalink

      Dopo esserci stata ridimensioni tutte le distanze. Come se trascorressi un giorno e una notte in casa senza uscire (giusto un po’ più costoso, però 🙂

      Risposta
      • Settembre 3, 2016 in 4:34 pm
        Permalink

        Hai ragione 🙂 Nella vita bisogna sempre mettersi in gioco, chi non rischia non beve champagne 🙂

        Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *