Instagrammer che mi hanno ispirata (e che ispireranno anche te)

Prima o poi scriverò un post con tutti gli articolatissimi motivi per i quali amo Instagram, che oltre ad essere parte del mio lavoro è diventato anche il mio passatempo preferito. Ho in mente questo post da un po’, punto per punto, ma sembra esserci sempre qualcosa di più urgente/importante/interessante da scrivere.

In questo post, quando finirò di scriverlo, ci sarà un punto in cui dirò: su Instagram trovi gallery e profili di visual-storyteller in grado di ispirarti! E anche di insegnarti tante cose su come usare bene instagram. 




Ovviamente l’assunto sarà come sempre accompagnato ad argomentazione, ma per adesso mi limito a raccontarti quali instagrammer negli ultimi mesi mi hanno particolarmente ispirata, sia a visitare paesi specifici che ad usare meglio instagram, dalle stories alla gallery.

NB: molte delle badass che seguono in questo elenco non si definiscono instagrammer. Alcune preferiscono blogger (perché sono soprattutto quello), ad altre sta sulle palle anche la definizione di blogger.
Ma so che mi perdoneranno perché la vita è difficile di suo, già si fa fatica a trovare le parole giuste per esprimere sentimenti ed emozioni, almeno non consumiamo inutilmente neuroni quando si tratta di definire quello che facciamo nella vita. Ci state?

The lazy Trotter

Quando la Cristina Buonerba era in Giappone, io mi svegliavo al mattino con la voglia di vedere le sue storie dal paese del Sol Levante.
E quando lei andava a nanna e, per ovvi motivi, i suoi segmenti su instagram diminuivano, io me ne andavo un po’ in ansia. Era bello come seguire una puntata di Alle Falde del Kilimangiaro ma con meno montaggi e in modo più autentico. Era come una mini serie su netflix.

Mi ha fatto venire una voglia di Giappone a dir poco molesta e mi ha fatto spesso venire anche fame, durante i suoi spuntini con lo street food nipponico (e chi mi conosce sa che non è per niente facile farmi venire fame).

Elisa Chisana Hoshi

Mi sono imbattuta in questa donna tramite uno di quei gruppi tipo logge massoniche in cui noi blogger (ma anche no), instagrammer (ma anche no), influencer (ma influencer de che?) ogni tanto ci incontriamo e… mi ha fatto venire prima di tutto una nostalgia invereconda per la mia Côte d’Azur e per Nizza.

Mi ha ispirata anche a cambiare filtri nella mia gallery e non avere più timore della vivacità dei colori pastello.

Giulia Martina

Molti profili mi hanno ispirata e incuriosita verso nuovi paesi, posti lontani ed esotici. Giulia Martina invece mi ha dato nuovi acquerelli sulla mia Puglia.
Una Puglia magica anche in inverno e nelle sue lunghissime mezze stagioni!

Seguila per innamorarti della mia terra e dei suoi dettagli. (Si badi bene, la sua gallery non è solo Puglia centrica).

Faded Spring (di Ana de-Jesus) 

It is today that we show animals the same respect and consideration that we show our human friends and shower them with love, instead of treating them like the dirt under our shoes.It’s never too late to stand up for animal rights and make a difference. I wasn’t always a vegetarian, I wasn’t always cruelty free and would wear make up that had been tested on animals, went to zoos and wore animal materials until I educated myself on what these poor defenseless animals go through on a daily basis for the sake of our own entertainment value and vanity. You don’t have to be vegan or vegetarian, but please I beg you, think about what you are wearing and what you are using to clean your home, do your make up and treat your skin. Because even the smallest change like boycotting brands that test on animals can make a difference. Do the right thing. Be cruelty free. Are You Proud To Be Cruelty Free? Read more in IG BIO Sign up to http://liketk.it/2tOCz @liketoknow.it #liketkit to shop the look #streetartistry #ootd #wiwt #whatimwearing #whatiwore #fblogger #fbloggersuk #fashion #fashionblog #blog #streetstyle #outfitpost #fashionblogger #abm #thatcolourproject #streetart #graffiti #asseenonme #ltkeurope #ltkunder50 #notbanksyforum #crueltyfree #internationalanimalrightsday #vegetarian #vegan #animallover #jumperdress #christmas2017 #winterfashion

Un post condiviso da Ana De-Jesus (@faded_spring) in data:

Se una fashion blogger ispira e piace tanto persino a me, che di fashion non so nulla e quel poco che so è per mera cultura generale, vuol dire che è davvero brava.
Che cosa mi piace della gallery di Ana?
In primis la particolarità delle sue “captation”, cioè quel testo che su instagram accompagna le foto e che molti chiamano anche didascalie.
Ana ha il potere di unire una capacità di scrittura e uno storytelling superbo alle sue foto senza mai scadere nel banale, sa raccontarsi in modo profondo ma mai pervasivo; è la fashion blogger/instagrammer più introspettiva che abbia mai visto/letto e unisce ai suoi bellissimi abiti messaggi etici che non sono mai scontati né retorici.

Inoltre adoro il suo format, quello delle foto fashion con lo sfondo di meravigliosi esempi di street art, che so bene quanto è difficile e impegnativo trovare.

Segui loro e segui me e… get inspired!

2 pensieri riguardo “

Instagrammer che mi hanno ispirata (e che ispireranno anche te)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *